Le 4 migliori app di videosorveglianza per Android e iPhone

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Diamo un’occhiata insieme alle quattro migliori applicazioni di videosorveglianza attualmente disponibili in rete, compatibili sia con i sistemi Android e Apple iOS.

 

Quando si ha a che fare con le videocamere di sorveglianza o con il videocitofono Wi-Fi, uno dei problemi in cui ci si imbatte più spesso è quello relativo alla messa a punto e alla successiva gestione del dispositivo. La problematica interessa soprattutto le app videosorveglianza, in particolar modo quelle dei modelli più economici; queste ultime, infatti, sono realizzate con il minimo delle risorse e non vengono aggiornate regolarmente.

Indipendentemente dal fatto che si tratti di una telecamera o di un videocitofono, ogni dispositivo del genere possiede la propria app gestionale che di solito è proprietaria, cioè non è compatibile con dispositivi che non siano quelli per i quali è stata progettata, o al massimo con modelli diversi prodotti sempre dalla stessa ditta.

Quando si acquista più di un dispositivo e questi ultimi sono prodotti da ditte diverse, quindi, ci si ritrova costretti a scaricare e usare le relative app per vedere le telecamere a distanza, cosa che complica non poco la loro gestione.

Un altro problema che capita spesso a coloro che installano un sistema di videosorveglianza fai da te è il limitato funzionamento dell’app di controllo che non permette di aggiungere altre telecamere, oppure offre scarse garanzie in termini di sicurezza. Per risolvere questi inconvenienti è possibile scaricare delle app per il telefono che siano compatibili con telecamere diverse, a prescindere dal produttore, e con i diversi sistemi operativi utilizzati dai dispositivi mobili. Andiamo quindi a vedere quali sono i quattro migliori software attualmente disponibili per il download gratuito.

1 – At Home Camera

Questo software è considerato la miglior app fotocamera attualmente disponibile in rete, in quanto è facile da configurare ed è compatibile con la maggior parte delle ip webcam e delle videocamere Wi-Fi in commercio. AtHome Camera è compatibile con i dispositivi Android, con i sistemi iOS degli smartphone Apple e con il sistema iPadOS specifico per i tablet prodotti dalla nota azienda di Cupertino.

Una volta che l’app è stata installata sul proprio smartphone o tablet, basta prendere visione dell’informativa e accettare il contratto di licenza d’uso, registrare un account compilando l’apposito modulo oppure associando uno degli account social pre-esistenti, Facebook o Twitter, e poi effettuare il login.

A questo punto sarà possibile aggiungere tutte le videocamere desiderate semplicemente andando nella sezione Add First Streamer dell’app e inquadrando il loro codice QR, oppure inserendo manualmente il CID, il nome utente e la password per poi salvare e ripetere la procedura tante volte quante sono le telecamere da aggiungere.

2 – Alfred Camera

Un’altra app molto apprezzata è quella prodotta dalla Alfred Systems Inc. e si chiama appunto Alfred Camera. La particolarità di questo software è quella di permettere l’utilizzo di vecchi smartphone in disuso come videocamere di sorveglianza, sfruttando la fotocamera interna del dispositivo. Per funzionare basta scaricarla sia sugli smartphone da usare come IP cam sia sul telefono che servirà a controllarle; l’app integra anche un sistema per incrementare la qualità video durante la notte e per la rilevazione del movimento, in modo da sopperire alle limitazioni che gli smartphone hanno in tal senso rispetto alle telecamere di sorveglianza.

Alfred Camera è compatibile con Android, iOS ed è completamente gratuita, anche se per mantenersi tale conta sul supporto degli annunci pubblicitari in-app. Attualmente è utilizzata da oltre 30 milioni di utenti in tutto il mondo e le funzioni offerte sono lo streaming live 24/7 in alta qualità, le notifiche push, la possibilità di usare l’audio bidirezionale, la memorizzazione cloud illimitata e altro ancora.

3 – MEye

Anche il software MEye è disponibile gratuitamente ed è compatibile con i dispositivi mobili dotati di sistema operativo Android, iOS e iPadOS, inoltre è compatibile anche con la maggior parte delle unità DVR e NVR attualmente in commercio, oltre che con le telecamere IP p2p. Il suo principio di funzionamento è analogo a quello dell’app AtHome Camera, basta cioè scaricare l’app sul proprio smartphone, registrare un account e poi configurare le telecamere da collegare accedendo alla sezione Device List e premendo il tasto + che appare in basso a sinistra nella schermata. Nella finestra che appare, bisogna inserire l’indirizzo IP nel campo IP/Domain, specificare la porte di accesso nel campo Port e poi inserire lo username e la password per l’accesso al sistema di sorveglianza.

Dal momento che l’app MEye è predisposta per la gestione delle unità DVR e NVR, richiede un processo di configurazione leggermente più complesso; in compenso permette di gestire sistemi di videosorveglianza multipli e di controllare anche il movimento delle telecamere, se queste sono motorizzate.

4 – V380

L’app V380, prodotta dall’azienda informatica Gwell, è ideale soprattutto per la gestione delle cam PTZ, cioè le telecamere a cupola motorizzate dotate di movimento Pan, Tilt e Zoom, ma supporta anche le normali telecamere Wi-Fi IP p2p. Questo tipo di telecamere sono adoperate soprattutto nei sistemi di videosorveglianza più complessi, sia in ambito privato e domestico sia in professionale e di lavoro; l’app V380, quindi, è la piattaforma ideale per il controllo remoto dei movimenti della telecamera da remoto mediante lo smartphone, ovunque ci si trovi, anche quando nella rete di videosorveglianza sono installate telecamere di diversi costruttori.

Per orientare la telecamera nella direzione desiderata basta toccare lo schermo dello smartphone; l’app, inoltre, supporta il monitoraggio audio in diretta della rete, lo streaming live, l’acquisizione e la riproduzione di immagini, l’audio bidirezionale.

Le sue funzioni includono le notifiche push, il rilevamento del movimento con allarme, lo zoom digitale migliorato e una tecnologia intelligente di trasmissione streaming cloud del segnale in alta definizione. Supporta anche la configurazione rapida dell’AP e la scansione del codice bidimensionale QR, in modo da facilitare le operazioni di collegamento delle telecamere.

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS