Le 7 Migliori Sirene per Allarme del 2022

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Sirena per Allarme – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti 

 

Le sirene per allarmi sono molto utili in caso di effrazione per allertare subito non solo il vicinato della presenza di ospiti indesiderati nel vostro appartamento, ma anche per far capire al malintenzionato che è stato scoperto ed è arrivato il momento di tagliare la corda abbandonando il furto. Se non sapete quali siano i prodotti più interessanti sul mercato vi proponiamo Tiiwee A3, sirena aggiuntiva per chi possiede già un kit Tiwee e necessita un sensore esterno in più per coprire una zona del proprio appartamento e Bentel Sirena esterno, con sistemi anti-manomissione e di semplice installazione, per provvedere da sé alla messa in opera.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 7 Migliori Sirene per Allarme – Classifica 2022

 

 

Sirena per allarme esterno

 

1. Tiiwee A3 Sirena da Esterno Batteria o 220V

 

La prima delle offerte che andiamo ad analizzare, decretata dagli utenti come la migliore sirena per allarme sul mercato, è un dispositivo Tiiwe. La sirena per allarme esterno A3 funziona completamente in modalità wireless, non dovrete quindi preoccuparvi di far passare ingombranti cavi fino all’esterno del vostro appartamento. Il modulo, per funzionare, necessita dei sensori di marca Tiwee per poter essere utilizzato e può essere accoppiato con altri sistemi di allarme come sensori porta, rilevatori di movimento e sensori interni.

La sirena di cui A3 è dotata è da 120 decibel, con lampeggiante rosso che mette immediatamente in allarme non solo il malcapitato costretto alla fuga ma anche tutto il vicinato che potrà così chiamare immediatamente le forze dell’ordine qualora non siate in casa.

Il dispositivo è alimentato da quattro batterie AA 1,5 V incluse nella confezione, tuttavia, se volete esser sicuri che sia sempre operativa, potete anche alimentarla alternativamente con l’energia elettrica, sfruttando un alimentatore da 220 V disponibile separatamente. In questo caso, però, dovrete necessariamente sfruttare cavi di collegamento e l’installazione potrebbe richiedere l’intervento di uno specialista del settore.

 

Pro

Tiwee: Il prodotto è utilizzabile in tandem con tutti i dispositivi del brand basati su sistema A1. Potrete quindi collegarlo con i vostri sensori interni Tiwee per creare un unico sistema di allarme omnicomprensivo.

Alimentazione: La sirena funziona a batterie, precisamente quattro di tipo AA incluse nella confezione. Per chi non vuole sostituirle continuamente, però, è possibile collegarla anche alla corrente elettrica con un alimentatore apposito.

120 dB: La rumorosità della sirena è notevole e accoppiata con un lampeggiante rosso mette subito in allarme tutto il vicinato costringendo alla fuga i malintenzionati.

 

Contro

Unità singola: Non può essere utilizzata in modo autonomo e dovrete necessariamente possedere un sistema di controllo Tiwee per attivarla, una limitazione secondo alcuni utenti.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sirena per allarme esterno autoalimentata

 

2. Bentel Sirena Autoalimentara da Esterno con Lamp

 

Al secondo posto troviamo invece una sirena per allarme esterno autoalimentata, prodotto proposto da Bentel e gestito internamente da un microprocessore. Il guscio esterno è in policarbonato, materiale resistente alle intemperie e alle condizioni atmosferiche più avverse, mentre il coperchio è in acciaio tropicalizzato per far fronte ai tentativi di manomissione. 

La sirena è protetta da un dispositivo antisabotaggio, quando installata, infatti, è messa a livello con la parete e viene tenuta in posizione da una vite. Qualora dovesse essere rimossa con la forza dal suo alloggiamento si attiverà per comunicare alla centrale l’effrazione. Gli utenti sono generalmente molto soddisfatti della funzionalità del dispositivo anche se bisogna tenere a mente che non è una sirena antischiuma.

Chi apprezza anche oggetti di design, che riescono a mimetizzarsi facilmente nell’ambiente circostante, potrebbe restare deluso dall’apparenza del prodotto Bentel che ricorda le sirene di qualche decade fa, il fattore positivo è che, essendo facilmente avvistabile dai malintenzionati, può fungere da deterrente.

 

Pro

Prezzo: Il costo, sebbene non sia tra i più bassi sul mercato, è comunque sufficientemente contenuto da permettere a chi vuole un buon sistema di allarme di optare senza troppi rimpianti per la sirena Bentel.

Antisabotaggio: La sirena può resistere a tentativi di manomissione e a chi cerca di rimuoverla dal suo alloggiamento con la forza, attivandosi immediatamente per informare la centrale del tentativo di effrazione in corso.

Deterrente: Poiché è chiaramente visibile dall’esterno, può fungere da deterrente contro i malintenzionati.

 

Contro

Schiuma: Non è protetta da interventi con schiuma, attenzione dunque a contare solo su questa sirena per proteggere il proprio appartamento. È comunque consigliato avvalersi anche di mezzi di controllo interno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sirena per allarme finta

 

3. Konig Sirena d’Allarme Finta dall’Aspetto Professionale con LED

 

Se effettuiamo una comparazione del prodotto Konig con gli altri prodotti qui analizzati possiamo subito notare una differenza sostanziale. Si tratta infatti di una sirena per allarme finta, utilizzata alla scopo di fungere da dissuasore per i malintenzionati. Non avendo però alcuna componente meccanica interna, qualora dovesse verificarsi una effrazione non sarebbe in grado di dare alcun tipo di allarme. 

Il prodotto è utile solo per gli utenti che vogliono spendere davvero poco per la sicurezza della propria casa. È realizzata in materiale plastico e la forma ricorda quella delle classiche sirene, con un LED lampeggiante interno che dovrebbe indurre il malcapitato a pensare che ci sia un sistema di allarme in funzione. 

Le persone che hanno avuto modo di acquistare il prodotto e testarlo per lunghi periodi di tempo affermano che l’unico intoppo è la durata delle batterie che si aggira intorno al paio di settimane, dopodiché se volete mantenere l’effetto deterrente dei LED lampeggianti dovrete provvedere alla sostituzione delle stesse.

 

Pro

Costo: Il prezzo è davvero irrisorio, d’altronde stiamo parlando di un allarme finto. Se non vi spaventa essere privi di sistemi di sicurezza, allora potrebbe fare al caso vostro.

LED: All’interno è presente un lampeggiante visibile anche da grandi distanze, un ottimo modo per far credere ai malintenzionati che vi sia un sistema di allarme installato in casa.

Design: Anche per quanto riguarda il design, la sirena di Konig rispecchia i prodotti più venduti sul mercato, in grado quindi di ingannare anche l’occhio criminale esperto.

 

Contro

Autonomia: La durata delle batterie non è particolarmente lunga, dopo un paio di settimane sarete costretti a sostituirle, evitate dunque installazioni in luoghi difficilmente accessibili.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sirena per allarme 12v

 

4. Buytra Sirena Mini per Allarme Sistema di Sicurezza 120dB

 

La sirena per allarme 12v di Buytra è il prodotto più economico della classifica, con un costo che difficilmente può essere eguagliato. Grazie a questa caratteristica si rivela uno dei prodotti più venduti online anche se, prima di fare salti di gioia, è bene capire che è necessario avere già un sistema di sicurezza a cui collegarla. 

Il jack di collegamento va agganciato al tastierino o alla console casalinga e lavorerà in combinazione con questo, attivandosi quando viene inviato il segnale d’allerta dal tastierino. Non ha sensori di rilevamento e serve unicamente ad amplificare l’emissione sonora di un allarme preesistente, con ulteriori 120 decibel per attirare l’attenzione di tutti i vicini in caso di effrazione.

Alcuni utenti più esperti hanno effettuato delle modifiche alla sirena, sostituendo il jack con un trasformatore da 15 V che ne ha migliorato le prestazioni, rendendo il suono ancor più forte e udibile. Si tratta comunque di modifiche che solo i professionisti sono in grado di effettuare senza problemi.

 

Pro

Prezzi bassi: La sirena ha un costo esiguo, il più basso in tutta la nostra classifica. Se avete già un sistema di allarme e volete collegare una sirena aggiuntiva, potrebbe rivelarsi la scelta adatta.

Rumorosa: Con 120 decibel di potenza, la sirena è chiaramente udibile anche da grandi distanze, rivelandosi un ottimo strumento per far fuggire nel panico un malintenzionato.

Modificabile: Il cavo jack con cui si collega a una centralina può essere sostituito per collegare la sirena a un trasformatore, modifica applicata da alcuni utenti più esperti.

 

Contro

Manuale: Manca qualsivoglia documentazione per l’installazione. Se non ne avete mai installata una potreste trovare qualche difficoltà.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sirena per allarme Wi-Fi

 

5. WallMall Sirena Wireless Esterna Antifurto

 

I prodotti più comodi sono sicuramente quelli wireless, che non richiedono alcuna installazione cablata. Non è una sorpresa dunque trovare in classifica la sirena per allarme wi-fi di WallMall, dotata di flash stroboscopico e in grado di emettere fino a 120 decibel in caso di allarme. 

Una delle caratteristiche più apprezzate è la possibilità di collegarla autonomamente a sensori wireless esterni senza l’ausilio di una centrale d’allarme, perfetta quindi per chi vuole un prodotto autonomo che non debba necessariamente rispondere a un sistema pre-esistente. 

Da notare che all’interno della confezione è presente un manuale di istruzioni ma esclusivamente in inglese. Gli utenti che non hanno dimestichezza con la lingua di Albione dovrebbero quindi chiedere l’aiuto di qualcuno che ha già avuto modo di installare un sistema di questo tipo. Il costo è più che adeguato alle funzioni offerte, rivelandosi quindi un buon prodotto per tutte le tasche.

 

Pro

Autonoma: La sirena può essere installata sia all’interno di un sistema pre-esistente, sia come allarme autonomo. Una buona notizia per chi non ha un sistema di sicurezza e vuole qualcosa di economico ma funzionale.

Wireless: Non avrete bisogno di collegarla in modo cablato a un sistema pre-esistente, l’unico filo da collegare è quello dell’alimentatore alla corrente elettrica.

Rumorosa: Ottima l’emissione sonora di 120 decibel che la rende forte e udibile anche a distanza da tutto il vicinato.

 

Contro

Design: Dal punto di vista estetico non è una delle sirene più eleganti sul mercato, tuttavia si tratta di un punto a sfavore molto soggettivo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sirena per allarme Bentel

 

6. Bentel Sirena 12 V da Interno

 

A seguire troviamo un’altra sirena per allarme Bentel, questa volta si tratta però di un dispositivo per uso interno e dal costo contenuto per chi non vuole spendere molto. Il prezzo, però, è basso perché il prodotto è privo di luce stroboscopica, ed è quindi in grado di emettere unicamente un suono in caso di effrazione. 

Nonostante non abbia una luce che ne segnali la presenza o faccia capire all’utente che sia in azione, secondo i pareri riportati dagli acquirenti è in grado di emettere un suono assordante, in grado di mandare nel panico un eventuale topo d’appartamenti. Per far sì che funzioni correttamente la sirena va collegata a un impianto d’allarme pre-esistente e nel momento in cui la centrale va in allarme si attiva anche la sirena. 

Non ha dunque sensori o altre comodità ma si rivela un prodotto estremamente semplice, sia nel funzionamento sia nell’installazione. Se siete indecisi su quale sirena per allarme comprare, questa potrebbe rivelarsi particolarmente interessante.

 

Pro

Prezzo basso: Il costo è contenuto e si rivela la scelta ideale per tutti gli utenti che vogliono spendere quanto meno possibile per potenziare il sistema di allarme casalingo.

Suono forte: La sirena da interno Bentel può emettere 104 decibel che risultano estremamente elevati in un ambiente chiuso e possono mandare nel panico eventuali malintenzionati.

Design: La sirena non ha un design appariscente e può essere installata in modo da non dare nell’occhio in qualsiasi appartamento, sembrando quasi un rilevatore di fumo.

 

Contro

Luci: Non ha alcun lampeggiante che ne dimostri il funzionamento. Se da un lato è un bene per la mimetizzazione, dall’altro chi provvede all’installazione non ha modo di capire se è in funzione se non facendola scattare.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Sirena per allarme con telecomando

 

7. Softronic Kit Completo Allarme Wireless Antifurto

 

Tra le migliori sirene per allarme del 2022 troviamo questo kit Softronic composto da sirena per allarme con telecomando, centralina GSM e sensori di movimento per le porte. Per quanto offerto all’interno della confezione il costo è davvero competitivo, rappresentando quindi una scelta più che soddisfacente per chi ha bisogno di vari dispositivi da installare nel proprio appartamento.

La centralina compone automaticamente tutti i numeri di telefono memorizzati sulla SIM Card inserita all’interno, permettendo di selezionare anche i numeri a cui inviare SMS in caso di allarme. L’installazione, secondo gli utenti, è molto semplice e non richiede cablaggi complessi dal momento che è un prodotto in grado di comunicare senza fili. 

Una delle pecche, secondo i consumatori, è l’assenza di un manuale di istruzioni in italiano. Per scoprire dove acquistare il kit completo proposto da Softronic non dovete far altro che cliccare sul link sottostante.

 

Pro

Costo: Nella confezione è possibile trovare non solo la sirena ma anche un sensore per la porta e la centralina che gestisce i vari elementi. Un’offerta molto interessante.

SIM: La centralina ha uno slot GSM per inserire una SIM card che fungerà da rubrica di allarme qualora venga rilevata una effrazione, inviando telefonate ed SMS ai numeri in memoria.

Telecomandi: Per inserire e disinserire l’allarma, sono presenti una coppia di telecomandi da fornire ai familiari, in modo da gestire in qualsiasi momento il sistema di sicurezza.

 

Contro

Istruzioni: Manca il manuale in lingua italiana, un problema per alcuni acquirenti che si sono ritrovati a installare il kit in modo completamente autonomo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Batteria sirena per allarme

 

HQ BAT-LEAD-03 Batteria al Piombo Ricaricabile

 

L’ultimo prodotto della nostra classifica è un accessorio, utile in caso in cui si abbia un sistema da alimentare, parliamo infatti di una batteria sirena per allarme.

Il vantaggio di optare per la batteria al piombo di HQ è la lunga durata offerta. Per quanto concerne il processo di ricarica, può essere effettuato un caricabatterie apposito in dotazione.

Gli utenti affermano che sebbene il prodotto non sia comparabile al nuovo sistema al litio, offerto dalla maggior parte delle batterie odierne, è in grado di restituire comunque prestazioni soddisfacenti a un prezzo concorrenziale. Ottima soprattutto per sirene da esterno.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una sirena per allarme

 

Per capire come scegliere una buona sirena per allarme bisogna avere innanzitutto ben chiaro il budget a disposizione, e soprattutto capire se la sirena andrà a costituire elemento a sé stante o sarà inserita in un sistema di allarme pre-esistente. 

 

 

Normalmente, quando si acquista un kit completo, all’interno è possibile trovare sensori di ogni tipo, per le porte, per il movimento degli individui ed è quasi sempre presente anche una sirena, in grado di emettere un suono assordante che serve non solo a spaventare e mandare nel panico il malfattore che si è introdotto in casa, ma anche ad avvertire i vicini che individui sospetti sono all’interno del vostro appartamento e se non siete in casa, possono provvedere a chiamare le forze dell’ordine.

Non tutti i sistemi di allarme odierni, però, includono una sirena, pertanto, se sentite il bisogno di installarne una in casa, potete fare affidamento sulla nostra classifica che trovate più in alto, dove potrete analizzare insieme a noi prodotti autonomi e non, scegliendo quello più adatto alle vostre esigenze.

 

Sistema di allarme

Uno degli elementi da considerare, innanzitutto, è l’inclusione della sirena in un preesistente sistema di allarme. Qualora vogliate aggiungere anche la sirena è consigliato optare per un prodotto dello stesso brand o, se non fosse possibile, scegliere un dispositivo che sia chiaramente compatibile. Solitamente questi ultimi vanno collegati tramite un cavo alla centralina e hanno un costo davvero esiguo. Il discorso cambia, invece, quando si opta per una sirena di un brand specifico, cosa che fa lievitare il prezzo ma al contempo offre anche delle garanzie di funzionamento in più.

 

Da interno o da esterno

Bisogna poi scegliere se acquistarne una da interno o da esterno. Una sirena da interno non deve avere grandi protezioni, non sarà infatti esposta alle intemperie e difficilmente verrà manomessa poiché può essere installata in modo da occultarla alla vista.

 Le sirene da esterno, invece, sono solitamente ben visibili, con un LED lampeggiante che si intravede anche da lontano. Questa luce serve a far capire che il prodotto è in funzione e deve essere vista soprattutto dai malintenzionati, che capiranno così che nel vostro appartamento è molto più difficile entrare senza far scattare allarmi di alcun tipo. 

Le sirene per allarme da esterno, però, devono avere caratteristiche ben precise, devono essere resistenti alle intemperie dal momento che potrebbero ritrovarsi esposte all’acqua piovana e, soprattutto, devono essere anti-manomissione. Assicuratevi dunque di scegliere sirene che facciano partire l’allarme non appena qualcuno tenta di aprire il coperchio frontale o le rimuove dalla loro posizione con la forza. Un po’ più difficile è trovare sirene che resistano alla schiuma, un prodotto chimico che, spruzzato all’interno, ne copre il rumore, evitando di dare l’allarme sonoro.

 

 

Sirene finte

Una soluzione davvero economica ma che non offre alcun tipo di garanzia per la propria sicurezza è quella delle sirene finte. Proprio come le telecamere finte anche queste ultime sono dei semplici gusci di plastica al cui interno hanno un piccolo LED alimentato a batteria che dovrebbe dare l’illusione dell’allarme in funzione. Non è una mossa particolarmente efficace contro i topi d’appartamento più esperti poiché difficilmente si lasciano ingannare da questi trucchetti, tuttavia, se a sostegno di una sirena finta da esterno avete un sistema di allarme interno, potrebbero anche cadere in un errore di valutazione.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto costa una sirena per allarme?

Il prezzo di questi prodotti varia in base all’efficienza e al brand. È possibile trovarne sirene dal costo di poche decine di euro fino a oltre il centinaio. Prima di acquistarne una, comunque, vi consigliamo di dare sempre un’occhiata alla compatibilità con il vostro allarme pre-esistente e capire se una sirena aggiuntiva possa fare al caso vostro o meno. Qualora vogliate spendere il meno possibile, inoltre, ricordiamo che esistono anche le sirene finte. Si tratta di gusci di plastica che ricordano i veri dispositivi ma che all’interno hanno semplicemente un LED che dovrebbe così ingannare un malintenzionato.

 

Quanto è rumorosa una sirena per allarme?

Di norma, queste sirene riescono a emettere un forte rumore che supera i 100 decibel, udibile in qualsiasi momento da tutto il vicinato. Cercate sempre una sirena molto forte, che possa mettere in allarme i vostri vicini e spaventare il malcapitato che potrebbe essere così spinto a fuggire, abbandonando il suo proposito di derubarvi.

 

Come disattivare la sirena per allarme?

L’ultima cosa che desiderate è disattivare senza alcun motivo la sirena installata in casa, tuttavia a volte è necessario effettuare questa operazione qualora si abbia intenzione di spostarla per dei lavori o semplicemente per evitare che suoni in una determinata situazione. Qualora abbiate bisogno di capire come fare, dovete innanzitutto verificare se la sirena è autoalimentata o meno. In caso lo sia bisogna disattivare tutto il sistema di sicurezza a partire dalla centralina prima di effettuare qualsiasi operazione sul dispositivo. Solo dopo potrete aprire il coperchio e raggiungere i cavi interni scollegandoli.

 

La sirena per allarme può essere manomessa?

La risposta a questa domanda è dipende. Alcune sirene per allarme hanno dei sistemi anti-manomissione che la fanno scattare non appena queste vengono sradicate dal muro, private dell’energia elettrica o non appena viene aperto il vano principale, trattandosi quindi di dispositivi che possono essere difficilmente manomessi. 

Uno dei nemici storici delle sirene è però la schiuma, un prodotto che iniettato all’interno va a bloccare tutti i circuiti e attutire il suono dell’allarme, riducendo drasticamente i decibel emessi e permettendo ai malintenzionati di lavorare in tutta tranquillità. Se avete paura che la vostra sirena venga manomessa, dovreste puntare ad acquistarne una in grado di resistere a interventi esterni e installarla, possibilmente, in luoghi difficilmente accessibili dai topi d’appartamento.

 

 

 

Come usare una sirena per allarme

 

Dopo aver acquistato il prodotto conforme alle vostre esigenze dovrete capire come collegare la sirena per allarme al vostro impianto o, qualora si tratti di una sirena in grado di funzionare da sola, come piazzarla all’interno o all’esterno del vostro appartamento.

 

 

Individuando la posizione ideale per l’installazione della sirena, e munendovi dell’apposito manuale di istruzioni, dovrete scollegare la centralina dell’allarme casalingo, in questo modo eviterete che si attivi per errore mentre armeggiate con i vari cavi. La maggior parte delle sirene in commercio può essere facilmente collegata in modalità wireless, senza bisogno di alcun cablaggio, tuttavia esistono prodotti economici che richiedono ancora l’allaccio tramite cavo, in quel caso dovrete individuare lo slot corrispondente sulla centralina prima di inserire il cavo della sirena.

Se usufruite invece di una sirena wireless, tutto ciò che dovrete fare è inserire le batterie o collegarla alla corrente elettrica e seguire il manuale di istruzioni per far sì che questa venga rilevata dalla rete interna del sistema di allarme.

 

Sirene finte

L’installazione delle sirene finte è molto più semplice e libera, dal momento che non dovrete collegarle in alcun modo alla corrente elettrica nè sarete soggetti ad alcun cablaggio con il sistema centrale. È meglio comunque ribadire che, trattandosi di prodotti che servono unicamente come deterrenti, non possono sostituire in toto un vero sistema di allarme. Per far sì che i malintenzionati cadano in errore, però, potete installare la sirena all’esterno, in una zona ben visibile. Se abitate in un appartamento la soluzione migliore è sul balcone mentre se vivete in un’abitazione singola è preferibile posizionarla nei pressi di una porta d’accesso.

 

 

Batterie

Sia le sirene finte, sia quelle reali, molto spesso funzionano a batterie, in modo da evitare uno scomodo collegamento alla rete elettrica in zone in cui potrebbe essere difficile effettuare questo collegamento. Il consumo delle batterie varia da dispositivo a dispositivo, pertanto l’autonomia della vostra sirena potrebbe essere molto diversa in base al brand acquistato. Generalmente, però, la durata delle batterie all’interno di una sirena è di circa un mese, assicuratevi quindi di sostituirle periodicamente.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS