Gli 8 migliori GPS per bambini del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

GPS per bambini – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

 

Sempre più spesso i bambini vanno a scuola da soli o sono generalmente più autonomi di quelli delle generazioni precedenti. Ciò non vuol dire però che i genitori si preoccupino di meno, pertanto acquistare un GPS per bambini può rivelarsi una buona idea per tenere sotto controllo i loro spostamenti. Il Weenect Kids GPS Tracker è un oggetto dall’ottimo funzionamento anche se difficile da portare sempre con sé se il piccolo non ha uno zaino in spalla. Il Winnes Mini GPS, invece, è un piccolo dispositivo tascabile, leggero e facile da trasportare, che fornisce in tempo reale la posizione di chi lo indossa, con una precisione fino a 5 metri.

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori GPS per bambini – Classifica 2022

 

Se siete indecisi su quale GPS per bambini comprare, la nostra lista, che potete trovare direttamente qui in basso, riuscirà a chiarirvi le idee. Abbiamo analizzato i dispositivi più interessanti sul mercato, tenendo conto del parere dei consumatori che hanno avuto modo di provarli, pertanto quelli selezionati possono essere definiti i migliori GPS per bambini del 2022.

 

 

1. Weenect Kids GPS Tracker per Bambini con pulsante d’emergenza

 

Tra i dispositivi più venduti spicca il tracciatore GPS di Weenect, in grado di funzionare senza alcun limite di distanza. L’apparecchio sfrutta una scheda SIM già inclusa, per la quale dovrete sottoscrivere un abbonamento a partire da 7,90 euro al mese. 

Il segnale inviato dalla scheda verrà captato dall’applicazione sul vostro smartphone, in modo da sapere in qualsiasi momento il percorso intrapreso dai vostri figli. Si tratta di un sistema utile soprattutto per i più piccoli che coprono il tragitto casa-scuola da soli, in modo che i genitori non vivano costantemente in uno stato di ansia.

La batteria del tracciatore dura una settimana con uso di tre ore al giorno e necessita di un ciclo di ricarica completo della durata di due ore circa. Al centro dell’apparecchio troviamo un grosso pulsante arancione con scritto SOS, alla pressione del quale si attiva la funzione telefono per comunicare con i propri genitori in caso d’emergenza.

 

Pro

Solido: La qualità dei materiali di costruzione è innegabile, molto resistente e comodo da usare grazie a un design a prova di bambino.

Lunga durata: La batteria interna permette di sfruttare il tracciatore per 7 giorni con un uso medio di circa 3 ore quotidiane.

SIM: La scheda è inclusa nella confezione, non dovrete acquistarla separatamente, tuttavia vi sarà richiesto di sottoscrivere un abbonamento mensile per usufruire dei servizi proposti.

 

Contro

Segnale: Il GPS non è immediato e talvolta lo smartphone impiega un po’ di tempo per collegarsi al dispositivo e mostrare la posizione effettiva.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

2. Winnes Mini GPS Tracker Portatile GPS

 

Ai genitori che si stanno chiedendo dove acquistare un dispositivo di localizzazione funzionale e di buona qualità a prezzi bassi, consigliamo il mini GPS Tracker a marchio Winnes, un modello tascabile di piccole dimensioni in grado di segnalare la posizione del bambino in modo accurato e, soprattutto, in tempo reale.

Una volta scaricata l’applicazione dedicata sullo smartphone, potrete tenere traccia dei suoi spostamenti con una precisione di circa cinque metri e visualizzare anche la cronologia delle posizioni e dei percorsi intrapresi negli ultimi tre mesi.

Tra le numerose funzioni messe a disposizione dal dispositivo, troviamo anche la Geofence che permette di creare un’area virtuale in cui il piccolo può muoversi liberamente, ricevendo un sms quando esce dal perimetro predefinito, così da avere un punto di riferimento nel caso in cui si perda il segnale.

Degna di nota è anche la durata della batteria al litio da 1.500 mAh che, con una ricarica completa, concede un’autonomia di circa dieci giorni, che aumentano a 25 in modalità standby.

 

Pro

Portatile: Il design del mini GPS Tracker Winnes è studiato per renderne il trasporto più pratico e agevole, trovando facilmente posto in tasca o nello zaino.

Preciso: Il dispositivo rileva la posizione del bambino in tempo reale, aggiornandosi ogni 30 secondi con una precisione fino a 5 metri.

Geofence: Attivando questa funzione sull’app dedicata si potranno ricevere avvisi sia quando il piccolo esce da un’area precedentemente delimitata sia quando il segnale GPS risulta debole o instabile.

 

Contro

Configurazione: I genitori meno esperti hanno incontrato numerose difficoltà nell’effettuare la configurazione iniziale del localizzatore, dovute principalmente a un manuale di istruzioni poco chiaro e preciso al riguardo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

3. GPS Tracker Invoxia senza scheda SIM

 

Quello proposto da Invoxia è un altro GPS portatile per bambini che si è distinto tra le numerose offerte disponibili in rete per il vantaggioso rapporto qualità/prezzo e l’elevata precisione del tracciamento.

Oltre a vantare un design leggero e compatto, molto simile a quello di una tradizionale pendrive, che lo rende particolarmente comodo e agevole da trasportare, è alimentato da una batteria ricaricabile agli ioni di litio che offre fino a tre mesi di autonomia a fronte di un ciclo di ricarica completo della durata di sole due ore.

Associando il dispositivo all’app Invoxia GPS si potranno gestire e consultare i risultati delle rilevazioni sul proprio device per avere un quadro completo e sempre aggiornato degli spostamenti del proprio bambino quando esce di casa, con l’ulteriore possibilità di poter definire delle zone di allerta e ricevere una notifica in caso di entrata/uscita da queste aree.

Nonostante venga proposto a un prezzo più economico rispetto alla media di mercato, l’azienda non ha lesinato sulla qualità dei materiali, che si sono dimostrati molto solidi e resistenti per sopportare senza problemi anche le sollecitazioni più intense.

 

Pro

Leggero e compatto: Con i suoi 30 g di peso, 10 cm di lunghezza e 3 cm di larghezza, è facile infilarlo in tasca, in un vano portaoggetti o nello zaino per portarlo con sé ovunque ce ne sia bisogno.

Rapporto qualità/prezzo: Nonostante l’elevata qualità costruttiva e le numerose funzioni offerte, viene proposto a un prezzo alla portata di tutte le tasche.

Cronologia: I dati relativi agli spostamenti degli ultimi sei mesi vengono inviati al cellulare associato per tenere traccia dei percorsi battuti dal piccolo in assenza dei genitori.

 

Contro

Aggiornamenti: L’unico limite del localizzatore è legato alla rete Sigfox a 868 MHz, che copre solamente il 70% del territorio nazionale, comportando una frequenza di aggiornamento della posizione di circa 15-30 minuti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

4. XPLORA XGO 2 – Orologio GPS per bambini (SIM non inclusa) 4G

 

L’XPlora XGO 2 è uno smartwatch con GPS integrato che rileva in qualsiasi momento la posizione precisa del bambino, ovunque si trovi.

Sul bordo destro dell’orologio è presente un tasto SOS, la cui pressione prolungata per tre secondi fa partire chiamate ai numeri memorizzati nella rubrica del dispositivo in modo da avvertire i familiari di un’eventuale situazione di pericolo.

Se, invece, vi trovate al parco con vostro figlio e volete lasciarlo libero di giocare, potrete impostare una distanza massima entro la quale il localizzatore non vi avvertirà, operazione chiamata “geofencing”.

Solo nel momento in cui il piccolo dovesse superare il limite invisibile da voi impostato, il GPS inizierà ad avvisarvi della sua posizione direttamente sullo smartphone associato. Per usufruire di tutti questi servizi è, però, doveroso ricordare che avrete bisogno di una scheda SIM 4G, da inserire nell’apposito slot.

Tra le funzioni aggiuntive segnaliamo anche un sistema di intrattenimento a tutto tondo, con contapassi, torcia, giochi e fotocamera per le videochiamate, con l’ulteriore possibilità di poter attivare la modalità “A scuola” per impostare dei limiti di utilizzo in base agli orari scolastici.

 

Pro

Design: Disponibile in quattro differenti colorazioni da scegliere in base ai gusti e alle preferenze cromatiche del bambino, si è rivelato molto confortevole da indossare grazie al cinturino in silicone morbido con chiusura regolabile che si adatta alla forma del polso.

SOS: Premendo il tasto di emergenza laterale verrà effettuata una chiamata ai numeri in rubrica per consentire al piccolo di comunicare con un adulto in caso di difficoltà.

Geofence: Permette di creare uno spazio virtuale all’interno del quale il bambino può muoversi liberamente, ricevendo un avviso qualora dovesse uscire da quest’area sicura.

 

Contro

Istruzioni: Non sono chiarissime e in alcuni casi il setup iniziale potrebbe rivelarsi un po’ più ostico del previsto. Sono necessarie un po’ di pazienza e una lettura approfondita del manuale d’uso a corredo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

5. QR4g.com braccialetto identificativo con tecnologia QR NFC GPS

 

Se effettuiamo una comparazione con gli altri prodotti venduti online, notiamo subito che quello di QR4g.com è in realtà un semplice braccialetto su cui è stampato un codice QR. Generalmente questi ultimi devono essere scansionati con uno smartphone o tablet dotati di fotocamera, sfruttando un’apposita applicazione. L’oggetto pertanto non ha un GPS integrato né garantisce una comunicazione diretta con il bambino. 

Se vostro figlio, o anche una persona anziana, dovesse perdersi, dovrà trovare un adulto che scansioni il suo codice QR, in quel momento verrete avvisati tramite e-mail dell’avvenuta lettura del codice QR con le coordinate GPS dove ciò è avvenuto. Non è dunque uno dei più efficienti sul mercato, anche se innegabilmente trova applicazione in alcuni casi. 

Tra i pregi riscontriamo sicuramente la mancata necessità di sfruttare di una SIM dedicata, che consente di ridurre i costi mensili di gestione, e l’assenza di una batteria interna, che non dovrete ricordarvi di caricare ogni notte. Il prodotto è adatto perlopiù agli utenti che vogliono spendere poco, essendo il più economico della nostra lista.

 

Pro

Peso: Trattandosi di un bracciale è molto più tollerabile da bambini e anziani che potrebbero ben presto stufarsi di avere al polso un pesante smartwatch, per quanto ricco di funzioni.

Non solo bambini: L’oggetto ha una certa utilità anche per le persone più in là con l’età che per problemi di varia natura, come l’Alzheimer, potrebbero perdersi.

Senza batteria: Non c’è bisogno di ricaricare il braccialetto poiché funziona grazie al QR code. Una volta letto da uno smartphone, sarà questo stesso a inviare le coordinate GPS tramite sistema automatizzato di mail, ai genitori dei bambini.

 

Contro

Funzioni: Non essendo un orologio o tracciatore, non potrete sapere in qualsiasi momento dove si trovano i vostri figli ma, se si sono persi, dovrete attendere che qualcuno scansioni il codice.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

6. Vodafone Neo, Smartwatch GPS per Bambini

 

Disegnato in collaborazione con Disney, lo smartwatch Vodafone Neo è quanto di meglio il mercato metta a disposizione per tenere sempre sotto controllo gli spostamenti dei propri figli, rivelandosi anche un ottimo punto di partenza per avvicinare gradualmente i bambini al mondo della tecnologia.

