Gli 8 Migliori Kit di Videosorveglianza del 2024

Ultimo aggiornamento: 25.02.24

 

Kit di Videosorveglianza – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti 

 

La sicurezza non è mai troppa, specialmente quando arriva l’estate e si lascia la casa in città per una lunga vacanza. Per evitare spiacevoli sorprese al ritorno è meglio procurarsi un buon kit di videosorveglianza che vi permetterà di tenere d’occhio la situazione a distanza tramite il vostro smartphone o tablet. Questi dispositivi tornano molto utili anche per monitorare bambini o animali domestici, inoltre si possono installare anche in attività commerciali. In questa nostra guida troverete le opinioni sui diversi kit di videosorveglianza apprezzati dagli utenti per il loro rapporto qualità-prezzo, oltre a scoprire quali sono le caratteristiche principali da cercare in un prodotto. Se non avete tempo di leggere tutta la pagina, possiamo subito suggerirvi SANNCE WiFi Kit Videosorveglianza, un sistema con quattro telecamere con LED infrarossi, per una visione migliore anche di notte. Il fattore di protezione IP66 permette di installarle all’esterno e i video in Full HD assicurano una buona qualità delle immagini. ZOSI 5MP Kit Videosorveglianza è invece un kit con telecamere che riprendono video di altissima qualità e dotate di 36 luci LED, per non farsi sfuggire neppure un particolare di sera. La memoria da 1 TB conserva tutti i filmati, che potrete però esportare tramite il cavo USB incluso. 

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 Migliori Kit di Videosorveglianza – Classifica 2024

 

 

Kit Videosorveglianza Wi-Fi

 

1. SANNCE WiFi Kit Videosorveglianza 2MP 8 Canali NVR con 4 IP Telecamere

 

Tra i migliori kit di videosorveglianza del 2024, considerando quelli venduti online, includiamo quello di Sannce, che è composto da quattro elementi wireless in robusto metallo, dotati della protezione IP66, che li protegge dalle intemperie e dagli sbalzi di temperatura, rendendoli ideali per essere montati all’esterno.

I LED infrarossi dei quali sono provvisti, permettono di registrare immagini anche in condizioni di scarsa luminosità; i video sono in Full HD 2MP e vengono registrati connettendo, tramite il Wi-Fi, il sistema base.

Grazie all’algoritmo AI, riescono a rilevare facilmente gli esseri umani, distinguendoli da animali o alberi. L’app disponibile permette di ricevere le notifiche ma potrete anche essere avvisati da un’email quando necessario.

Se siete alle prime armi, tuttavia, l’assenza di una guida in lingua italiana potrebbe creare qualche problema nell’installazione. 

 

Pro

Fattore di protezione: L’IP66 resiste bene alle intemperie e agli sbalzi di temperatura, rendendo così ideale installare il kit all’esterno.

Visione notturna: La presenza di luci LED a infrarossi permette di registrare video in alta qualità anche quando la luce è poca.

Algoritmo: Quello presente è in grado di rilevare la presenza di esseri umani, distinguendoli da animali, oggetti e alberi.

 

Contro

Guida: Non ce n’è una in lingua italiana, quindi l’installazione diventa difficoltosa per chi non ne conosce altre.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kit Videosorveglianza da Esterno

 

2. ZOSI 5MP Kit Videosorveglianza PoE, 8CH 1TB 5MP NVR con 4X Telecamera Esterno

 

Dalla comparazione di vari modelli in commercio, quello di Zosi appare come la soluzione per chi non sa quale kit di videosorveglianza comprare ma ne vuole uno abbastanza potente e con una risoluzione superiore a quelle presenti in media.
Infatti le quattro telecamere sono da 5 MP Super HD, che quindi registrano filmati di altissima qualità, tanto da permettere di identificare anche particolari minimi. I LED a infrarossi sono ben 36 e aiutano ad avere una migliore visione notturna, a una distanza massima di circa 30 m.
La connessione è la PoE, che implica il solo collegamento delle telecamere alle porte NVR, attraverso i cavi di rete che troverete nella confezione e che sono lunghi 20 e 30 m. Sono incluse anche un’app e un client, per vedere i video e ricevere avvisi sullo smartphone o il computer.
I filmati sono registrati sulla memoria da 1 TB, ma potrete esportarli attraverso un cavo USB. Il costo, in questo caso, è però più alto del solito. 

 

Pro

Qualità video: Le quattro telecamere 5 MP Super HD registrano filmati in qualità molto alta, per non farsi sfuggire neppure un particolare.

Luci LED: Quelle a infrarossi, sono 36 e permettono di migliorare la visione notturna a una distanza massima di 30 m.

App: Tramite questo elemento potrete visionare tutto in diretta dallo smartphone o con il computer.

 

Contro

Costo: A fronte di tutti questi vantaggi, il prezzo di vendita risulta conveniente anche se più alto di altri set. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kit Videosorveglianza Professionale

 

3. Reolink 8CH 5MP Kit Videosorveglianza di Sicurezza

 

Se avete un buon budget a disposizione e cercate il miglior kit di videosorveglianza professionale, allora potete puntare su questo modello che vi garantisce performance davvero elevate e una qualità visiva eccezionale. Non è il più economico tra quelli più venduti, ma a differenza degli altri prodotti, le telecamere registrano immagini in 2K ad una risoluzione che si avvicina molto all’Ultra HD. 

In questo modo potrete ottenere video chiarissimi e osservare le attività in casa o nella vostra attività senza perdere neanche un dettaglio. Tra gli altri vantaggi del prodotto segnaliamo l’HDD di ben 2 terabyte sul quale sarà possibile salvare fino a otto giorni di video senza dover liberare spazio. Il kit dispone di otto canali, quindi oltre alle telecamere in dotazione potrete aggiungerne altre compatibili con il sistema. La classificazione IP66 garantisce l’impermeabilità delle telecamere che si potranno collocare anche all’esterno. 

 

Pro

2K: Non ci sono molti kit di sorveglianza sul mercato in grado di fornire immagini con una risoluzione di 2.160×1.440 pixel. Ideale per un utilizzo professionale ed allestire un sistema di telecamere per la propria attività. 

Spazio libero: L’hard disk di ben 2 terabyte permette di catturare immagini per otto giorni di registrazione continua. 

Otto canali: Oltre alle 4 telecamere in dotazione potrete aggiungerne altre quattro compatibili con il kit per poter controllare qualsiasi angolo interno o esterno della struttura. 

Impermeabile: La protezione IP66 conferisce alle telecamere una grande resistenza alle intemperie, così sarà possibile sistemarle all’esterno.

 

Contro

Cablaggio: Questo kit di sorveglianza va installato con i cavi. Quelli in dotazione non sono proprio di altissima qualità.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kit Videosorveglianza 8 Telecamere

 

4. Anlapus 1080P Kit di Sorveglianza 8CH H.265+ Videoregistrator DVR

 

Un kit di videosorveglianza molto interessante è quello di Anlaplus, che garantisce un controllo completo, grazie alle otto telecamere incluse nella confezione. Di queste, quattro sono da esterno, con 24 luci LED infrarossi che permettono di avere una buona visione notturna a una distanza massima di 20 m.
Le altre, invece, sono da interno e assicurano di tenere sotto controllo ogni movimento sospetto. Potrete scegliere una delle tre modalità di registrazione, ovvero se programmare quando farla partire, attivarla manualmente o quando si rileva un movimento.
I filmati vengono registrati sul disco rigido da 1 TB e vengono sovrascritti quando la memoria è piena: per non perderli potrete fare un backup usando un cavo USB. Riceverete tutte le notifiche tramite l’app o l’email, anche se vi consigliamo la seconda scelta, perché alcuni utenti sostengono che l’applicazione non funziona bene.
Il costo è molto interessante: se non sapete dove acquistare questo kit di videosorveglianza in offerta, cliccate sul link in fondo.

 

Pro

Quantità/prezzo: Il costo del set è molto interessante se lo rapportiamo alla quantità delle telecamere presenti e al disco rigido da 1 TB.

Visione notturna: Grazie alle 24 luci LED a infrarossi, potrete cogliere tutti i particolari anche in assenza di luce, fino a una distanza massima di 20 m.

Modalità di registrazione: Ce ne sono tre, una manuale, una programmata e una che parte quando viene rilevato un movimento.

 

Contro

Applicazione: Quella in dotazione non funziona benissimo, per cui è preferibile ricevere le notifiche tramite email.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kit di Videosorveglianza con sensore di movimento

 

5. Arlo Ultra 2 Spotlight, 4 telecamere di videosorveglianza WiFi

 

Il kit di videosorveglianza con sensore di movimento di Arlo è un prodotto composto da quattro telecamere (anche se ne potrete scegliere di meno o personalizzare il vostro acquisto in base alle vostre esigenze), che producono filmati in 4K con HDR, per assicurare una visione chiara di tutti i movimenti sospetti.

Un elemento importante è lo zoom 12x, che permette di ingrandire particolari che potrebbero essere determinanti; potrete contare anche sulla visione notturna che è a colori, in modo da distinguere bene ogni movimento e faccia.

Dispone di un faretto, che si attiva per dissuadere gli ospiti indesiderati, e di un angolo di cattura da 180°, per non lasciare alcun angolo al caso. Incluso anche un antifurto, con sirena, che può essere attivato da voi oppure impostato per suonare automaticamente quando rileva un movimento nelle vicinanze.

I pareri degli utenti non sono però concordi sulla durata della batteria delle fotocamere, che risulta scarsa, specialmente perché questo non è un prodotto a prezzi bassi. 

 

Pro

Qualità video: I filmati prodotti dalle quattro telecamere incluse sono 4K e HDR, quindi riproducono molto bene le immagini catturate.

Zoom: Si tratta di un 12x, che ingrandisce bene i particolari, aiutato anche dall’angolo di cattura da 180°, che non lascia sfuggire niente al caso.

Faretto e allarme: Questi due elementi fungono da dissuasori e consentono di sentirsi più sicuri quando si è lontani da casa.

 

Contro

Durata batteria: Quella delle quattro fotocamere non è molto alta, per cui potreste non essere soddisfatti da questo aspetto. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kit di Videosorveglianza wireless

 

6. REIGY 3MP Kit Videosorveglianza Wireless Esterno

 

Quello di Reigy è un kit di videosorveglianza wireless decisamente interessante, dato che ha un buon rapporto qualità e quantità/prezzo, quindi è dedicato a chi ha bisogno di un sistema del genere ma non ha a disposizione un budget molto alto.

Dotato di quattro telecamere, con registrazione 3 MP Full HD e la possibilità di acquistarne a parte altre quattro, per completare al meglio la sorveglianza delle vostre proprietà. Buona la visione notturna, che permette di cogliere ogni particolare, e la possibilità di lasciare le telecamere all’esterno senza rischiare che si rovinino, visto che il fattore di protezione è IP66.

Potrete connetterle con il Wi-Fi o con un cavo di rete, in base alle vostre esigenze, e ricevere tutte le notifiche del caso grazie all’app abbinata al set. Tuttavia questo modello non è il top di gamma, per cui non potrete, per esempio, usufruire di un microfono ma solo ascoltare chi parla all’esterno. 

 

Pro

Costo: Il prezzo di vendita di questo modello è interessante in rapporto alle sue qualità, che accontentano chi ha bisogno di un kit base.

Fattore di protezione: Si tratta dell’IP66, che permette di lasciare all’esterno le fotocamere, che sono al sicuro da pioggia e intemperie.

Connessione: Può avvenire tramite il Wi-Fi ma anche con un cavo di rete, in base alle vostre esigenze.

 

Contro

Microfono: Non è presente quello interno, per cui potrete solo ascoltare ma non rispondere a chi parla all’esterno. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kit di Videosorveglianza con faretto

 

7. Szsinocam Kit Telecamere Videosorveglianza con Faretto 8CH 3MP NVR 4PCS

 

Quello di Szsinocam è un kit di videosorveglianza con faretto provvisto di quattro telecamere, ma che supporta il sistema di sicurezza a otto canali, per cui potrete aggiungere altre quattro telecamere per avere una maggiore sorveglianza della vostra proprietà.

Facile da montare, basterà collegare l’NVR al monitor di riferimento per visualizzare tutto i video in tempo reale, non per forza tramite cavo ma anche sfruttando la vostra connessione Wi-Fi. Le immagini supportate sono da 3 MP e potrete contare anche su quella notturna a una distanza massima di 30 m.

Grazie all’app inclusa, potrete ricevere le notifiche e visualizzare le riprese direttamente sul cellulare, ma potrete fare lo stesso anche con il computer. Valido il costo, ma, se volete conservare i video sul cloud, questo servizio comporterà una spesa aggiuntiva.

 

Pro

Sistema di sicurezza: Quello supportato è a otto canali, per cui potrete aggiungere altre quattro telecamere alle quattro già presenti.

Installazione Basterà collegare l’NVR al monitor di riferimento, tramite Wi-Fi oppure un cavo, a seconda delle vostre esigenze.

Riprese: Le immagini sono da 3 MP e potrete vederle chiaramente anche quando c’è poca luce, a una distanza massima di 30 m.

 

Contro

Cloud: Se volete conservare qui i filmati, dovrete necessariamente pagare un abbonamento, quindi spendere qualcosa in più.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Kit Videosorveglianza impermeabile

 

8. ANRAN Kit Videosorveglianza WiFi Esterno Impermeabile

 

Quello di Anran è un kit di videosorveglianza impermeabile molto interessante, che è completo di tutto ciò che serve per tenere sotto controllo al meglio la propria casa. In primo luogo è composto da quattro telecamere, ma può averne altre quattro integrate.

Prevede anche un monitor da 13 pollici e un disco rigido integrato da 1 TB, dove vengono memorizzati i filmati. Le telecamere hanno 18 LED a infrarossi, per una visione notturna di qualità, fino a una distanza massima di 30 m e anche sotto le intemperie, visto che tutto è antipolvere e resiste bene all’acqua.

Si installa facilmente anche usando il Wi-Fi e permette di ricevere tutte le notifiche anche sul cellulare; dispone infine di un microfono interno e uno esterno, per comunicare con chi è alla porta. Il prezzo è un po’ più alto della media e questo risulta essere un problema se si pensa che ogni tanto si può incontrare qualche malfunzionamento. 

 

Pro

Impermeabile: Le telecamere possono stare all’esterno sotto il sole o la pioggia, inoltre sono anche antipolvere, quindi avranno una lunga vita.

Completo: Avrete a disposizione un monitor da 13 pollici e un disco esterno da 1 TB, sul quale verranno memorizzati i filmati.

Microfoni: Ce ne sono due, uno interno e uno esterno, per comunicare con chi si trova alla porta.

 

Contro

Funzionamento: A volte ci sono dei problemi con la continuità video, per cui il costo del kit potrebbe apparire un po’ esagerato.  

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un kit di videosorveglianza

 

Se avete letto le nostre recensioni, ma ancora non siete sicuri su come scegliere un buon kit di videosorveglianza, allora questa sezione della guida potrà darvi un po’ di informazioni utili. Leggendole saprete come acquistare il prodotto giusto per le vostre esigenze e fare un buon investimento. 

Installazione

Partiamo subito dalle basi, ovvero dai vari dispositivi che compongono un kit di sorveglianza. I modelli più venduti si presentano con una centralina (Net Video Recorder o NVR) e delle telecamere. L’NVR serve fondamentalmente a ricevere il segnale video inviatogli dalle telecamere e a trasferirlo sul laptop o sullo smartphone. Per questo per far funzionare il sistema di sicurezza sarà necessario collegare le telecamere alla centralina che a sua volta si dovrà collegare alla rete elettrica. 

Le recenti tecnologie hanno permesso alle marche produttrici di creare dei kit di sorveglianza completamente configurabili via rete wireless, ovvero senza la necessità di effettuare alcun collegamento. Se siete alle prime armi vi consigliamo di optare per un kit di questo genere, magari spenderete qualcosa in più, ma almeno potrete stare sicuri di riuscire ad installare tutto senza alcun problema. 

In alternativa potete optare per prodotti con collegamento ethernet, l’importante è che siano dotati di tecnologia PoE (Power over Ethernet). Il PoE in pratica vi permette di fornire energia alle telecamere tramite il cavo ethernet, così non dovrete attaccarle sia al NVR sia alla presa elettrica e potrete risparmiare molto spazio. 

Probabilmente avete letto che la maggior parte dei kit di sorveglianza si possono gestire tramite un’app per smartphone, ma sappiate che non tutte sono di alta qualità. Si tratta pur sempre di applicazioni gratuite, messe a disposizione del fornitore, quindi potrebbero risultare un po’ ostiche da utilizzare all’inizio. Se sapete di dover stare molto tempo lontani da casa, allora optate per un prodotto con una buona app per poter gestire al meglio il sistema di sicurezza. 

