Gli 8 migliori interruttori crepuscolari del 2022

Ultimo aggiornamento: 06.12.22

 

Interruttore crepuscolare – Guida all’acquisto, Opinioni e Confronti

 

Un interruttore crepuscolare non è altro che un sistema automatizzato che invia il segnale di accensione alle luci a cui è collegato nel momento in cui la luminosità esterna si riduce, spegnendole invece quando aumenta. Se state cercando dei prodotti che possano fare al caso vostro potreste prendere in considerazione Steinel interruttore crepuscolare NightMatic 2000 sensore da esterno, duraturo e ben costruito, in grado di essere installato all’esterno senza doversi preoccupare troppo dei fenomeni atmosferici che potrebbero colpirlo, oppure Finder 104182300000PAS interruttore crepuscolare monoblocco a 230V, è un modello Made in Italy dal design poco intrigante ma che si rivela molto resistente.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Gli 8 migliori interruttori crepuscolari – Classifica 2022

 

La nostra classifica dei migliori interruttori crepuscolari del 2022 è stata realizzata in seguito a un’attenta analisi non solo dei prodotti più venduti ma anche quelli che gli utenti hanno maggiormente apprezzato e che offrono un rapporto qualità/prezzo soddisfacente. