È legale portare il manganello?

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Poiché si tratta di un oggetto contundente simile a un bastone o ad altri utensili che è facile trovare in qualsiasi casa, è lecito porsi tale domanda. Cerchiamo di rispondere in modo accurato al quesito.

 

Cos’è innanzitutto un manganello? Per chi non ne avesse mai visto uno o – per quanto strano possa sembrare – nemmeno ne avesse mai sentito parlare, è una sorta di bastone di dimensioni contenute e, nella forma oggigiorno più popolare, era in uso originariamente presso le forze di polizia del Regno Unito. 

In realtà, trattandosi di un semplice pezzo di legno, non si può far risalire la sua creazione al diciannovesimo secolo, quando i tutori dell’ordine di epoca Vittoriana ne facevano uso, ma bisogna andare più indietro nei secoli. Talvolta i manganelli hanno infatti una sezione aggiuntiva, perpendicolare alla prima, sempre in legno, che funge da manico. Quando si ritrovano in questa configurazione sono chiamati “tonfa” e si tratta di armi tradizionali delle popolazioni asiatiche, in uso da millenni.

Oggigiorno in rete è possibile trovarne una gran quantità, tutti differenti e realizzati con materiali più o meno resistenti e una serie di caratteristiche tecnologiche. Se avete appena scovato un manganello venduto online che fa esattamente al caso vostro e siete impazienti di acquistarlo, prima di effettuare la transazione vi invitiamo a spendere cinque dei vostri minuti nella lettura del nostro articolo, per capire tutte le implicazioni legali relative.

Si può usare il manganello?

La legge e le armi

Quando si parla di armi, tutti pensano subito a pistole, fucili e bocche da fuoco di vario genere poiché queste sono le più comuni e usate al giorno d’oggi. Gli Stati Uniti, per esempio, hanno fatto del possesso delle armi da fuoco un vero e proprio mantra, alimentando e sostenendo il mercato interno. 

Se oltreoceano quindi, possedere un’arma è relativamente semplice, non è lo stesso qui da noi in Italia, dove lo Stato cerca di scoraggiare questa tendenza poiché ha sicuramente una deriva pericolosa. La legge dice chiaramente che per possedere un’arma da fuoco bisogna avere regolare porto d’armi, denunciandola alle autorità competenti, recandosi in questura o in commissariato subito dopo l’acquisto o in alcuni casi anche prima.

Per trasportare invece l’arma e usarla all’occorrenza, è necessario avere una licenza di porto d’armi per difesa personale, rilasciato generalmente a membri delle forze dell’ordine e vigilanza privata. I cacciatori, invece, dovranno avere un porto di fucile per uso caccia e potranno sfruttare l’arma solo per questo sport. Una lunga serie di regole che diventano ancora più dettagliate quando si parla di munizioni e cartucce.

Tralasciando le armi da fuoco, scopriamo cosa dice la legge su quelle comunemente chiamate “bianche”, in cui rientrano lame e oggetti contundenti. Trattandosi pur sempre di armi pericolose, è necessario avere una licenza, tuttavia, qualora vogliate sfruttarle per la difesa personale in caso di intrusione da parte di terzi nel vostro appartamento, vi basterà un nulla osta per detenzione, potrete così acquistare il prodotto e conservarlo tra le mura casalinghe. Va chiarito però che con questo documento, l’arma non potrà uscire da casa vostra per nessun motivo.

 

Il manganello è un’arma?

La risposta è sì, sebbene si tratti di arma bianca è pur sempre uno strumento in grado di arrecare danno al prossimo, pertanto è inserito in questa categoria. Va comunque effettuato un distinguo poiché la legge in materia ha comunque dei contorni un po’ sfumati, portando talvolta a delle sentenze diverse da ciò che ci si aspetterebbe. 

Rientrando nella categoria di armi tutti quegli oggetti il cui uso principale è l’offesa, il manganello potrebbe essere talvolta esentato poiché il suo uso naturale è quello di separazione degli individui, per questo chiamato in gergo anche “sfollagente”. 

La Corte di Cassazione ha talvolta deliberato in questo senso, stabilendo che il manganello può quindi essere considerato come arma impropria, al pari di un coltello da cucina o qualsiasi altro utensile pericoloso abbiate in casa, per cui non sempre potrebbe essere necessario possedere un nulla osta o un certificato di detenzione. 

Il nostro consiglio, comunque, è sempre quello di interagire con le autorità competenti della propria zona per farsi rilasciare un documento che certifichi il vostro diritto di possedere un manganello, evitando così lunghi e dispendiosi processi qualora siate costretti in futuro a utilizzarlo.

 

Posso usare il manganello per difendermi?

Naturalmente l’acquisto di un’arma deve essere sempre presa in considerazione esclusivamente per la propria difesa. Il manganello non è un’arma letale in mani poco esperte, pertanto potrebbe essere la soluzione ideale per costringere un intruso a lasciare il vostro appartamento senza che rappresentiate un rischio per voi stessi. 

Generalmente infatti lame e armi da fuoco si rivelano più pericolose per chi le utilizza senza esperienza che per eventuali assalitori. Chi non ha una particolare prestanza fisica, e potrebbe quindi brandire poco efficacemente un manganello classico, dovrebbe puntare ai prodotti telescopici poiché la loro lunghezza e la punta metallica permettono di sfruttarli al meglio anche se si imprime poca forza nel colpo.

Relativamente alla domanda principale del nostro articolo, ovvero se è legale portare con sé il manganello, la risposta è generalmente no a meno che non abbiate un porto d’armi per difesa personale. Come abbiamo già stabilito precedentemente, la detenzione in casa è un conto mentre il trasporto rientra in una categoria completamente differente ed essere sorpresi dalle forze dell’ordine con un manganello nascosto in auto o nel cappotto vi costringerà a dare delle spiegazioni, facendo scattare in alcuni casi anche multe e denunce. 

Prima di esercitare il vostro diritto alla difesa personale, dunque, ricordate che non siete negli Stati Uniti e che non potete appellarvi al secondo emendamento come succede nei film hollywoodiani.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

4 COMENTARIOS

Fabio Terrosi

August 2, 2022 at 12:36 pm

Quindi portarsi dietro un manganello per paura di essere aggrediti dai soliti delinquenti che invece possono fare tutto quello che vogliono senza incorrere in alcun provvedimento, è realmente un reato. Continuiamo così ad incoraggiare la malavita e anche un insano desiderio che ci sia qualcuno che finalmente faccia piazza pulita di questa gente.

Répondre
Maurizio D'Amico

February 5, 2022 at 9:38 pm

Spesso portando a spasso il mio pincher ho incontrato branchi di cani di 10 – 15 e avvolte anche più unità e avvolte hanno tentato di aggredire il cane anche se poi hanno sempre desistito non avendo dimostrato timore, ma una volta in particolare due cani di taglia media che camminavano liberi accanto ai loro padroni erano quasi riusciti ad attaccare il mio piccoletto e ho dovuto allontanarli a calci mentre i padro i ridacchiavano. Ora la domanda è quando porto a spasso il cane posso portare un bastone estensibile? e come farsi autorizzare dalle forse dell’ordine?

Répondre
ProjectManager

February 10, 2022 at 7:42 pm

Salve Maurizio,

come già accennato nell’articolo il bastone estensibile, secondo la legge italiana, è un’arma impropria e come tale è soggetto a restrizioni riguardo l’uso e il trasporto. Per quanto riguarda il tuo problema, quindi, prima di acquistarlo e portarlo con te ti suggeriamo di recarti presso la stazione di polizia del tuo Comune di residenza e chiedere informazioni in merito.

Saluti

Team F

Répondre
Fabio Terrosi

August 2, 2022 at 12:38 pm

oppure lascia che ti sbranino il cane e poi entro 90 giorni fai regolare denuncia, così non infrangi la legge…

Répondre