Oltre a una fotocamera frontale integrata da 5 megapixel per scattare le prime foto, dispone di numerose funzioni per il monitoraggio della attività, tra cui un contapassi per stimare la distanza percorsa e un sistema per il tracciamento del sonno che aiuta a mantenere un sano equilibrio tra attività e riposo, tutte informazioni a cui potrete accedere tramite la Vodafone Smart App.

Chi lo indossa potrà anche inviare messaggi ed effettuare chiamate ai numeri memorizzati in rubrica, potendo contare su una batteria da 470 mAh che permette di avere lo smartwatch carico per almeno uno giorno.

Altra caratteristica distintiva del dispositivo è la possibilità di scegliere il proprio assistente personale fra i personaggi Disney più amati, come Minnie, Elsa, Buzz Lightyear, Darth Vader, Iron Man e Grogu della serie The Mandalorian.

 

Pro

Funzionale: Frutto della collaborazione tra Vodafone e Disney, permette ai genitori di monitorare gli spostamenti e le attività dei propri figli, e ai bambini di muovere i primi passi nel mondo digitale.

Resistente: La batteria al litio ricaricabile garantisce un’autonomia fino a 24 ore, potendo fare affidamento su un design impermeabile con protezione IP68 che attesta la resistenza dell’orologio al sudore e alle immersioni in acqua fino a dieci metri di profondità.

Completo: Oltre a effettuare chiamate e inviare messaggi, dispone di numerose funzioni utili come il meteo, un calendario, una calcolatrice, la fotocamera e un sistema per il monitoraggio costante delle attività con conteggio dei passi e tracciamento del sonno.

 

Contro

Costoso: Trattandosi di un dispositivo top di gamma, si colloca in una fascia di prezzo decisamente alta.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

7. Pthtechus kids smartwatch phone GPS tracker impermeabile

 

Il prezzo interessante dello smartwatch Pthtechus è uno dei fattori che ha convinto maggiormente i consumatori, piazzando questo GPS per bambini in una fascia intermedia, tra i braccialetti senza componenti elettroniche e gli smartwatch più performanti.

La caratteristica che differenzia il prodotto dagli altri è però la presenza di una telecamera, tramite la quale i genitori potranno non solo parlare con i propri figli, ma anche vedere dove si trovano fisicamente. I pareri in merito sono molto positivi e sebbene la qualità video non possa essere considerata eccelsa, è comunque un’aggiunta da non sottovalutare.

Nella confezione troverete, oltre allo smartwatch, anche un cavo di ricarica USB, il manuale di istruzioni e una scheda SD da 1 GB, tutto ciò che dovrete acquistare dunque è una scheda Nano Sim che sfrutti il segnale 2G, preferibilmente degli operatori telefonici Tim, Wind o Vodafone con i quali è stata comprovata la compatibilità. Uno dei punti deboli del dispositivo è l’audio, secondo gli utenti un po’ troppo basso.

 

Pro

Telecamera: Oltre all’audio bidirezionale per la comunicazione vocale, sarà possibile vedere i propri figli sfruttando anche il flusso dati video.

Touch Screen: Il display da 1,44 pollici è sufficientemente grande per il bambino, che potrà così premere i pulsanti touch senza troppi problemi.

Applicazioni: Quelle installate spaziano da calcolatrice, giochi di memoria e altre attività che permettono di intrattenere i vostri figli.

 

Contro

Audio e video: Non sono eccellenti e bisogna scendere a compromessi in entrambi i sensi. La spesa è comunque sufficientemente contenuta per giustificare in parte la resa non propriamente ottimale.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

8. Pthtechus smartwatch impermeabile GPS locator SOS vocale

 

L’ultima offerta della nostra classifica è un orologio impermeabile unisex con una vasta gamma di colori tra cui scegliere. Si va dal classico nero, sobrio ma poco adatto a un bambino, fino a toni più sgargianti come il rosa, l’azzurro o che comprendono bicromie come viola e verde. Dopo aver collegato il proprio smartphone tramite applicazione dedicata, potrete sapere in qualsiasi momento dove si trovano i vostri figli e stabilire anche una zona di sicurezza nel caso in cui vogliate dargli un po’ di spazio per giocare in giardino o al parco.

Tra le funzioni aggiuntive troviamo una telecamera per le videochiamate, una sveglia e modalità silenziosa per evitare che l’orologio emetta suoni, evitando così di disturbare il sonno durante la notte o una eventuale lezione a scuola.

Per scoprire dove acquistare uno dei modelli Pthtechus potete semplicemente cliccare sul link sottostante, verrete così immediatamente ridirezionati al sito del venditore dove sarà possibile selezionare il dispositivo ed effettuare la transazione in completa sicurezza.

 

Pro

Colorazioni: La vasta gamma cromatica vi permetterà di scegliere anche più di un orologio, in modo che ognuno dei vostri figli ne abbia uno diverso.

Geofencing: La modalità per impostare una zona di sicurezza funziona in modo preciso e sicuro, non dovrete più preoccuparvi di tenere sempre sott’occhio il bambino.

Impermeabile: Una caratteristica che potremmo definire essenziale per evitare che infiltrazioni d’acqua ne impediscano il corretto funzionamento.

 

Contro

Software: Dopo alcuni test effettuati dai consumatori, risulta un po’ lento e non particolarmente intuitivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un GPS per bambini

 

Chi non sa come scegliere un buon GPS per bambini, ma necessita di un nuovo dispositivo per tenere sempre sotto controllo gli spostamenti dei propri figli, può oggigiorno scegliere tra un’ampia gamma di prodotti, selezionando non solo quello più adatto alle proprie tasche ma anche il più efficiente in base alle proprie esigenze.

Quando parliamo di GPS, ci riferiamo al Sistema di Posizionamento Globale, che sfrutta segnali inviati dai satelliti in orbita attorno al pianeta per triangolare la posizione di smartphone, tablet, computer, insomma qualsiasi apparecchio che sia dotato di questa funzionalità.

Lo usiamo tutti i giorni per orientarci nella giungla urbana o per scoprire luoghi sconosciuti, tuttavia può avere anche applicazioni salvavita, come nel caso in cui un bambino o un anziano si perdano e diventi di cruciale importanza ritrovarli in tempi brevi.

Prodotti con GPS integrato

Se i vostri figli sono troppo piccoli per affidare loro uno smartphone con applicazioni di controllo installate, come è possibile tener traccia dei loro spostamenti? Magari devono coprire il tragitto casa-scuola da soli e non vi sentite particolarmente sicuri, in questo caso avrete diverse opzioni tra cui scegliere. 

La più popolare di tutte è sicuramente lo smartwatch, un oggetto molto semplice che si indossa al polso proprio come un normale orologio, in grado di visualizzare l’orario, fungere da cronometro e spesso ricco di altre funzioni tra cui proprio il tracciamento GPS grazie a slot dedicati a schede SIM. 

Le sorprese non finiscono qui poiché in molti casi è possibile anche effettuare chiamate a due vie dall’orologio stesso, in modo che il bambino possa comunicare immediatamente con il genitore e viceversa, tramite la semplice pressione di un pulsante SOS. L’orologio non ingombra e inoltre presenta anche altre opportunità di intrattenimento, come lettori musicali per ascoltare brani salvati in memoria.

Se lo smartwatch vi sembra eccessivamente tecnologico e non volete avere un canone mensile da pagare a eventuali operatori telefonici, non disperate poiché in fasce di prezzo inferiori troviamo anche i braccialetti. Il loro funzionamento è però differente poiché non avrete componenti tecnologiche all’interno ma soltanto uno sticker con codice QR. Una volta scansionato da uno smartphone, i dati sulla posizione del bambino verranno inviati ai genitori che hanno effettuato la registrazione. Si tratta di un’opzione interessante per chi ha un budget contenuto ma sicuramente dalle applicazioni più limitate.

 

Impermeabilità

Che sia un orologio, un braccialetto o altri dispositivi che il bambino può portare con sé, è molto importante assicurarsi che funzionino in qualsiasi momento. Si sa che i più piccoli non prestano particolare attenzione agli oggetti più fragili, pertanto un eventuale orologio, per esempio, potrebbe facilmente bagnarsi poiché il bambino potrebbe dimenticare di toglierlo prima di lavarsi le mani. Assicurarsi dunque che vi sia un grado di impermeabilità, per far fronte quantomeno agli schizzi d’acqua, è di primaria importanza.

 

Funzioni aggiuntive

Generalmente questi apparecchi non permettono un accesso diretto a internet, né tantomeno ai negozi virtuali come Google Play o App Store dal quale sarebbe possibile scaricare qualsiasi tipo di applicazione, anche quelle non adatte ai bambini. Come fare però per lasciare che anche i più piccoli si intrattengano senza incorrere in eventuali rischi? 

Sul mercato esistono smartwatch che, oltre a fungere da GPS, consentono anche l’uso di qualche applicazione pre-installata, alcune più utili per lo studio come la calcolatrice, altre invece con giochi come il memory, che stimolano la memoria divertendo. Se i vostri figli amano la musica, invece, potreste valutare i tracciatori GPS con lettore musicale integrato. Vi basterà caricare le loro canzoni preferite su una scheda micro SD e inserirla nell’apposito slot per dar loro l’opportunità di ascoltarle in qualsiasi momento.

Geofencing

Questa opzione è tra le più utili per le mamme e i papà che al parco vogliono lasciare un po’ di spazio ai figli senza dover tenere sempre gli occhi puntati su di loro. Impostando un recinto immaginario intorno al vostro smartphone potrete garantire libertà di movimento ai più piccoli e ricevere notifiche di un eventuale allontanamento dalla zona sicura solo qualora dovessero superare il confine da voi delimitato. Non tutti gli smartwatch dispongono però di tale opzione e vi consigliamo di controllare sempre la scheda tecnica dei prodotti per verificare che sia presente.

 

 

 

Come usare un GPS per bambini

 

Se avete acquistato il miglior GPS per bambini per le vostre esigenze ma non sapete esattamente come utilizzarlo al meglio né quali siano i passaggi da compiere per metterlo in funzione, siete nella sezione giusta. Vedremo infatti come effettuare un’impostazione iniziale e attivare il dispositivo.

Il primo passo è assicurarsi che il localizzatore, sia esso un orologio o altro apparecchio, sia effettivamente carico. Prendete dunque il cavo USB incluso nella confezione e collegatelo da un capo al prodotto e dall’altro a una fonte di energia, come per esempio il computer. Se si accendono LED sul localizzatore, reperite il manuale di istruzioni per capire il colore a cosa corrisponde. Alcuni infatti segnalano la completa carica con LED lampeggiante, fisso o anche spento, a seconda del modello.

Quando il prodotto è carico, individuate la fessura in cui inserire la scheda SIM. Anche in questo caso prima di acquistarne una dovreste verificare sul manuale di istruzioni la compatibilità, generalmente prevista con Nano SIM ma non sono escluse le più vecchie Micro SIM.

Solo dopo aver inserito la scheda telefonica potrete attivarlo e, qualora si tratti di uno smartwatch, accedere ai vari menu e opzioni tramite il display touch screen.

 

 

Smartwatch GPS

Toccando il display e scorrendo a destra o sinistra, avrete accesso a varie funzioni in base al modello scelto. Esistono smartwatch con GPS integrato che per esempio assolvono anche al ruolo di sveglia, in modo che il bambino possa prepararsi per andare a scuola, altri che presentano giochi di varia natura che stimolano l’apprendimento come operazioni matematiche o linguistiche. Gli elementi più importanti che dovrete però configurare sono sicuramente il tasto SOS e l’eventuale aggiunta di numeri telefonici sicuri in rubrica.

 

Tramite il vostro smartphone personale, dovrete scaricare l’applicazione indicata nel manuale di istruzioni del prodotto e, una volta avviata, seguire le istruzioni a schermo. Lo smartwatch verrà così appaiato al telefono e potrete sempre conoscere la posizione del bambino accedendovi, oltre a ricevere notifiche push sugli spostamenti all’esterno di un eventuale recinto virtuale.

Una delle funzioni più utili per un genitore, qualora il bambino sia impossibilitato a usare lo smartwatch, è quella di richiedere che l’apparecchio chiami sul proprio cellulare. Basta accedere all’applicazione e recarsi nel menù apposito per eseguire l’operazione, dopo qualche secondo sarà lo smartwatch stesso ad avviare la chiamata senza che il bambino ne sia al corrente.

Allo stesso modo anche la fotocamera può essere attivata da remoto, scattando foto che verranno inviate su smartphone, tuttavia bisogna anche sottolineare che tali scatti non saranno molto precisi o qualitativamente soddisfacenti a causa di fotocamere dalla qualità generalmente scadente.

 

 

 

Domande frequenti

 

Come funziona il GPS per bambini?

Il sistema di tracciamento che consente di triangolare la posizione del bambino non è una tecnologia nuova di zecca ma è la stessa che usiamo sui nostri smartphone per la navigazione, per esempio. Generalmente bisogna dare un oggetto ai bambini che contenga il modulo GPS, sia esso un orologio o altri apparecchi indossabili e non, con una scheda SIM interna in abbonamento o con credito residuo affinché possa inviare costantemente la posizione.

Questa viene poi registrata da un’applicazione correlata, solitamente da scaricare sullo smartphone dei genitori. Accedendovi avrete una mappa con lo spostamento in tempo reale del bambino, spesso anche con possibilità di effettuare una chiamata diretta.

Quanto costa il GPS per bambini?

I prezzi di questi apparecchi oscillano in base alla qualità globale, data dalla costruzione, solidità e tecnologia applicata, tuttavia raramente superano i 50 euro, pertanto potrete acquistarne uno senza spendere un patrimonio. Sottolineiamo però che la vera spesa non è tanto nel comprare l’oggetto quanto nel suo corretto utilizzo poiché per avere la posizione GPS del bambino, spesso dovrete anche acquistare una SIM dedicata, micro o nano, e sottoscrivere un abbonamento per l’invio e la ricezione di dati. Tenete dunque presenti tali costi “nascosti” prima di acquistare un prodotto di localizzazione per bambini.

 

Come funziona il recinto virtuale?

Il Geofencing è una caratteristica funzione attivabile da smartphone, si tratta di un vero e proprio recinto virtuale del quale potrete stabilire la grandezza in base alle vostre esigenze. Se per esempio vi trovate in un piccolo parco e volete che vostro figlio si possa allontanare un po’ senza doverlo tenere sempre sott’occhio, potrete impostare un recinto di 500 metri di diametro, spazio entro il quale il bambino che ha con sé un localizzatore potrà muoversi liberamente. 

Qualora dovesse superare il recinto virtuale, il vostro smartphone vi avvertirà immediatamente indicandovi la posizione per raggiungerlo al più presto. Va comunque notato che i recinti virtuali sono più precisi all’esterno rispetto a zone interne e coperte, dove potrebbero presentarsi dei falsi allarmi.

 

Quanto dura la batteria di un GPS per bambini?

Si tratta di un dato variabile e non tutti i GPS per bambini presentano la stessa durata. Quando parliamo di smartwatch, per esempio, è necessario ricaricarli ogni giorno poiché sempre attivi, il consumo dunque è elevato e non potrete fare a meno di collegarlo ogni sera per almeno qualche ora. Nel caso di dispositivi dedicati, invece, che possono essere accesi e spenti a piacimento quando il bambino rientra da scuola o dal giro al parco, la durata potrebbe essere leggermente maggiore.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS