Le 8 migliori mascherine del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.12.22

 

Mascherina – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Nonostante si intraveda la possibilità di tornare a passeggiare all’aria aperta senza usare la mascherina, questo oggetto che ormai ci accompagna da quasi due anni rimarrà comunque obbligatorio per i luoghi pubblici al chiuso e i mezzi di trasporto. Per questo è bene rifornire le proprie scorte, in quanto le mascherine usate dopo un po’ di tempo perdono la loro efficacia. In questo articolo troverete la recensione di varie mascherine disponibili sul mercato e degli utili consigli d’acquisto che vi aiuteranno a scegliere quella più adatta alle vostre esigenze. Tra i modelli più gettonati troviamo R.MOVE 100 Mascherine Chirurgiche, una soluzione utile per fare una buona scorta di mascherine per tutta la famiglia. In alternativa potrete acquistare WottoCare FFP2 Mascherina CE, ideale per giornate prolungate in luoghi chiusi.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Le 8 migliori mascherine – Classifica 2022

 

Qui di seguito trovere i nostri pareri su ben otto modelli venduti online, grazie ai quali potrete fare l’acquisto giusto e investire correttamente i vostri risparmi. 

 

Mascherine chirurgiche

 

1. R.MOVE 100 Mascherine Chirurgiche R Certificate CE

 

Le migliori mascherine del 2022 per rapporto qualità-prezzo, sono ideali per un utilizzo all’aperto e in casa. Nella confezione ne troverete ben cento, di tipo chirurgico e certificate CE e con classificazione IIR. Si presentano con materiali resistenti e sono utilizzabili per uno o due giorni a seconda del periodo di tempo in cui le indossate. 

La filtrazione batterica del 98% le rende molto sicure, quindi potrete indossarle anche in luoghi pubblici riducendo i rischi di contrarre il Covid o altre malattie. Gli elastici sono molto comodi e permettono di usare la mascherina per diverse ore, mentre il ferretto nasale si può regolare per applicarla correttamente. L’unico difetto sta nelle dimensioni delle singole mascherine, infatti si rivelano molto grandi e quindi potrebbero risultare poco adatte se avete un viso piccolo o per dei bambini. 

 

Pro

Qualità-prezzo: Una confezione da ben cento mascherine resistenti venduta ad un costo ridotto, ideale per fare una buona scorta e cambiarle frequentemente. 

Sicure: La filtrazione batterica al 98% e la possibilità di regolare le mascherine correttamente sul naso permette di usarle in totale sicurezza.  

Certificate: Dispongono di certificazione CE e classificazione di tipo IIR, sinonimo di affidabilità e resistenza. 

Pratiche: Le confezioni da dieci mascherine vi consentono portarle con voi ovunque. 

 

Contro

Dimensioni: Le mascherine sono molto grandi, quindi poco adatte per persone con un viso piccolo o per dei bambini, a meno che non si facciano dei nodi agli elastici. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascherine ffp2

 

2. WottoCare FFP2 Mascherina CE 1463 

 

Tra le mascherine FFP2 più vendute troviamo l’offerta di WottoCare, una proposta molto interessante specialmente se passate molto tempo in luoghi chiusi molto frequentati. Sono certificate CE e sono contenute in singoli sacchetti imballati che vi permettono di portarne con voi più di una per effettuare il ricambio ogni quattro ore. 

Le mascherine sono caratterizzate da un materiale a cinque strati completamente inodore che si adatta al volto senza dare alcun fastidio. Notevole anche la resistenza dei materiali e degli elastici che vi permette di togliere e mettere la mascherina liberamente. Gli elastici risultano poco flessibili, quindi potrebbero dare un minimo di fastidio dietro le orecchie, ma questo è un difetto comune a molti modelli in commercio. Se non sapete dove acquistare il prodotto nuovo e a prezzi bassi, cliccate sul link qui di seguito per andare alla pagina del negozio online.

 

Pro

Sicure: Le mascherine FFP2 vi consentono di stare in ambienti chiusi con maggiore sicurezza, quindi sono una buona soluzione specialmente se lavorate a contatto col pubblico. 

Resistenti: Elastici e mascherina si rivelano solidi, anche se la indossate e la rimuovete svariate volte.

Pratiche: Le singole confezioni imballate vi permettono di sostituire la mascherina ogni quattro ore con una nuova. 

Comode: Morbide e inodore, le mascherine si possono adattare al volto senza dare alcun fastidio.

 

Contro

Elastici: Dopo qualche ora di utilizzo potrebbero risultare scomodi in quanto non si rivelano particolarmente flessibili. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascherine ffp3

 

3. Sicura Mascherine Chirurgiche Protettive FFP3 

 

Le mascherine FFP3 non si trovano facilmente sul mercato, per questo abbiamo pensato di inserire una confezione di questa tipologia tra le nostre recensioni. Si tratta delle migliori mascherine per lavorare in ambienti sanitari o a contatto con il pubblico. Queste FFP3 sono state prodotte in Italia e certificate in Turchia, quindi sebbene sarebbe stata preferibile una certificazione sullo stesso territorio di produzione, si tratta comunque di un prodotto sicuro e affidabile per l’utilizzo. 

La protezione batterica arriva al 99%, quindi potrete lavorare diminuendo il rischio di contrarre il virus Covid-19, merito dei cinque strati di TNT accoppiatio che compongono la mascherina. I materiali sono molto comodi e allo stesso tempo resistenti, mentre gli elastici si rivelano abbastanza flessibili, quindi potrete adattare le mascherine al vostro volto senza alcun fastidio. Oltre alla protezione dal virus, questi modelli si possono usare anche in altri ambiti, in quanto possono proteggere bocca e naso da agenti chimici e polvere di carbone o cemento.

 

Pro

Sicure: Le mascherine FFP3 sono prodotte con cinque strati diversi per una protezione batterica del 99%.

Conveniente: Non sono facili da trovare sul mercato, inoltre questa confezione si presenta con un prezzo molto basso. 

Comode: Potrete indossarle comodamente grazie ai materiali soffici e inodori, inoltre gli elastici flessibili non risultano fastidiosi attorno alle orecchie. 

Made in Italy: Le mascherine sono state prodotte in Italia. 

 

Contro

Certificazione: Le mascherine sono state certificate in Turchia. Non è un problema che inficia sulla qualità del prodotto, ma sarebbe stato più apprezzabile vedere la certificazione italiana. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascherine lavabili

 

4. Weddingstar Maschera Facciale in tessuto lavabile per adulti

 

Sebbene le mascherine lavabili in tessuto non siano sicure come le FFP2 e FFP3, sono una soluzione molto comoda quando passeggiate all’aria aperta. Il tessuto si rivela più morbido da indossare e inoltre gli elastici della Weddingstar vi permettono di indossare la mascherina per svariate ore senza avvertire alcun fastidio dietro le orecchie. 

Le cinghie degli elastici sono regolabili in modo da potersi adattare al vostro volto con maggiore efficacia. Uno dei vantaggi principali del prodotto è la possibilità di riutilizzarlo, in quanto il cotone e rayon si possono facilmente lavare a mano. 

Per poter usare la mascherina con maggiore sicurezza nei luoghi chiusi potrete usare il filtro PM2,5 non incluso nel prezzo e che dovrete acquistare separatamente. Ottimo anche il prezzo basso e la possibilità di scegliere tra fantasie diverse in modo da trovare quella più vicina al vostro stile. 

 

Pro

Comode: Realizzata in cotone e il rayon, questa mascherina si adatta al vostro volto senza dare alcun fastidio. Gli elastici regolabili vi consentono di indossarla confortevolmente per molte ore.

Lavabili: Potrete lavarla a mano, usando dell’acqua fredda e un buon detergente in modo da poterla riutilizzare. 

Fantasia: La mascherina Wedding Star è disponibile in una vasta gamma di colori e design.  

Filtro: Dispone dell’inserto per l’inserimento del filtro PM2,5 che ne aumenta la sicurezza. 

 

Contro

Sicurezza: Le mascherine in stoffa non sono sicure come le FFP2 e FFP3, quindi potrebbero non risultare idonee per alcuni luoghi chiusi. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascherine personalizzate

 

5. Mascherina Personalizzabile con Scritte

 

A volte può far bene affrontare alcune situazioni con ironia, senza ovviamente urtare la sensibilità del prossimo. La ditta Moriremo ma non di sete ha pensato di realizzare delle mascherine personalizzate dove potrete inserire un testo a piacimento, una buona idea anche per crearne con il nome del vostro locale o attività. 

Per riuscirci non dovrete fare altro che cliccare sul tasto ‘personalizza ora’ sulla pagina del negozio, accessibile al link che troverete subito dopo questa recensione. Per quanto riguarda la sicurezza, come tutte le mascherine in stoffa anche questa si rivela meno efficace dei modelli FFP, quindi è consigliabile usarla solo all’aperto o in luoghi chiusi non troppo affollati e dove si rispetti la distanza di sicurezza. Il materiale morbido e i lacci elastici rendono la mascherina molto comoda da indossare, inoltre la potrete lavare a mano e riutilizzarle. 

 

Pro

Divertente: La possibilità di creare un testo personalizzato direttamente dal negozio online vi consente di dare sfogo alla fantasia o di realizzare mascherine con il nome del vostro locale da far usare ai dipendenti. 

Materiali: La mascherina in tessuto risulta molto comoda da indossare, inoltre gli elastici morbidi vi permettono di usarla senza alcun fastidio dietro le orecchie. 

Lavabile: Potrete lavare la mascherina a mano per farla tornare come nuova. 

 

Contro

Sicurezza: Si tratta di una mascherina divertente per gli esterni o luoghi chiusi non troppo frequentati, ma meno sicura rispetto a quelle FFP. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascherine in tessuto

 

6. Honyao – Mascherina in tessuto per viso, 3 strati

 

Se non sapete quale mascherina in tessuto comprare e state cercando dei modelli venduti ad un buon prezzo, allora potrete trovare molto convenienti quelli di Honyao. Nella confezione troverete quattro mascherine in tessuto caratterizzate da un materiale di buona qualità, molto comodo da indossare anche per diverse ore. 

Dispongono di una clip per il naso che vi permette di adattare la mascherina al volto, inoltre gli elastici regolabili vi consentono di allentare o stringerla sulle orecchie a seconda delle vostre esigenze. La protezione della mascherina in tessuto è indicata per luoghi aperti o per stare al chiuso in ambienti poco affollati e dove si rispetti la distanza di sicurezza. 

Queste mascherine in cotone si possono lavare facilmente a mano, quindi potrete farle tornare come nuove per riutilizzarle a piacimento. Il design con fantasie floreali si rivela adatto per l’abbinamento con abiti e vestiti particolari. 

 

Pro

Comode: Le mascherine in tessuto si rivelano molto confortevoli grazie alla clip per il naso e gli elastici regolabili a piacimento.
Design: Nella confezione troverete quattro eleganti mascherine con fantasie diverse che si possono abbinare al proprio abbigliamento. 

Lavabili: Tutte le mascherine nella confezione si possono lavare a mano. 

 

Contro

Dimensioni: Sono state progettate per volti femminili, quindi potrebbero risultare un po’ troppo piccole per uomini e ragazzi. 

Sicurezza: Le mascherine in tessuto non offrono la stessa protezione delle FFP, quindi è sconsigliato (e in alcuni casi vietato) usarle in luoghi chiusi troppo affollati a meno che non si usi il filtro.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Mascherine riutilizzabili

 

7. Relaxsan – Set 3 Fasce Viso Bocca Naso

 

Le mascherine riutilizzabili Relaxsan si fanno apprezzare per i materiali morbidi che le rendono estremamente confortevoli. Si tratta di un modello in tessuto, quindi indicato per un uso in luoghi poco frequentati o in ufficio. Nella confezione troverete tre pezzi, soluzione ideale sia per una famiglia, sia se volete fare una scorta di mascherine riutilizzabili e lavabili a mano. 

La comodità è il loro punto di forza, in quanto aderiscono molto bene al volto senza dare alcun fastidio, inoltre gli elastici danno il giusto comfort anche dietro le orecchie. Non manca il taschino supplementare per inserire il filtro, molto utile nel caso vogliate usare la mascherina in luoghi dove questo è obbligatorio o necessario per la vostra sicurezza e quella degli altri. Il design non è proprio piacevole, forse sarebbe stato più apprezzabile una fantasia o un colore, piuttosto che il bianco neutro. 

 

Pro

Comode: Si rivelano molto confortevoli attorno alle orecchie grazie agli elastici più spessi di altre mascherine, inoltre si adattano al viso senza dare alcun fastidio.

Lavabili: Come tutte le altre mascherine in tessuto, anche queste si possono lavare a mano per riutilizzarle. 

Convenienti: Costano davvero poco, inoltre in una singola confezione troverete ben tre pezzi. 

 

Contro

Design: Solitamente le mascherine in tessuto vengono realizzate con fantasie diverse, ma non è il caso delle Relaxsan che su questo punto lasciano un po’ a desiderare. 

Filtro: Necessario per poter usare le mascherine con sicurezza in luoghi affollati e per lavorare a contatto con il pubblico.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Mascherine monouso colorate

 

8. Party Monster – Mascherine Colorate Monouso 

 

Una confezione contenente ben cinquanta mascherine chirurgiche, caratterizzate da colori diversi e ideali per ragazzi e adulti. Si tratta di un modello di tipo IIR certificato CE, quindi molto sicuro per l’utilizzo sia all’aperto sia al chiuso in quanto superano il 98% di filtrazione. 

Dispongono di tre veli protettivi in TNT ipoallergenico, inoltre si possono regolare facilmente sul naso grazie alla pratica clip. Gli elastici sono abbastanza comodi e soprattutto resistenti, anche se dopo qualche ora potrebbero dare un po’ di fastidio dietro le orecchie. Le mascherine inoltre sono divise per colore in degli imballaggi differenti, così potrete cambiarle frequentemente e rimanere protetti. 

Le dimensioni delle singole mascherine sono abbastanza ampie, quindi potrebbero non adattarsi al volto di bambini o ad un volto di piccole dimensioni, a meno che non si voglia sistemare l’elastico. 

 

Pro

Sicure: Tutte le mascherine monouso colorate nella confezione sono di tipo IIR e certificate CE, con una filtrazione superiore del 98%. 

Comode: Prodotte in Tessuto Non Tessuto (TNT) ipoallergenico molto confortevole per il volto, inoltre si potranno regolare facilmente grazie alla pratica clip per il naso.

Convenienza: In una singola confezione venduta a prezzi bassi potrete trovare ben cinquanta mascherine colorate divise in buste imballate. 

 

Contro

Dimensioni: Risultano troppo grandi per i bambini o per volti piccoli, quindi in questi casi sarà necessario regolare l’elastico.

Elastici: Dopo qualche ora potrebbero risultare un po’ fastidiosi. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare una mascherina 

 

Dopo aver letto le nostre opinioni e aver fatto una comparazione tra le offerte, potreste avere ancora qualche dubbio su come scegliere una buona mascherina. In questa parte della pagina vi forniremo utili consigli per poter capire quale modello può fare al caso vostro. 

Visto che le mascherine sono decisamente più economiche rispetto ad altri articoli, non vi diremo di valutare il miglior modello per il rapporto qualità-prezzo, anche perché si tratta comunque di un dispositivo di sicurezza sul quale è meglio non badare troppo a spese. 

Le differenze sostanziali tra le varie mascherine riguardano la classe di protezione, la tipologia e i materiali, così come le dimensioni. Potrete trovare delle confezioni contenenti più mascherine per fare una buona scorta, a seconda dell’uso che dovrete farne o magari per fornire dei dispositivi di sicurezza un nutrito gruppo di persone. Analizziamo qui di seguito tutte le caratteristiche principali di cui tenere conto.

Classe di protezione

Prima di tutto occorre fare chiarezza sulla varie classi di protezione delle quali probabilmente avrete già sentito parlare nel corso di questi due lunghi e duri anni. Fondamentalmente le mascherine si dividono in tre classi di protezione diverse, ognuna delle quali presenta la sigla FFP, ovvero ‘’Filtering Facepiece Particles” che in italiano possiamo tradurre con ‘facciale filtrante delle particelle’’. Questa sigla fondamentalmente stabilisce che la mascherina è a tutti gli effetti un dispositivo di sicurezza per chi la indossa e per il prossimo, in quanto non solo impediscono alle particelle di penetrare il materiale, ma anche di uscire. 

Ora, delle tre classi disponibili la FFP1 non è considerata idonea per la protezione contro il Covid, in quanto il filtraggio delle particelle è solo dell’80%, quindi le piccole particelle del Covid emesse dai droplet possono superare le ‘difese’ della mascherina. Le FFP2 invece sono adatte in quanto filtrano il 94%, queste infatti sono le più diffuse sul mercato a livello pubblico, mentre le FFP3 con una filtrazione del 99% sono più rare da trovare in quanto vengono distribuite al personale medico. 

Per la scelta, accantoniamo un attimo l’idea di poter tornare a non doverle indossare almeno all’aperto, in quanto ancora questa decisione non stata presa. Ragioniamo infatti sulle vostre necessità: se ad esempio dovete usare la mascherina per spostarvi all’aperto e per entrare in luoghi chiusi poco affollati dove viene mantenuta la distanza di sicurezza, allora potete comprare una mascherina FFP2. Le FFP2 sono adatte anche per il lavoro in ufficio e gli spostamenti sui mezzi pubblici o il treno. 

Le FFP3 solitamente vengono usate per il lavoro in luoghi molto affollati dove c’è alto rischio di contrarre il Covid-19, come ad esempio negli ospedali. Se però per lavoro dovete passare molto tempo in un luogo chiuso dove ci sono molte persone e le distanze di sicurezza non sempre vengono rispettate, potete provare a comprare le mascherine FFP3, sebbene spesso sia difficile trovarle sul mercato. 

 

Tipologia e materiali

Le mascherine FFP sono solitamente certificate CE e di tipologia IIR, quindi vengono ritenute idonee per proteggere voi e il prossimo dal virus Covid-19. Il materiale utilizzato solitamente è il TNT (Tessuto Non Tessuto) ipoallergenico, abbastanza comodo, ma che spesso può avere un odore fastidioso. 

Per questo motivo molti preferiscono usare le mascherine in tessuto, l’unico problema è che non sono dispositivi classificati FFP e non dispongono di alcuna certificazione. Non a caso queste non sono ritenute idonee in alcuni luoghi. In generale i modelli in tessuto possono andare bene per stare all’aperto, sempre però in situazioni dove non ci sono assembramenti. Il tessuto ovviamente si rivela molto più comodo del TNT e inoltre queste mascherine sono riutilizzabili in quanto è possibile lavarle in lavatrice. Potete considerare l’utilizzo di un modello in tessuto per passeggiare o stare all’aria aperta, portando con voi una FFP2 o 3 per i luoghi chiusi molto affollati. 

Dimensioni e design

Alcune mascherine possono presentare dimensioni troppo grandi o troppo piccole, quindi vi consigliamo di controllare le specifiche del prodotto. Quelle con elastici regolabili sono una buona soluzione per poterle adattare al volto, considerate però che in quelle FFP 2 o 3 gli elastici potrebbero risultare un po’ scomodi dopo molte ore di utilizzo. Per quanto riguarda il design, le FFP si presentano con un colore celeste o verde neutro, mentre quelle in tessuto si possono trovare con fantasie variegate o addirittura personalizzabili con delle scritte. 

 

 

 

Come sterilizzare le mascherine

 

Le mascherine sono sistemi di protezione che negli ultimi anni sono diventati obbligatori a causa del Covid-19. Sebbene i modelli FFP 2 e 3 possano fermare le particelle in entrata e in uscita con una buona efficacia, le mascherine di queste classi vanno comunque sanificate dopo ogni utilizzo in modo da evitare qualsiasi rischio. 

Per farlo occorre togliere dal volto la mascherina, prendendola dagli elastici, evitando così di toccare la parte esterna. Una volta tolta, poggiatela su una superficie lavata con del sapone o del disinfettante, poi lavatevi accuratamente le mani. Ora dovrete intervenire direttamente sulla mascherina, usando una soluzione di alcol e acqua, possibilmente contenuta in una confezione con lo spray per poterla spargere in modo omogeneo sulla superficie del dispositivo di sicurezza. Dovrete eseguire l’operazione sia sul fronte sia sul retro della mascherina senza tralasciare gli elastici. 

Per quanto riguarda le mascherine di tessuto, dovrete lavarle ogni volta che tornate a casa dopo averle usate anche solo per un breve periodo di tempo. Per farlo potrete usare una bacinella piena d’acqua e sapone, oppure usare la lavatrice con il programma a 60 gradi.

Come fare le mascherine lavabili

Premesso che le mascherine fai da te non garantiscono la stessa protezione di quelle FFP2 e 3, nulla vieta di creare la propria mascherina personalizzata giusto per fare una passeggiata all’aperto e stare nei locali chiusi mantenendo le distanze di sicurezza. Per poter realizzare una mascherina fai da te lavabile l’Istituto Superiore di Sanità ha preparato una serie di regole da seguire in modo da poter ottenere un dispositivo di sicurezza efficace, chiamato in gergo ‘mascherina di comunità’. Questo perché all’inizio del Covid non è stato facile per molte persone trovare le FFP2 o 3, quindi è stato necessario fornire delle istruzioni in modo da poter preparare dei dispositivi di sicurezza fai da te per ridurre il rischio di infezione nei quartieri delle grandi città e dei piccoli centri. 

Prima di tutto dovrete trovare della stoffa per realizzare due rettangoli di stoffa da 25 x 15 cm ai quali dovrete applicare due elastici da 15 cm. Per lavorare dovrete procurarvi ago e filo oltre a delle forbici, oppure usare una macchina da cucire.

Cominciate con il ritagliare i due rettangoli di tessuto, poi cuciteli uno sopra l’altro. In seguito ripiegate il tessuto tagliato per creare un orlo di mezzo centimetro. Cucite la stoffa sui lati corti, lasciando un minimo di spazio per far passare l’elastico. Per infilare l’elastico nelle fessurine che avrete creato, potete usare un ago o una forcina. Assicuratevi di legare bene l’elastico alle estremità e controllarne la resistenza, così potrete indossare la mascherina comodamente.

 

 

 

Domande frequenti

 

Quanto durano le mascherine FFP2?

In generale le mascherine FFP2 possono durare almeno 8 o 10 ore sebbene in alcuni casi, come ad esempio durante un viaggio in treno, potrebbe essere richiesto di cambiarle ogni 4 ore. In generale le FFP2 non sono riutilizzabili a meno che non vengano usate sotto le 8 ore al giorno e debitamente sanificate. Per questo conviene sempre comprare una confezione contenente più mascherine in modo da avere sempre il ricambio pronto. Tenete conto inoltre che gli agenti atmosferici come il calore e l’umidità possono inficiare sulla capacità protettiva delle mascherine. 

Come riconoscere le mascherine FFP2?

Le FFP2 solitamente sono facilmente distinguibili dalle altre, grazie alle informazioni riportate direttamente sulla parte esterna. Tra queste troverete la classe di filtrazione che attesterà l’autenticità della mascherina, ovvero FFP2. Allo stesso modo le FFP1 e le FFP2 riporteranno la loro sigla. E nel caso queste sigle dovessero mancare? Allora la mascherina non sarà certificata dalle normative europee, ma comunque potrebbe risultare allo stesso modo efficace. 

 

Le mascherine in tessuto sono sicure?

Su questa domanda vale la pena chiarire subito ogni dubbio: le mascherine in tessuto non sono considerate dispositivi medici e quindi hanno un grado di protezione più basso rispetto alle FFP2 e FFP3. Rispettivamente queste due tipologie garantiscono una protezione del 94 e del 98 % contro le particelle più piccole di Covid, solitamente contenute nei cosiddetti droplet. Le mascherine di tessuto forniscono una protezione al 90% e solo contro le particelle più grandi, quindi in linea di massima possono andare bene per stare all’aperto o in locali chiusi non troppo affollati, ma non per lavorare a contatto con il pubblico. 

 

Dove comprare le mascherine? 

Potete acquistare le mascherine FFP2 in qualsiasi farmacia, chiedendo direttamente al banco. Le FFP3 sono difficilmente reperibili in quanto vengono solitamente usate dal personale sanitario, specialmente medici e infermieri che lavorano nei reparti Covid. Le mascherine in stoffa invece, non essendo dispositivi medici, si possono comprare anche nei negozi di abbigliamento. In alternativa potete trovare tutte le tipologie nei vari negozi online, in modo da poter approfittare di numerose offerte, comprando una nuova confezione contenente più mascherine senza spendere troppo. 

 

Quanto costa una mascherina FFP2? 

Le FFP2 non costano molto, se considerate il fatto che una confezione da 20 pezzi con certificazione CE ha un prezzo che si aggira tra i 10 e i 15 €. Le confezioni da 50 pezzi possono costare di più, con prezzi dai 30 ai 40 €. Le mascherine in stoffa invece sono quelle più economiche, ma troverete o pezzi singoli o confezioni da tre o quattro, al prezzo totale di 8 o 10 €. 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS