Come cambiare il cilindro della porta blindata e qual è il costo

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

È arrivato il momento di sostituire la serratura della porta blindata? Niente paura, ecco tutto quello che c’è da sapere, incluso il metodo fai da te per cambiare il cilindro.

 

La serratura della porta blindata è un meccanismo robusto ma al tempo stesso anche delicato; per essere del tutto protetti contro eventuali ladri non basta scegliere la serratura più sicuro e installarla, bisogna anche provvedere alla sua corretta manutenzione e, quando le circostanze lo richiedono, procedere alla sua sostituzione. Il cambio serratura può avvenire per varie ragioni: in seguito a un tentativo di forzatura o effrazione, per un blocco o danneggiamento dovuto a scarsa manutenzione o semplicemente perché il tipo di cilindro serratura è divenuto obsoleto e quindi poco sicuro.

Un classico esempio è rappresentato dalla serratura doppia mappa, che è ancora molto diffusa nonostante sia ormai tecnologicamente superata e non più valida contro i ladri; negli ultimi anni, infatti, si è diffuso un particolare grimaldello chiamato chiave bulgara, grazie al quale i ladri sono in grado di aprire le serrature a doppia mappa con estrema facilità.

La chiave bulgara si infila nella toppa come se fosse una normale chiave, ed effettuando diversi tentativi di apertura è in grado di adattarsi e riprodurre le mappe della chiave originale, permettendo così di aprire e perfino chiudere la serratura della porta senza lasciare alcun segno di forzatura. Questo grimaldello deve il suo nome alla provenienza, in quanto ha avuto origine nei Paesi dell’Est Europeo, ed è stata proprio la sua rapida diffusione nei Paesi dell’Europa Occidentale a portare alla messa a punto della nuova serratura con cilindro europeo.

Come sostituire serratura porta blindata da doppia mappa a cilindro europeo

Data la facilità con cui i ladri possono aprire le serrature a doppia mappa senza nemmeno bisogno di forzarle, coloro che hanno ancora questo tipo di serratura dovrebbero provvedere quanto prima alla sua sostituzione.

In commercio si possono trovare dei kit specifici che permettono di cambiare cilindro porta blindata senza essere costretti a sostituire l’intera porta; in questo caso l’operazione di sostituzione potrebbe risultare più complessa da eseguire, di conseguenza chi ha scarsa esperienza nel fai da te e in questo tipo di lavori farebbe bene a rivolgersi direttamente a un fabbro, in modo da eseguire la sostituzione senza correre inutili rischi.

Il costo del solo kit conversione serratura doppia mappa a cilindro europeo può variare dai 250 ai 500 euro e oltre, a seconda della ditta produttrice e del tipo di serratura; considerando anche la manodopera, quindi, la sostituzione di un cilindro a doppia mappa con uno europeo può arrivare a costare complessivamente dai 350 agli 850 euro, a seconda della marca scelta e delle dimensioni, e richiede dalle due alle quattro ore circa di tempo escludendo potenziali intoppi di varia natura.

 

Come sostituire la serratura cilindro europeo

Nonostante la maggiore complessità, la sostituzione della serratura a cilindro europeo è decisamente più facile da eseguire, anche per un appassionato di fai da te alle prime armi. La prima cosa da fare è procurarsi un cacciavite a taglio, uno dalla punta a croce sottile e un metro, che servirà eventualmente per prendere la misura del cilindro nel caso in cui non ne siate a conoscenza.

La prima cosa da fare è smontare la mostrina che copre il cilindro sul lato interno della porta; alcune serrature, sempre dal lato interno, sono dotate di un pomello che svolge le funzioni della chiave permettendo di chiudere la serratura con le mandate. In quest’ultimo caso bisogna rimuovere prima il pomello facendo leva con un cacciavite a taglio e poi, adoperando lo stesso sistema, togliere anche la mostrina.

A questo punto il cilindro sarà esposto e pronto per essere estratto, prima però bisognerà sbloccarlo facendo leva su una molla che aziona un piccolo perno di sicurezza. Per farlo si deve togliere una vite che di solito si trova subito sotto lo scrocco; una volta rimossa la vite, sarà possibile infilare il cacciavite dalla punta sottile e premere così la molla che sposta il perno liberando così il cilindro. Per estrarre quest’ultimo, inoltre, bisogna inserire la chiave e metterla in posizione verticale, in modo da allineare il nottolino al corpo del cilindro per poi poterlo sfilare tirando verso di sé; ovviamente serviranno un po’ di tentativi, ma dopo un po’ il cilindro comincerà a sfilarsi fino a uscire del tutto dalla sua sede.

A questo punto bisognerà inserire il cilindro nuovo, facendo sempre attenzione ad allineare il nottolino e, allo stesso tempo, a tenere premuta la molla che agisce sul perno di blocco del cilindro una volta che questo è stato inserito in sede.

La sostituzione del cilindro non può avvenire a porta chiusa, ovviamente, quindi nel caso in cui non si abbia idea di quali sono le dimensioni del cilindro da acquistare, è consigliabile procedere alla sostituzione soltanto se è possibile affidare la custodia della casa a un’altra persona, in modo da poter rimuovere il cilindro e poi andare in ferramenta ad acquistare quello nuovo. Il costo della sostituzione può variare dai 90 ai 200 euro a seconda del tipo di serratura e della marca.

Come sostituire il cilindro nella serratura elettrica

Nel caso in cui dovesse rendersi necessario sostituire il cilindro nella serratura elettrica, invece, è possibile procedere in due modi distinti. Se si tratta di una serratura esterna a cui bisogna cambiare soltanto il cilindro, si può fare anche da soli; basta rimuovere la copertura della serratura e svitare le viti a croce che mantengono il cilindro del lato interno in sede, rimuovere quest’ultimo e poi svitare quelle che assicurano il cilindro del lato esterno. Prima di montare quelli nuovi è consigliabile dare una pulita ai meccanismi della serratura usando dell’olio WD-40, soprattutto se quest’ultima è stata esposta alle intemperie per lungo tempo.

Nel caso di una serratura elettrica con chiave a scheda magnetica invece, e magari collegata a un impianto antifurto, è meglio non badare a spese e rivolgersi a un professionista del settore. Anche in questo caso, inoltre, il costo dell’operazione varia a seconda del tipo di serratura, e può oscillare dai 100 ai 1.000 euro o poco più.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS