Bentel Absoluta 16 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

Principale vantaggio

Il kit proposto da Bentel include una gran quantità di elementi, tra cui il modulo GSM che consente il controllo da remoto tramite il semplice invio di SMS al sistema o attraverso chiamate da numero riconosciuto.

 

Principale svantaggio

L’unico elemento che potrebbe non convincere del tutto è il prezzo, un po’ più elevato della media e che costringe quindi a prendere la decisione di effettuare un vero e proprio investimento qualora si tema per la propria sicurezza.

 

Verdetto 9.6/10

La qualità del sistema Bentel è innegabile, ci troviamo di fronte a un kit completo che, in aggiunta, può essere espanso per un controllo capillare non solo della casa ma anche del luogo di lavoro. Di pari passo con la qualità cresce anche il prezzo, quindi non si tratta di un dispositivo a buon mercato. Da valutare dunque solo se non avete un budget risicato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Centrale d’allarme

Avere un sistema d’allarme che controlli sempre che non si introducano malintenzionati nella propria abitazione non è più un lusso di pochi e sul mercato sono disponibili numerosi kit per iniziare a costruire la propria rete di sicurezza senza spendere migliaia di euro. Tra questi troviamo il kit di Bentel, che include l’omonima centrale, il modulo ABS-GSM, un’antenna GSM, un contenitore plastico per la centrale Absoluta Bentel, una tastiera T-line per centrali d’allarme, una sirena autoalimentata da esterno e, naturalmente, l’alimentatore switching da 2,6 A.

A cosa servono tutti questi dispositivi e come si installano nella propria abitazione? Analizziamoli insieme uno per uno. Iniziando dalla centrale, nella quale è possibile programmare un massimo di 32 numeri di telefono e possiede una memoria per registrare fino a 2.000 eventi. Si tratta del vero cervello operativo del sistema a cui andranno collegati tutti i dispositivi successivi.

Il modulo Bentel ABS-GSM, come si può intendere dal nome, serve a inviare messaggi vocali sul canale GSM, SMS ai numeri telefonici impostati nella centrale, attivare determinate operazioni quando riceve una chiamata dal numero abilitato e così via. 

Gli utenti hanno per esempio trovato molto utile la possibilità di conoscere lo stato del sistema con un semplice SMS inviato al modulo. Per far sì che la portata del modulo GSM sia adeguata bisogna ricordare di installare l’antenna, anch’essa inclusa nella confezione.

Tastiera e sirena

Continuando l’analisi dei componenti troviamo la tastiera T-line, interfaccia principale con la quale interagire per il controllo del sistema di sicurezza. Troverete un tastierino numerico, pulsante ON e OFF per l’accensione e lo spegnimento e un display LCD di colore blu, in grado di visualizzare 16 caratteri. 

Rispetto a un sistema a chiave è sicuramente molto più comodo e sicuro dal momento che le chiavi possono essere duplicate, rubate o perse, mentre per disattivare l’allarme con codice bisogna necessariamente esserne a conoscenza. Inoltre, qualora riteniate che il codice sia ormai troppo vecchio e alcune persone potrebbero averlo scoperto, potrete cambiarlo facilmente.

Passiamo dunque al vero e proprio pezzo forte del kit, ovvero la sirena da esterno autoalimentata. Tale dispositivo va installato nel punto d’accesso più probabile per un eventuale topo d’appartamento. Se per esempio abitate al quinto piano di una palazzina, con balcone difficilmente accessibile, sarà pressoché inutile installare la sirena in quella zona, proprio perché non è un punto d’accesso realistico

Sarebbe molto meglio in questo caso posizionarla fuori la porta principale. Qualora abitiate a un primo o secondo piano, diventa molto più plausibile la scelta di una finestra o di un balcone, più facilmente raggiungibili dai malintenzionati.

 

Espansione

Se il kit non vi soddisfa a pieno poiché avete necessità di altri sistemi di controllo, non avete da temere poiché il sistema Bentel è espandibile, fino a un massimo di 16 zone di ingresso cablate e 16 via radio per un totale di 32. Alla tastiera inclusa nella confezione potrete inoltre aggiungerne altre 7, siano esse LCD o LED. 

Tali dettagli rendono il kit d’allarme ideale non solo per l’ambito degli appartamenti privati ma anche per capannoni o locali lavorativi. Se gli acquirenti sono tutti entusiasti, tanto da considerare questo kit di antifurto per la casa uno dei migliori in vendita sul mercato, bisogna comunque tener conto del prezzo, più alto rispetto alla media e che potrebbe far tentennare chi ha un budget limitato.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

DEJA UN COMENTARIO

2 COMENTARIOS

Cinzia

June 8, 2021 at 10:23 am

Ho attivato il sistema Bentel a marzo 2021, una delle prime installazioni del nuovo software.
Un problema costante, la tastiera che si blocca, la App che non si collega alla centrale, l’unica cosa che sembra funzionare sempre è il buon vecchio telecomando manuale.

Ho aspettato 3 mesi a scrivere perché il loro installatore è una persona super disponibile e accorre ogni volta (gratuitamente sottolineo) ma sono totalmente insoddisfatta dello strumento.

Répondre
ProjectManager

June 9, 2021 at 5:27 pm

Salve Cinzia,

visto che ce l’hai da appena 3 mesi hai provato a considerare l’idea di sostituirlo con un nuovo impianto antifurto prodotto da una ditta diversa? Se come dici non ti trovi bene e ti dà problemi, sei ancora entro i limiti di tempo per chiedere il reso. Ti basta contattare il negozio dove lo hai acquistato, oppure il tecnico che te lo ha installato, e chiedere di sostituirlo.

Saluti

Team F

Répondre