 

Qualità video

Il secondo punto importante dei kit di videosorveglianza è la qualità dell’immagine. Questa viene determinata dalle telecamere e nei prodotti moderni può andare dai 720p fino al 4K. Questi ultimi sono davvero molto costosi e solitamente vengono impiegati in ambito professionale, mentre le risoluzioni HD in 720p e 1080p si presentano con un costo di vendita molto accessibile. 

Dato che tra kit di sorveglianza 720p e Full HD non c’è una grande differenza di prezzo, vi consigliamo di optare per i secondi che vi possono garantire una qualità d’immagine superiore. Ricordate sempre che più riuscirete a distinguere i dettagli e più sarà possibile capire se ci sono delle attività sospette in casa, vedere dove si è nascosto il vostro amico a quattro zampe o controllare che nella stanza dei bambini vada tutto bene. 

Se avete un’attività commerciale e dovete tenere sotto controllo i clienti, vi consigliamo di spendere qualcosa in più e acquistare un kit professionale. Per non dare via il proverbiale rene, potete optare per un prodotto con qualità video in 2K, un’ottima soluzione intermedia tra il Full HD e il 4K. 

 

Per esterni

Nel caso vogliate tenere d’occhio anche il perimetro esterno della vostra casa o della vostra attività, allora non potete fare a meno di comprare un kit con telecamere impermeabili. Cercate prodotti con protezione IP66 o IP67 che garantiscono una buona resistenza contro le intemperie. In secondo luogo, non dimenticatevi della modalità notturna ad infrarossi. A seconda dell’ampiezza del cortile, giardino o dello spazio esterno dovrete scegliere la distanza di visuale della modalità notturna che nei migliori modelli può arrivare fino a 30 metri. 

Numero canali e funzioni

Di quante telecamere avete bisogno? Se dovete coprire un ambiente di media ampiezza allora potete comprare un kit di sorveglianza con quattro canali e quattro telecamere, mentre per spazi grandi vi consigliamo quelli a otto canali. Per quanto riguarda le funzioni, se avete un’attività la più importante è quella di registrazione che vi permette di acquisire le immagini e salvarle sul NVR, a patto che questo contenga un hard disk. I prodotti più costosi vi forniscono in dotazione un hard disk da uno o due terabyte, mentre quelli economici ne sono sprovvisti. Tra le opzioni più comuni invece troviamo l’invio di avvisi automatici che vi invia una mail o un avviso tramite FTP quando viene rilevato un movimento sospetto. 

 

 

 

Domande frequenti

 

Cosa vuol dire NVR?

NVR sta per Network Video Recorder ed è fondamentalmente la centralina alla quale andranno collegate le telecamere tramite ethernet o Wi-Fi. Se l’NVR è munito di hard disk sarà anche possibile registrare le immagini catturate dalle telecamere. Con le nuove tecnologie Wi-Fi e PoE l’installazione e il collegamento del NVR alle telecamere è molto semplice, quindi può essere effettuata anche dai meno esperti in campo tecnologico. 

Il DVR invece prevede l’utilizzo di cavi e per questo è molto più facile da manomettere, ma allo stesso tempo non essendo collegato alla rete non può venire hackerato. La connessione via cavo è più veloce, ma più ingombrante mentre quella degli NVR via ethernet o Wi-Fi permette un montaggio molto più agevole. 

 

Cosa vuol dire PoE?

PoE sta per Power over Ethernet ed è una tecnologia innovativa che consente ad alcuni dispositivi di venire alimentati automaticamente dalla rete internet. Questo vuol dire che se il kit di videosorveglianza è PoE, le telecamere potranno funzionare con il collegamento ethernet al NVR senza alcun trasformatore aggiuntivo. Si tratta di un grosso passo avanti rispetto alle vecchie telecamere che necessitavano della connessione sia al NVR sia alla rete elettrica, con la conseguenza poco piacevole di trovarsi moltissimi cavi per la casa. 

 

Posso usare altre app oltre a quella del produttore?

In realtà le app della stessa marca del kit di videosorveglianza sono quelle migliori perché progettate appositamente tenendo conto di tutte le funzioni disponibili. È consigliabile infatti scaricare e usare solo le applicazioni dedicate, in modo da essere sicuri di far funzionare tutto correttamente. È vero che alcune non sono il massimo, ma se non siete esperti di informatica al punto da poter riconfigurare il kit con un’app differente, allora dovrete accontentarvi di quella dedicata. 

 

C’è molta differenza tra video in 720p, HD e 2K?

In realtà la differenza si nota solo dopo aver abituato un po’ l’occhio. Il salto dai 720p ai 1080p non è così evidente, sebbene con telecamere Full HD potrete vedere con chiarezza anche oggetti in lontananza. Tra i 720p\1080p e i 2K invece la differenza è più sostanziale, infatti l’immagine a 2.560×1.440 pixel risulterà molto più nitida rispetto ai 1.920×1.080. 

Se dovete applicare le telecamere in casa, non occorre che vi procuriate un kit capace di registrare e riprendere immagini in 2K, anche perché questi sono prodotti molto costosi. Meglio invece orientarsi verso un modello in Full HD, così risparmierete senza rinunciare alla qualità.

 

Posso collegare il kit di videosorveglianza ad un allarme?

I kit di videosorveglianza sono stati creati per permettere a tutti di poter aumentare la propria sicurezza in casa e si pongono come alternativa ai sistemi di sicurezza veri e propri. Per questo non è possibile collegarli ad un allarme, ma in alternativa potrete usare il sistema di messaggi automatici via e-mail o FTP che vi avviserà ogni volta che verrà rilevato un movimento sospetto dalle telecamere. In generale comunque per un’attività commerciale, un ufficio o una casa con molti valori all’interno oltre al kit di sicurezza è consigliabile anche procurarsi un allarme per la saracinesca o la porta del negozio. 

 

 

 

Come installare un kit videosorveglianza

 

Avete appena acquistato il vostro kit di sorveglianza nuovo di zecca e adesso vi tocca installarlo, ma non avete davvero idea di dove cominciare. Il vantaggio di questi dispositivi sta proprio nella semplicità di montaggio e configurazione, quindi non perdetevi d’animo e munitevi di tutti gli attrezzi necessari per l’applicazione delle telecamere alle pareti e cominciamo. 

 

 

Partiamo dal presupposto che queste telecamere dovranno essere un minimo ‘occultate’, perché altrimenti qualsiasi ladro che entra in casa o nella vostra attività potrà trovarle e disattivarle. Uno dei trucchi più comuni è sistemare almeno due telecamere in modo che una inquadri l’altra a distanza di qualche metro. 

Se usate telecamere wireless ricordatevi che le pareti e i mobili possono ostacolare il segnale, per cui pensateci bene prima di montarle dietro un muro. Dopo aver pianificato tutto procuratevi tutto il necessario per la foratura delle pareti e iniziate a trapanare nei punti dove vorrete sistemare le telecamere, magari aiutandovi con una penna per una maggiore precisione. Una volta che avrete montato la prima telecamera, accendendo il NVR la connessione Wi-Fi dovrebbe subito mettere in funzione il video. L’app per smartphone vi potrà aiutare a rendervi conto se avete montato la telecamera dritta, semplicemente controllando l’immagine. 

 

Come scaricare l’app

Molto semplice, vi basterà andare sullo store del vostro smartphone e cercare l’App indicata sul manuale o nella confezione. Una volta completato il download sarà sufficiente aprirla e selezionare la telecamera che si vuole controllare con i comandi touch. Tenete conto che non tutte le app sono uguali, quindi alcune potrebbero risultare più semplici da usare di altre. 

 

 

Come attivare la modalità registrazione

Per poter registrare i video con il kit di videosorveglianza dovrai accertarti che il NVR abbia un hard disk integrato da almeno un terabyte, in caso contrario sarà necessario procurarlo. La modalità registrazione si può attivare manualmente dall’app (se dispone di questa funzione), direttamente dai comandi del NVR o dal telecomando. 

I modelli migliori dispongono di compressione video avanzata che permette di risparmiare molto spazio sull’hard disk prima di dover sovrascrivere le registrazioni. Se possedete un’attività vi consigliamo di ricontrollare i video salvati di tanto in tanto e magari liberare spazio eliminando quelli vecchi. 

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS