Le 8 migliori segnaletiche di sicurezza del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Segnaletica di sicurezza – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Se state cercando un cartello per segnalare un estintore, un quadro elettrico o volete semplicemente del nastro che possa delimitare un’area, siete nel posto giusto. Abbiamo realizzato questa guida per aiutarvi a scegliere la segnaletica di sicurezza più adatta alle vostre esigenze e troverete nella nostra lista almeno un prodotto che fa al caso vostro. Tra le offerte più interessanti troviamo Ist S.R.L. – Pubblicentro Cartello Estintore N 30x20Pl, che permette di indicare in caso di emergenza la presenza di un estintore e Perfetto Factory Wet Floor cartello pavimento bagnato in plastica che, oltre a delimitare una superficie scivolosa, può essere usato anche come elemento d’arredo alternativo. Per scoprire tutti i cartelli della classifica non vi resta che immergervi nella lettura.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori segnaletiche di sicurezza – Classifica 2022

 

Stabilire la migliore segnaletica di sicurezza del 2022 può essere un’impresa difficile poiché ogni cartello, nastro o avviso svolge una funzione diversa e parimenti utile. Vi invitiamo quindi a non sottovalutare i prodotti che non hanno raggiunto le prime posizioni e dare un’occhiata a tutti i segnali che abbiamo incluso nella classifica.

 

 

Segnaletica di sicurezza antincendio

 

1. Ist S.R.L. – Pubblicentro Cartello Estintore N 30x20Pl

 

Chi sta cercando un prodotto che rientri nella categoria di segnaletica di sicurezza antincendio, potrebbe prendere in considerazione quello proposto da Ist S.R.L. – Pubblicentro poiché si classifica come il più economico in vendita sul mercato. Tale cartello è solitamente esposto nei pressi di un estintore e presenta un’immagine stilizzata bianca su sfondo rosso che ne richiama immediatamente la forma. 

Nella parte inferiore troviamo scritto “Estintore N°”, seguito da uno spazio bianco che deve essere riempito con le informazioni dell’estintore a cui è affiancato, solitamente reperibili sull’estintore stesso. 

Gli utenti dall’occhio attento noteranno che si tratta di un cartello che è possibile trovare in qualsiasi ambito pubblico, dai centri commerciali ai parcheggi e deve obbligatoriamente essere posizionato nei pressi di un estintore per far sì che durante situazioni d’emergenza sia chiaramente visibile. Le dimensioni, secondo i consumatori, sono classiche, ovvero 30 x 20 centimetri e anche il materiale plastico con cui è realizzato il cartello risulta regolamentare.

 

Pro

Prezzi bassi: Il costo del cartello è davvero esiguo, parliamo infatti di una cifra irrisoria che consente l’acquisto di molteplici copie senza un esborso notevole.

Regolamentare: Sia le dimensioni sia il materiale con cui è realizzato il cartello rientrano nella norma, pertanto non dovete temere di effettuare un acquisto errato.

Umidità: Il cartello è realizzato in polipropilene alveolare, procedimento che lo rende impermeabile e in grado di resistere all’acqua e all’umidità.

 

Contro

Rigidità: La plastica, secondo i pareri espressi da alcuni utenti, è sì resistente all’acqua ma sembra un po’ troppo sottile per resistere a urti e cadute.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Segnaletica di sicurezza sul lavoro

 

2. Perfetto Factory Wet Floor cartello pavimento bagnato in plastica

 

Per quanto riguarda la segnaletica di sicurezza sul lavoro, Perfetto Factory propone un cartello “pavimento bagnato”, di quelli che spesso si vedono durante i lavori di pulizie in stazioni dei treni o qualsiasi ambiente pubblico particolarmente affollato. 

Lo scopo del cartello è quello di segnalare una superficie scivolosa agli utenti più disattenti, per evitare cadute accidentali che potrebbero anche avere conseguenze molto gravi, pertanto è di colore giallo e sufficientemente grande, ovvero 30 x 44 x 58 cm, per essere immediatamente visibile.

I consumatori che l’hanno acquistato riferiscono un’ottima qualità dei materiali di costruzione, rivelandosi ben più solido e resistente rispetto ad altri cartelli a basso costo, inoltre, non è apprezzato solo da chi gestisce un esercizio commerciale ma anche da coloro che vogliono arredare il proprio appartamento in modo alternativo, con un tocco urbano che ben si addice allo stile minimalista moderno. L’unico difetto riscontrato è la mancanza di un gancio che tenga ferme le due parti quando non è in utilizzo.

 

Pro

Visibile: Si tratta di uno degli elementi più importanti per un cartello. Il colore giallo e le dimensioni generose rendono questa segnaletica perfettamente visibile da chiunque.

Materiali: Il polipropilene utilizzato per la realizzazione del cartello è di ottima qualità. Il cartello si rivela dunque solido e resistente.

Arredamento: Per chi ha un appartamento alternativo e vuole un pezzo d’arredamento inusuale, il cartello pavimento bagnato rappresenta una scelta divertente e controcorrente.

 

Contro

Gancio: Manca questo elemento per tenere insieme le due parti in modo fisso anche quando il cartello non viene utilizzato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Segnaletica di sicurezza in cantiere

 

3. Maurer Gallotti nastro segnaletico per lavori stradali 200 mt

 

Vi sarà sicuramente capitato di imbattervi nella segnaletica di sicurezza in cantiere, parliamo in particolare del nastro in PVC a strisce bianche e rosse che delimita un’area a cui non si può accedere. Tale prodotto è infatti utilizzato in prossimità di cantieri, parcheggi riservati e così via, per far capire immediatamente al passante che la zona non può essere frequentata da tutti. 

Il nastro in questione può essere utilizzato per diversi scopi e potrebbe tornare utile anche in occasioni del tutto differenti o addirittura come semplice arredo per la porta della cameretta di un adolescente, magari con aggiunta del classico cartello “keep out”, ovvero “vietato l’accesso”. 

La confezione proposta da Maurer contiene 200 metri di nastro, più che adatti per offrire una lunga durata. Gli utenti confermano la buona tenuta del nastro che contrariamente alle aspettative ha un’ottima resistenza e non si rompe facilmente con semplici strattoni.

 

Pro

Metraggio: Un rotolo corrisponde a ben 200 metri di nastro, adeguati dunque a utilizzi multipli senza dover necessariamente acquistarne diverse confezioni.

Economico: Il costo è irrisorio e rispetto ad altre offerte sul mercato si configura come un nastro competitivo, sia per usi specifici sia come semplice arredamento.

Resistente: Trattandosi di PVC, il prodotto Maurer ha una certa elasticità che gli permette di non spezzarsi facilmente. Potrete dunque delimitare le aree di gioco dei vostri figli in modo sicuro.

 

Contro

Spessore: Alcuni utenti lamentano che il nastro sia in realtà troppo sottile. Ciò non rappresenta comunque un grosso problema poiché ha una buona tenuta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Segnaletica di sicurezza con divieto

 

4. Ist S.R.L. – Pubblicentro cartello Vietato Ingresso 30x20Al

 

Tra i prodotti più venduti online abbiamo la segnaletica di sicurezza con divieto, il classico cartello “Vietato l’ingresso alle persone non autorizzate”. Oltre agli utilizzi classici che ne vedono l’affissione in luoghi in cui l’accesso è proibito se non si fa parte degli addetti ai lavori, per esempio in aree con apparecchiature elettriche delicate o zone particolarmente pericolose, tale cartello trova spazio anche negli appartamenti dei singoli individui, magari posizionato sulla porta della propria camera da letto o anche quella del bagno. 

Insomma, un arredamento creativo e divertente che ben si sposa con gli ambienti moderni dallo stile minimal/industrial. La grandezza del cartello è quella classica di 30 x 20 centimetri, conforme al decreto legislativo 81, realizzato in alluminio verniciato e stampato con inchiostro resistente ai raggi ultravioletti. Parliamo dunque di un prodotto professionale che ha anche un costo contenuto. 

Una delle pecche riscontrate, però, è la mancanza dei quattri fori agli angoli, necessari per il fissaggio. Dovrete dunque praticarli da voi prima di posizionare il cartello.

 

Pro

Conforme: Rispetta tutte le normative del decreto legislativo sulla segnaletica per delimitare aree con accesso vietato. Può dunque essere utilizzato in ambienti professionali.

Materiali: Realizzato in alluminio con vernice poliuretanica e stampato con inchiostro resistente ai raggi ultravioletti, il cartello si rivela estremamente resistente anche ai fenomeni atmosferici.

Costo: Il prezzo è contenuto, non dovrete dunque temere di spendere cifre esorbitanti qualora abbiate bisogno di un semplice cartello per arredare il vostro loft.

 

Contro

Fissaggio: Mancano i quattro fori che dovrebbero trovarsi solitamente agli angoli. È necessario dunque realizzarli da sé per fissare il cartello con viti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Segnaletica di sicurezza nelle scuole

 

5. Vigor Blinky cartello in plastica area sottoposta a videosorvegliata

 

Gli utenti alla ricerca di segnaletica di sicurezza nelle scuole o per aree private sottoposte a videosorveglianza, il cartello di Vigor Blinky potrebbe rivelarsi la scelta adeguata. Sul pannello frontale si può leggere la dicitura “Attenzione! Area sottoposta a videosorveglianza per ragioni di sicurezza”, con la chiara silhouette di una telecamera su sfondo giallo, per far capire immediatamente ai passanti che le loro azioni verranno registrate al fine di garantire la sicurezza di bambini, condomini o persone che si trovano nell’area.

Il cartello può essere esposto secondo l’articolo 13 del Codice in materia di protezione dei dati personali e può essere trovato in aree pubbliche e locali commerciali dove sono installate delle telecamere. Qualora ne abbiate, per evitare contenziosi consigliamo di esporre tale cartello in modo chiaro e inequivocabile. 

Secondo i pareri espressi dagli utenti il materiale utilizzato per il cartello non è di qualità elevata, non parliamo infatti di alluminio ma semplice PVC, che rischia di scolorirsi se esposto alla luce continua e diretta del sole, unica vera pecca del cartello.

 

Pro

Comodo: L’installazione è molto semplice e può essere fissato a qualsiasi parete, muro o cancello grazie al suo spessore esiguo.

Lavabile: Qualora si sporchi, il cartello può essere facilmente lavato con acqua e spugna senza rovinarsi grazie alla superficie plastificata.

Regolamentare: Qualora abbiate delle telecamere installate per la videosorveglianza, tale cartello può essere affisso per segnalarne la presenza e prevenire qualsiasi contenzioso che non avrebbe più ragione d’esistere.

 

Contro

Luce solare: Se esposto alla luce del sole in modo diretto e continuo, il cartello potrebbe scolorirsi velocemente. Bisogna dunque posizionarlo in un luogo dove l’esposizione non sia così massiccia.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Segnaletica di sicurezza – pericolo

 

6. Ariete Group cartello in alluminio Quadro Elettrico 30×20 cm

 

Per quanto riguarda la segnaletica di sicurezza di pericolo, è sicuramente ben noto il cartello che indica la presenza di un quadro elettrico. Tra i prodotti venduti online questo è probabilmente quello più utile per segnalare un luogo potenzialmente mortale, in grado di tenere alla larga qualsiasi ficcanaso. Il cartello in questione, infatti, può anche essere utilizzato in maniera alternativa e non solo per indicare un vero e proprio quadro elettrico, ma anche per evitare l’accesso a terzi a una determinata area. 

Il prodotto di Ariete Group è realizzato secondo tutti i canoni classici previsti dal decreto legislativo in materia, vi troverete dunque un cartello in alluminio preverniciato e con inchiostri resistenti ai raggi ultravioletti, perfetto anche per utilizzi professionali.

Gli utenti non hanno riscontrato grossi difetti a eccezione della mancanza di fori per il fissaggio, che dovranno dunque essere realizzati da sé o, in alternativa, utilizzare del nastro biadesivo.

 

Pro

Prezzi bassi: Il costo esiguo del cartello proposto da Ariete Group è un elemento che gli utenti interessati a spendere poco dovrebbero tenere in considerazione.

Arredamento: Oltre che per delimitare un’area potenzialmente pericolosa, cartelli di questo tipo trovano posto anche negli appartamenti più moderni, come forma di arredamento alternativo.

Materiali: Realizzato in alluminio e con inchiostri resistenti ai raggi ultravioletti, non dovrete dunque temere di esporlo al sole.

 

Contro

Fissaggio: Mancano i fori per le viti che dovranno essere praticati dagli acquirenti, a meno che non decidiate di utilizzare il nastro biadesivo come strumento di fissaggio.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Segnaletica di sicurezza – adesivi

 

7. Tesa 58133-00000-00 nastro adesivo da segnalazione

 

Il nastro proposto da Tesa fa parte della segnaletica di sicurezza adesivi. Effettuando una rapida comparazione con altri prodotti simili sul mercato notiamo subito un prezzo leggermente più elevato, ciò è dovuto alla realizzazione del nastro adesivo con un nuovo metodo che elimina solventi e garantisce un’alta resistenza ai raggi ultravioletti. 

L’attenzione del produttore nel creare un prodotto eco sostenibile e biodegradabile è apprezzata dagli utenti anche se alcuni hanno riscontrato alcune difficoltà nella posa su superfici poco lisce o molto porose. 

Per tagliare la sezione di cui avete bisogno non dovrete nemmeno utilizzare le forbici poiché il materiale è appositamente pensato per essere tagliato anche con le mani, garantendo dunque un facile utilizzo in qualsiasi situazione. Per scoprire dove acquistare il nastro adesivo da segnalazione di Tesa non dovete far altro che cliccare sul link sottostante che vi riporterà immediatamente al negozio online.

 

Pro

Ecologico: Realizzato senza solventi, per chi cerca un prodotto “green” il nastro adesivo Tesa rappresenta la migliore segnaletica di sicurezza.

Facile da usare: Non necessita di forbici per essere tagliato ma può essere ridotto in sezioni più piccole anche solo tramite l’uso delle mani.

 

Contro

Adesivo: Non ha una presa molto forte sulle superfici che presentano qualche imperfezione e soprattutto su quelle molto porose.

Prezzo: Il costo potrebbe rivelarsi un po’ troppo alto per circa 66 metri di nastro. Sul mercato sono disponibili soluzioni più economiche.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Segnaletica di sicurezza stradale

 

8. vidaXL Set Stradale 2 pali con catena di plastica segnaletica traffico

 

L’ultimo prodotto che prendiamo in esame è relativo alla segnaletica di sicurezza stradale, si tratta infatti di un set di due pali a strisce bianche e rosse con catena di plastica da 10 metri. Questi si rivelano molto utili per delimitare un’area che funge da parcheggio privato, una zona di cui dovete disporre per effettuare un trasloco e così via. 

I pali sono comodi da trasportare grazie a un peso esiguo di appena 150 grammi e resistono alle intemperie grazie al rivestimento in PVC. Non dovrete dunque preoccuparvi di fenomeni come la ruggine. 

Se da un lato i consumatori sono soddisfatti del costo ridotto dei pali, dall’altro c’è anche da segnalare una scarsa attenzione in fase di produzione dal momento che se posizionati troppo lontani, la catena che li unisce tende ad avvicinarli, facendoli piegare l’uno verso l’altro. Un difetto a cui si può ovviare rinforzando la base, ma si tratta comunque di un lavoro aggiuntivo che diventa onere dell’acquirente.

 

Pro

Economici: Il prezzo è sicuramente contenuto e non dovrete preoccuparvi di spendere troppo per delimitare un’area di parcheggio.

Resistenti: La ruggine e altri fenomeni che potrebbero verificarsi su pali in metallo non attecchiranno in questo caso poiché realizzati con rivestimento in PVC.

Leggeri: Per il trasporto semplice e veloce. Quando non in uso potrete posizionarli in garage senza affaticarvi troppo.

 

Contro

Catena: Unendo i due pali, tende a tirarli l’uno verso l’altro, soprattutto se posizionati a una distanza superiore ai tre metri.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una segnaletica di sicurezza

 

Per capire come scegliere una buona segnaletica di sicurezza bisogna assolutamente valutare le proprie esigenze e i rischi che si ha la necessità di segnalare. Se siete datori di lavoro che devono indicare chiaramente la presenza di quadri elettrici potenzialmente pericolosi, allora avrete bisogno del relativo cartello da affiggere nei pressi del quadro. 

Qualora invece abbiate acquistato degli estintori da posizionare nel capannone, in un parcheggio o qualsiasi area che necessiti di strumenti antincendio, allora per far sì che la normativa vigente sia rispettata avrete bisogno di completare l’opera con dei cartelli che segnalino la presenza dell’estintore e il numero identificativo dello stesso. La segnaletica di sicurezza in vendita sul mercato è variegata ed è possibile trovare svariati cartelli, tutti egualmente utili.

 

Anche come soluzioni di design alternativo

Se però rientrate in una categoria diversa di acquirenti, ovvero coloro che vogliono arredare in modo alternativo il proprio appartamento con segnaletica stradale per conferire un taglio moderno, minimalista o industriale alla casa, allora non c’è bisogno di scoraggiarsi poiché il vantaggio dell’acquisto online è proprio il notevole risparmio sul costo d’acquisto. 

È possibile trovare cartelli laminati, in PVC o resistenti ai raggi ultravioletti a prezzi estremamente convenienti, che spesso non superano la decina d’euro. I più giovani, per esempio, possono apprezzare un cartello di “divieto d’accesso” da affiggere sulla porta della propria stanza o addirittura utilizzare un segnale di “quadro elettrico” nei pressi del case del proprio computer desktop. Le applicazioni sono molteplici e potrete dare libero sfogo alla vostra fantasia.

A ognuno il suo accessorio

Oltre ai cartelli si possono trovare anche strumenti un po’ diversi, come il classico nastro a strisce bianche e rosse, per delimitare aree ben specifiche, oppure i pali con catena, per vietare l’accesso a un parcheggio riservato. Anche in questo caso è possibile sfruttare in modo alternativo tali prodotti e vi invitiamo pertanto a leggere con attenzione le nostre recensioni, che potete trovare nella sezione precedente, dove forniamo anche idee di utilizzo alternative.

Va comunque notato che, nonostante i prezzi siano accessibili, è sconsigliabile puntare a un determinato cartello, anche se non regolamentare, unicamente per risparmiare qualche decina di euro. Qualora ne abbiate bisogno per evitare sanzioni o semplicemente per avvisare i vostri dipendenti di eventuali pericoli sul luogo di lavoro, è sempre bene optare per cartelli che siano resistenti agli agenti atmosferici, non presentino parti in metallo per evitare la ruggine e che soprattutto non si scoloriscano se esposti al sole.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa si intende per segnaletica di sicurezza sul luogo di lavoro?

La segnaletica di sicurezza sul luogo del lavoro indica cartelli, indicazioni, segnali luminosi e qualsiasi tipologia di avviso che indichi un preciso rischio o pericolo. Gli incidenti sul lavoro sono molteplici e ogni anno le morti di questo tipo trovano spazio nelle pagine di cronaca di tutti i quotidiani nazionali. 

La segnaletica nasce per prevenire o quantomeno limitare tali spiacevoli evenienze e sul mercato ne esiste una gran quantità, molto diversa e specifica, per far fronte a qualsiasi situazione. Esistono per esempio cartelli che indicano la presenza di quadri elettrici, zone ad accesso limitato, fili ad alta tensione, presenza di materiali tossici, obbligo di utilizzo di strumenti specifici come occhiali, elmetti e così via. 

Solitamente sono organizzati in colori diversi: il rosso indica segnali di divieto, di pericolo e materiali e attrezzature antincendio, il giallo segnali di avvertimento che invitano alla cautela, l’azzurro segnali di prescrizione e il verde segnali di soccorso e di salvataggio.

 

Quando il datore di lavoro deve fare ricorso alla segnaletica di sicurezza?

Il datore deve necessariamente fare ricorso alla segnaletica di sicurezza quando si presentano rischi che non possono essere limitati da una corretta organizzazione del lavoro o in altro modo. Se dunque il lavoratore è esposto anche a una minima percentuale di rischio a causa di comportamenti o materiali, bisogna necessariamente affiggere cartelli che lo indichino. 

Inoltre, secondo l’articolo 2 comma 3 del decreto legislativo 493/1996, qualora il datore di lavoro debba regolare il traffico all’interno dell’azienda, deve usare la segnaletica prevista dal codice stradale, sia esso fluviale, marittimo o aereo.

 

La segnaletica di sicurezza può essere considerata come un dpi?

Prima di rispondere a questa domanda bisogna chiarire, per chi non lo sapesse, cosa si intende con l’acronimo dpi. Il termine sta per “dispositivo di protezione individuale” e fa riferimento alle attrezzature che sul luogo di lavoro servono a ridurre i rischi per la salute e per la sicurezza, come per esempio gli occhiali di protezione, l’elmetto, la maschera, l’imbracatura, i guanti di lavoro e le scarpe antinfortunistiche.

I dpi e la segnaletica di sicurezza sono dunque due elementi simili ma differenti. Il cartello deve essere sì esposto dal datore di lavoro ma non può essere considerato come sostitutivo degli strumenti di protezione che devono egualmente essere forniti ai lavoratori che si ritrovino a dover eseguire mansioni in ambienti pericolosi. 

Per fare un esempio pratico, in zone dove i decibel sono particolarmente elevati non basta esporre il cartello che indichi tale situazione ma devono essere fornite ai lavoratori delle cuffie in grado di assorbire le frequenze sonore pericolose per l’udito.

 

 

 

Come usare la segnaletica di sicurezza

 

Dopo aver deciso quale segnaletica di sicurezza comprare dovrete passare all’utilizzo vero e proprio. Chi deve affiggere cartelli che rispettino le normative vigenti dovrà acquisire tutte le informazioni in merito per evitare di incappare in errori oppure omissioni che potrebbero comportare nel più roseo dei casi una salata penale mentre nel peggiore un incidente fatale per uno dei propri lavoratori. 

In luoghi in cui gli incendi potrebbero divampare in pochi attimi è obbligato per esempio affiggere cartelli “vietato fumare”, oltre a quelli che indicano la presenza di attrezzature antincendio come elmetti, bocchette d’acqua, scale e telefoni di emergenza. 

Questi cartelli possono avere un simbolo di divieto rosso o uno sfondo dello stesso colore. Nel primo caso indicano appunto un’azione vietata, come il fumare vicino a una pompa di benzina, nel secondo avvisano della presenza di strumenti utili in caso d’emergenza.

La segnaletica però non si esaurisce qui, poiché troviamo anche segnali triangolari a sfondo giallo. Tali cartelli vanno presi estremamente sul serio poiché il pericolo da loro indicato è continuo. Oltre al semplice punto esclamativo che indica un pericolo generico, ne esistono di specifici come le fiamme per la presenza di materiale infiammabile, un teschio per le sostanze tossiche, il classico segnale che annuncia materiale radioattivo, il fulmine per il pericolo di elettricità ad alta tensione e persino il fiocco di neve per zone in cui la temperatura è molto bassa come per esempio nelle celle frigorifere deputate allo stoccaggio di carni o materiali deperibili.

I segnali verdi indicano generalmente vie di fuga o strumenti medici, come kit del pronto soccorso, telefoni di emergenza, defibrillatore medico, barella o anche punto di ritrovo ed evacuazione. Si possono trovare facilmente in qualsiasi luogo pubblico ed è facile dunque identificarli e capirne immediatamente il significato.

Infine, esistono anche segnali con sfondo blu, che obbligano all’uso di particolari strumenti, spesso chiamati DPI, ovvero dispositivi di protezione individuale. Tra questi troviamo l’obbligo di utilizzo di occhiali per la protezione del volto, obbligo di utilizzo del casco di protezione, di respiratore, calzature di sicurezza, imbracature e così via. Generalmente meno comuni poiché rivolti a lavoratori che svolgono mansioni specifiche che richiedono necessariamente la protezione di alcune parti del corpo.

Per affiggere tali cartelli, spesso è necessario praticare dei fori da sé dal momento che i prodotti venduti online non presentano tale caratteristica. Qualora non vogliate rovinare la laminatura o rischiare di rompere la segnaletica, soprattutto se molto sottile o fragile, potrete optare anche per soluzioni alternative che prevedono l’uso di nastro biadesivo o colla industriale. Attenzione comunque anche in questo ultimo caso a far sì che il cartello non rischi di staccarsi dalla parete su cui avete deciso di affiggerlo.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS