Le 8 migliori telecamere con SIM del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Telecamera con SIM – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Le telecamere con SIM possono essere installate anche in zone dove non è presente una rete Wi-Fi; grazie alla scheda dati integrata, infatti, si collegano direttamente alle reti GSM 3G e 4G. Nella guida all’acquisto approfondiremo ulteriormente l’argomento; nella nostra classifica, invece, abbiamo esaminato le telecamere con SIM che hanno riscosso il maggior successo di mercato. Tra i modelli più apprezzati spiccano la Reolink Go PT+SP, motorizzata con movimenti Pan & Tilt controllabili tramite app e dotata di pannello solare per la ricarica, e la Arlo Go, costosa ma affidabile e facile da installare e da configurare.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori telecamere con SIM – Classifica 2022

 

Fatta eccezione per un modello specifico destinato agli appassionati di caccia e fauna selvatica, tutte le altre sono eccellenti fotocamere con SIM di fascia medio-alta. A dimostrazione che quando si tratta della propria sicurezza, non si bada a spese.

 

1. Reolink Go PT+SP telecamera esterno con connettività LTE 

 

La Reolink Go PT+SP, stando ai pareri dei numerosi acquirenti soddisfatti, è una delle migliori telecamere con SIM del 2022, e il fatto di essere uno dei modelli più venduti online lo dimostra ampiamente.

Si tratta di un modello motorizzato con movimenti Pan & Tilt, cioè può essere orientata a 355° sull’asse orizzontale e a 140° gradi su quello verticale, quindi non ha limiti per quanto riguarda l’area dell’inquadratura; ovviamente i movimenti sono gestiti tramite l’app, inoltre la telecamera integra anche l’audio a due vie, il sensore di movimento PIR e i LED per la visione notturna a colori.

Il kit è completamente indipendente; infatti il dispositivo supporta le schede SIM 3G e 4G, grazie alle quali può essere installata anche in luoghi dove non sono disponibili connessioni WiFi, ed è dotato di un pannello solare che fornisce l’alimentazione alla batteria ricaricabile integrata.

 

Pro

Compatibilità: La Reolink Go PT+SP Viene fornita già con una SIM Vodafone, ma è compatibile anche con le schede SIM dei gestori Wind, 3 e Iliad; inoltre è dotata anche di una scheda microSD da 16 giga.

Indipendente: A parte l’autonomia della connessione offerta dalla SIM, questa telecamera è del tutto indipendente anche per l’alimentazione; quest’ultima è fornita da una batteria ricaricabile mediante pannello solare.

Visibilità: Si tratta di un modello Dome che può essere orientato a piacimento tramite app, quindi si può spostare l’inquadratura in modo da coprire tutto l’ambiente circostante, senza punti ciechi.

 

Contro

Supporto tecnico: In caso di problemi il supporto tecnico Reolink è disponibile soltanto per coloro che adoperano le SIM Vodafone.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Arlo Go VML4030-100PES telecamera di sicurezza wireless LTE 

 

Il brand Arlo è uno dei più blasonati nel settore degli impianti di videosorveglianza domestici e dei dispositivi domotici di sicurezza, e la Go LTE è uno dei suoi modelli di telecamera con SIM card più richiesti.

È alimentata da una batteria ricaricabile a lunga durata, le quali assicurano un’autonomia operativa di circa una settimana se la si lascia accesa tutto il giorno in modalità di registrazione continua; in comparazione ad altre telecamere analoghe, inoltre, offre una compatibilità nettamente superiore, in quanto supporta le SIM di qualsiasi gestore di telefonia.

La configurazione è semplice da eseguire, l’unica problema presentato dalla Arlo Go LTE è che periodicamente la telecamera smette di registrare e bisogna configurarla nuovamente; questo però dipende dal gestore che si sceglie e dalla copertura, se il segnale è potente e stabile allora non crea problemi.

 

Pro

Facile da installare: Non richiede cavi e la configurazione è estremamente semplice da eseguire; basta semplicemente montare il supporto con l’ausilio di tasselli e poi fissare la telecamera allo stesso.

Compatibilità: Sotto questo aspetto è la migliore telecamera con SIM che si possa trovare; tecnicamente parlando, infatti, supporta le schede dati di qualsiasi gestore telefonico e funziona anche con Alexa e Google WiFi.

Funzioni offerte: Ovviamente offre il massimo delle prestazioni anche sotto questo aspetto: visione notturna ottimizzata con risoluzione HD, audio bidirezionale, rilevatore di suoni e movimento, invio notifiche tramite app ed e-mail e slot per scheda microSD.

 

Contro

Gestore: Bisogna fare attenzione a scegliere un gestore che possa garantire una copertura stabile e potente del segnale, altrimenti la telecamera smette di registrare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. Ctronics 3G/4G LTE SIM Telecamera da Esterno con Visione Notturna

 

La telecamera con Sim 4G da esterno di Ctronics è un modello che arriva corredato dalla scheda e da un cavo di rete. In grado di tracciare i movimenti umani, riducendo quindi al minimo i falsi allarmi, ha due modalità di visione notturna, per essere utile anche in questi casi.

Ci sono infatti quella colorata e quella a infrarossi, in quanto la telecamera può contare su quattro proiettori e cinque luci, per visualizzare immagini nitide anche in assenza di luce piena. Sono integrati anche un altoparlante e un microfono, per consentirvi di parlare con chi si trova sulla soglia di casa.

Il fattore di protezione IP66 la protegge da acqua e intemperie e può anche ruotare e scovare gli intrusi negli angoli, fino a 360°. Sfrutta il sistema 4G per collegarsi al vostro smartphone, anche se spesso è necessario riavviarla perché incontra qualche difficoltà di connessione. 

 

Pro

Precisione: Questa telecamera è in grado di tracciare bene la presenza di umani nelle vicinanze, riducendo al massimo i falsi allarmi.

Modalità notturna: Ce ne sono due, una con quattro proiettori e una con cinque luci a infrarossi, per visualizzare le immagini anche con scarsa luce.

Protezione: Il fattore qui presente è l’IP66, che protegge non solo dall’acqua ma anche dalle intemperie.

 

Contro

Connessione: Potreste doverlo riavviare più volte in quanto può accadere che perda la connessione con il cellulare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. Reolink Go Telecamera 4G SIM Esterno Solare Batteria, 1080p

 

Quella di Reolink è un prodotto che funziona se collegato a una Sim, in quanto sfrutta la rete 3G o 4G per connettersi. Facile da montare, assicura filmati 1080p in Full HD e un angolo di visione pari a 110°.

Grazie al sensore di immagine CMOS Starlight, è in grado di rilevare immagini anche quando l’illuminazione è scarsa, per mantenere sempre al sicuro la vostra casa. La batteria si ricarica tramite un cavetto micro USB ma è possibile farlo anche tramite un pannello solare, se ne avete uno già installato.

Potrete visualizzare i video direttamente sullo smartphone e ampliare la memoria grazie alla presenza dello slot per SD, che però non è inclusa nella confezione. Questo modello non è a prezzi bassi, per cui, se questo è il vostro criterio primario di scelta, non potrete considerarla una delle migliori telecamere con Sim del 2022. 

 

Pro

Sensore: Quello integrato permette di visualizzare le immagini anche quando l’illuminazione è scarsa.

Memoria: Quella qui presente può essere ampliata grazie allo slot incluso, dove inserire una scheda SD esterna.

Filmati: Quelli ottenuti sono 1080p Full HD, che potrete visionare sul vostro smartphone in tutta comodità.

 

Contro

Costo: Questa telecamera ha un prezzo decisamente alto, quindi non pensato per i piccoli consumatori. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. SuntekCam Fotocamera Caccia Fototrappola 4G

 

Se quello che cercate è più di una semplice telecamera da sorveglianza, perché ne volete una per monitorare la fauna selvatica, date uno sguardo a quella di SuntekCam, che ha una bella cornice mimetica e che quindi può essere facilmente installata su di un albero, per confondersi e non spaventare gli animali.

Conta su un fattore come l’IP66, quindi resiste bene ad acqua e intemperie, mentre arriva con una Sim inclusa nella confezione, indispensabile per farla funzionare, e si collega all’app del brand per permettere la visione dei filmati direttamente sullo smartphone.

Queste sono Full HD 2K, quindi di alta qualità e, grazie alle luci antiriflesso dalla portata di ben 20 m, è possibile scattare immagini a una certa distanza e anche al buio. Tuttavia, se il traffico Sim iniziale incluso è gratuito, successivamente sarà necessario effettuare un abbonamento.

 

Pro

Per il monitoraggio della fauna: Grazie alla sua mascherina mimetica, può essere montato su di un albero senza essere percepito dagli animali.

Filmati: Sono Full HD 2K, per cui sono di alta qualità, grazie anche alle luci che migliorano la visione notturna.

Fattore di protezione: Parliamo dell’IP66, che protegge il prodotto dal sole, dalla pioggia e dalle intemperie in generale.

 

Contro

Abbonamento: Il prodotto funziona con una Sim che include solo l’iniziale traffico; per utilizzare la telecamera successivamente sarà necessario fare un abbonamento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Voila Reve 3G/4G LTE – Videocamera di sorveglianza per esterni

 

Quello di Voila non è un modello di telecamera con Sim 4G da interno, anche se potrete scegliere di usarla in questo modo, in quanto la presenza del fattore di protezione IP66 la rende ideale per le parti aperte, in quanto non si rovina in seguito alle intemperie.

Il sensore di immagine 1440p Full HD ha un obiettivo a grandangolo da 90°, per cui riesce a cogliere momenti ben dettagliati. Grazie alle sue caratteristiche, è anche in grado di rilevare immagini anche in notturna, ma senza per questo contrastare la loro chiarezza: non solo la distanza è pari a 30 m ma la riproduzione sarà anche a colori.

Il sensore di movimento permette di ricevere notifiche sull’app, per email o anche tramite allarmi sonori e dovrete acquistare una Sim per sfruttare le sue caratteristiche, visto che funziona con il 4G e il 3G. 

Dispone anche di un altoparlante e un microfono bidirezionali, ma presenta qualche malfunzionamento che rende il suo costo decisamente alto in rapporto alle sue prestazioni. Se non sapete dove acquistare questo prodotto nuovo, cliccate sul link in basso. 

 

Pro

Sensori: Quello di immagine 1440p Full HD conta su un obiettivo a grandangolo da 90°, per cogliere nei particolari ogni tipo di movimento.

Notifiche: Potrete riceverle in diversi modi, sull’app, tramite email, con allarme sonoro, in base alle vostre personali esigenze.

Comunicazione: Sono presenti un altoparlante e un microfono bidirezionali, per comunicare con chi è alla porta.

 

Contro

Malfunzionamenti: Ce ne sono vari, per cui il prezzo di vendita appare un po’ eccessivo rispetto a quello di altri prodotti simili. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. SHIWOJIA Telecamera da Esterno 4G SIM

 

Chi ha scelto di inquinare di meno o vive in campagna e si serve dei pannelli solari per ottenere elettricità, può apprezzare la telecamera da sorveglianza di Shiwojia, che non richiede cavi ma ha proprio un pannello che ricarica la sua batteria.

Si tratta di un modello senza fili, che può funzionare solo con una Sim, da acquistare a parte, e che è in grado di eseguire riprese diurne e notturne in 1080p Full HD, con luci LED a infrarossi e bianche.

La sua conformazione fa sì che possa rilevare con grande precisione il movimento umano, riducendo quindi al minimo tutte le indicazioni errate, come al passaggio di animali. Per verificare le riprese basterà usare l’app, da installare sul proprio cellulare: supporta Android e iOS.

La carica con il pannello solare, però, spesso non è al 100%, per cui potreste non poter sfruttare al massimo questa telecamera.

 

Pro

Con pannello solare: La ricarica di questa telecamera avviene in questo modo, quindi non avrete bisogno di cavi o prese.

Riprese: Sono in Full HD e possono essere fatte tanto di giorno quanto di notte, grazie alle varie luci LED installate, bianche e a infrarossi.

App: Inclusa nel pacchetto, supporta sia iOS sia Android, per cui potrete usarla con tutti i tipi di smartphone.

 

Contro

Carica: Quella data dalla presenza del pannello non è sempre pari al 100%, creando un problema a chi ne ha bisogno in maniera costante.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Ctronics 3G/4G Pan Tilt Telecamera di Sicurezza Solare Wireless

 

Un altro modello di telecamera che si ricarica tramite pannello solare è quello di Ctronics, da utilizzare previo acquisto di una nano Sim, come accade con molti modelli simili. Caratterizzata da una batteria 14400mAh, può reggere fino a quattro settimane di uso continuo o anche 12 settimane in standby.

Si muove a 335° e può inclinarsi di 90°, per cogliere ogni piccolo particolare e non lasciare al caso neppure un indizio di tentativo di violazione della vostra proprietà. Il sensore di movimento PIR si attiva con velocità, per inviare all’app, da scaricare sullo smartphone, gli avvisi sugli eventuali movimenti rilevati nelle vicinanze.

Potrete sfruttare la possibilità di aggiungere la memoria, fino a un massimo di 128 GB, ma dovrete essere disposti a spendere un po’, visto il prezzo abbastanza alto di questo modello.

 

Pro

Ricarica solare: Grazie al pannello integrato, potrete sfruttare l’energia del sole per tenere attiva la vostra telecamera. 

Movimenti: Non solo ruota a 335° ma può essere inclinata di 90°, per cogliere tutti i particolari, anche quelli negli angoli più nascosti.

Sensore di movimento: Molto sensibile, rileva i movimenti umani, riducendo al minimo il rischio di falsi allarmi.

 

Contro

Costo: Non è uno dei più convenienti in circolazione, per cui è consigliabile avere a disposizione un buon budget prima di pensare all’acquisto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una telecamera con SIM

 

Prima di decidere quale telecamera con SIM comprare bisogna valutare con attenzione i piani tariffari proposti dai diversi gestori, in quanto incideranno notevolmente sui costi di gestione della stessa; ma procediamo con ordine e andiamo ad approfondire ulteriormente l’argomento.

La differenza sta nel router integrato

Per capire come scegliere una buona telecamera con SIM bisogna partire dal presupposto che non sono molto diverse dalle telecamere IP WiFi; in termini di funzionalità, infatti, entrambi i dispositivi sono dotati delle stesse caratteristiche: la visione notturna, i sensori di rilevamento del movimento, l’attivazione della registrazione con invio di notifiche push ed email nel momento in cui i sensori vengono attivati, nonché la doppia opzione di salvataggio delle immagini, sulla scheda di memoria interna microSD oppure sul cloud o su un videoregistratore NVR.

L’audio bidirezionale, invece, è una funzione che non tutte le telecamere di videosorveglianza condividono, e lo stesso vale per i  modelli con SIM; in ogni caso quelle prive di audio sono sempre più rare ormai. L’unica differenza sostanziale tra una normale telecamera WiFi e una con SIM, quindi, consiste nel fatto che quest’ultima al posto del Bluetooth possiede un router integrato che, a seconda del modello scelto, consente la connessione diretta al segnale GSM delle reti 3G, 4G LTE o della più recente 5G.

 

Il fattore economico

Questa caratteristica particolare incide notevolmente sul versante economico; per quanto riguarda il prezzo delle telecamere con SIM, infatti, questo è nettamente superiore rispetto a quello delle WiFi. Anche orientandosi su un modello a basso costo, infatti, la spesa difficilmente sarà inferiore agli 80-90 euro circa; il prezzo medio per una buona telecamera con SIM oscilla dai 180 ai 300 euro, mentre alcuni modelli possono arrivare a costare anche più di 450 euro.

A parte questo, poi, bisogna considerare i costi di gestione; nelle telecamere WiFi questi non sono calcolati in quanto i dispositivi sfruttano la rete domestica. Per i modelli con SIM, invece, bisogna attivare un contratto con un gestore telefonico, come si fa con gli smartphone; questo significa che per avere il servizio ci sarà un costo mensile, e l’importo da pagare varierà sia in base al piano tariffario sia a seconda del gestore scelto.

I vantaggi e gli svantaggi delle telecamere con SIM

La scheda dati SIM permette alla telecamera di collegarsi anche quando viene installata in zone dove non è disponibile una connessione WiFi, quindi è adatta soprattutto per le aree rurali e le zone remote. L’ulteriore vantaggio è dato dalla loro alimentazione a batteria, che consente loro di continuare a funzionare anche in assenza di elettricità.

Se un malintenzionato cerca di accedere alla proprietà tagliando i fili elettrici per disattivare le telecamere o altri impianti, quindi, la videocamera con SIM continua a funzionare senza alcun problema. La limitazione che si incontra spesso invece, è dovuta principalmente alla potenza e alla stabilità del segnale GSM; nelle zone dove questo è debole e discontinuo, infatti, le telecamere con SIM sono più soggette a bloccarsi a causa della perdita improvvisa del segnale o della difficoltà a trasferire i dati a causa della sua scarsa potenza.

 

 

 

Come funziona la telecamera con SIM?

 

Il tipo di connessione

A differenza delle normali telecamere di videosorveglianza IP, che possono connettersi a internet mediante il modulo Bluetooth e appoggiandosi a una rete WiFi, la telecamera con SIM è dotata di un piccolo router integrato e di un lettore per schede dati. Questa caratteristica, unita all’alimentazione a batterie, rende questo tipo di telecamere del tutto indipendenti e installabili virtualmente ovunque; dal momento che non richiedono la presenza di una rete WiFi, infatti, sono assimilabili agli smartphone che si collegano direttamente al segnale GSM 3G e 4G.

Le telecamere con SIM sono quindi adatte soprattutto per la videosorveglianza nei luoghi dove non è presente una rete WiFi, per esempio i terreni incolti, oppure casolari e capannoni edificati in zone rurali e via dicendo.

Il principio di funzionamento

Le telecamere con SIM funzionano in locale e in remoto, sono cioè predisposte sia per il salvataggio delle registrazioni su una scheda di memoria microSD, la cui capacità può variare a seconda del modello scelto, sia al trasferimento delle stesse su una memoria esterna, che può essere il cloud oppure un server ftp.

Il trasferimento delle registrazioni e il live streaming delle immagini, quindi, avviene grazie alla connessione stabilita mediante il router interno, che dotato di antenne per ricevere e trasmettere il segnale, e al contratto stipulato col gestore telefonico che fornisce il servizio; quindi il principio di funzionamento è lo stesso di uno smartphone, con la differenza che quest’ultimo è abilitato sia per il traffico dei dati sia per le chiamate.

La possibilità di comunicare a voce tramite una telecamera con SIM esiste, ovviamente, ma è legata alle caratteristiche della telecamera stessa; quest’ultima, cioè, per usufruire di questa modalità di funzionamento deve necessariamente integrare un dispositivo audio bidirezionale.

Il piano dati

Un altro aspetto molto importante legato al funzionamento delle telecamere con SIM è il consumo, ovvero la quantità di dati che vengono trasmessi durante il suo utilizzo. La prima cosa da precisare è che il consumo dei dati non avviene sempre, ma soltanto in determinate circostanze; la telecamera con SIM, anche se viene impostata per funzionare ininterrottamente, consuma soltanto quando avviene il trasferimento dati, e cioè quando si usa la modalità live streaming, quando si visualizzano le registrazioni da remoto, quando si ricevono le notifiche push oppure le email e quando si trasferiscono le registrazioni al cloud o al server ftp.

Di conseguenza è il consumo dati a incidere sui costi di gestione ma bisogna comunque tenere conto di due fattori fondamentali: il tipo di piano tariffario che si sceglie di stipulare con il gestore che eroga il servizio e il bitrate della telecamera adoperata. Il bitrate, inoltre, incide soltanto se il piano tariffario prevede un quantitativo mensile limitato di gigabyte; in questo caso più è elevato il bitrate e maggiore sarà la quantità di dati trasmessi, incrementando così il rateo di consumo.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come scegliere una videocamera di videosorveglianza?

L’aspetto più importante di cui bisogna tenere conto, quando si sceglie una telecamera di videosorveglianza, è il contesto in cui questa deve essere installata e la destinazione d’uso. Se deve essere adoperata in ambito domestico, per esempio, il contesto è diverso rispetto a quello che si presenta in ambito commerciale o lavorativo. Per sorvegliare grosse aree, come un ampio parcheggio, un capannone o un magazzino, occorrono telecamere dotate di sensori IR per la visione notturna con un raggio superiore ai 30 metri, e anche di un sistema di archiviazione delle registrazioni dedicato.

Le telecamere di videosorveglianza destinate all’uso domestico, invece, di solito sono dotate di sensori infrarossi con un raggio massimo di 20-25 metri, ma in compenso possiedono l’audio bidirezionale, in modo da poter funzionare anche come videocitofoni.

Quanto internet consuma una telecamera di videosorveglianza?

Il rateo di consumo dei gigabyte varia in base a diversi fattori, il più importante dei quali è il bitrate, cioè la quantità di dati che la telecamera è in grado di trasferire in un secondo. Il consumo dei gigabyte, inoltre, avviene soltanto nelle seguenti circostanze: quando viene attivato lo streaming in diretta delle immagini, quando vengono inviate notifiche push oppure tramite messaggi email, quando si visualizzano le registrazioni e quando si salvano le registrazioni sul cloud oppure su un server ftp. In ognuno di questi casi avviene un trasferimento dati, di conseguenza più elevato è il bitrate maggiore è la quantità di dati che vengono trasmessi, e di conseguenza anche la velocità con cui vengono consumati i gigabyte.

Ovviamente la qualità delle immagini incide sul bitrate; le immagini con risoluzione 4K, per esempio, hanno un bitrate di gran lunga superiore rispetto a quelle in formato Full HD e quest’ultimo formato è a sua volta superiore rispetto a quello HD; se si desidera consumare meno gigabyte durante la trasmissione dei dati, quindi, è preferibile impostare la telecamera su una risoluzione intermedia o bassa.

 

Quanto costa una telecamera con SIM?

Il costo è più alto rispetto a quello delle telecamere WiFi e oscilla dagli 80-90 euro circa dei modelli più economici, fino ad arrivare ai 450 euro e oltre dei modelli che si collocano nella fascia più alta di mercato. La spesa per un modello di fascia media, invece, si aggira dai 200 ai 300 euro circa.

 

DEJA UN COMENTARIO

2 COMENTARIOS

Fran

March 15, 2022 at 6:34 pm

Un altro procacciatore di clienti AMAZON…. quelle stesse telecamere si trovano su internet al 30/40% in meno rispetto ad AMAZON!

Répondre
ProjectManager

March 21, 2022 at 4:24 pm

Salve Fran,

il link di Amazon che inseriamo serve a chi ci legge per avere immediatamente la possibilità di trovare il prodotto, valutarne il prezzo ed eventualmente acquistarlo. Va da sè che ognuno è libero, una volta letta la recensione, di andarsi a cercare il prodotto su qualunque altro sito di vendite online. A noi sembra comunque giusto permette di accedere a uno store, se poi tu vuoi aiutare gli altri utenti e segnalare siti economicamente più vantaggiosi di Amazon (e altrettanto affidabili) sei liberissimo di farlo…

Saluti
Team F

Répondre