Conviene avere una carta carburante in Italia?

Ultimo aggiornamento: 16.04.24

 

Mantenere la spesa per il carburante quanto più bassa possibile e rendere più efficienti le operazioni di gestione della flotta aziendale è una delle principali sfide che oggi devono affrontare numerose aziende, specialmente quelle per le quali il core business implica necessariamente lunghi tragitti o continui spostamenti via terra. 

Il costo del carburante può incidere in maniera importante sulle performance, ecco perché ogni possibile metodo per tenerlo sotto controllo è ben accetto da qualunque impresa. E le carte carburante? Sono una buona soluzione?

 

Cosa sono le carte carburante

Le carte carburante sono uno strumento di pagamento elettronico alternativo alle carte di credito, di debito e (ovviamente) ai contanti, con il quale è possibile pagare ogni rifornimento effettuato dai veicoli della flotta aziendale.

Possono essere attivate dalle imprese,ma anche dai lavoratori autonomi e dai liberi professionisti e garantiscono una serie di vantaggi che andremo ad approfondire nei paragrafi successivi. Intanto è bene spiegare meglio il loro funzionamento.

Quando si effettua il rifornimento si può utilizzare questa scheda per pagare il benzinaio, inserendo il PIN come con qualsiasi altra carta. In quel momento, però, non viene effettuata nessuna transazione perché ogni rifornimento viene registrato e pagato a consuntivo a fine mese (o a fine settimana), insieme con tutti gli altri effettuati nel periodo. La carta carburante è collegata con il conto corrente aziendale, ed è su quel conto che verrà effettuato l’addebito.

Diverse compagnie emettono questa tipologia di prodotti e sul mercato è possibile trovare anche le carte plurimarca o universali, utilizzabili nella maggior parte delle stazioni di servizio.

Per scegliere la migliore soluzione puoi collegarti al sito di iCompario, il comparatore di offerte sulle carte carburante (e non solo) più efficiente e comodo da utilizzare e in pochi secondi puoi trovare la scheda carburante più adatta alla tua azienda. Ma andiamo ai vantaggi.

 

Risparmi su ogni rifornimento

Il motivo principale per cui conviene usare le carte carburante è sicuramente il risparmio.

Con questo strumento è possibile ottenere scontistiche dedicate che premiano la fedeltà a una o più insegne (es. tariffe settimanali fisse o prezzi massimi) e che possono essere anche di importi consistenti quando la flotta aziendale è numerosa. Inoltre, la dilazione del pagamento diventa anche una piccola forma di finanziamento, agevolando il flusso di cassa dell’impresa.

 

Hai più controllo sulle spese

Ma il risparmio non è l’unico vantaggio. Con le carte carburante hai anche più controllo sulla spesa perché puoi monitorare in tempo reale i consumi di ogni singolo veicolo della flotta ed eventualmente porre dei limiti a chi ha dimostrato poca efficienza o sprechi.

Inoltre, rispetto alle normali carte di credito o debito, le carte carburante possono essere utilizzate solo per questo scopo e garantiscono totale sicurezza dalle frodi.

Gestisci in maniera più efficiente la flotta aziendale

Altro dettaglio importante è il fattore efficienza. Utilizzare le carte carburante è anche una svolta in termini di automazione nella gestione della contabilità. Piuttosto che lasciare che siano gli autisti a pagare ogni rifornimento, magari in contanti o con mezzi propri e poi eseguire tutta una serie di operazioni di rendicontazione, rimborso e contabilizzazione, con questo strumento assicuri:

la semplificazione delle scritture contabili

l’efficientamento della gestione dell’IVA sui rifornimenti

la diminuzione dei costi di gestione.

Un altro valido motivo che rende conveniente utilizzare le schede carburante.

 

Sicurezza e prevenzione dal rischio di frodi

Le carte carburante offrono un livello di sicurezza maggiore rispetto ai contanti o alle carte di credito tradizionali. Possono essere associate a specifici veicoli o conducenti e permettono di impostare limiti di spesa giornalieri o settimanali. Ciò riduce il rischio di frodi o abusi. 

Inoltre il loro uso può fornire agevolazioni fiscali o vantaggi finanziari. Per esempio, alcune nazioni consentono di detrarre o recuperare l’IVA sul carburante acquistato con carte apposite.

 

Informazioni sul veicolo

Ultimo aspetto di cui tenere conto è che alcune carte carburante forniscono informazioni aggiuntive sulle prestazioni dei veicoli, come il consumo di carburante e i chilometri percorsi. Questi dati possono essere utilizzati per monitorare l’efficienza dei veicoli e identificare eventuali anomalie o bisogni di manutenzione. 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS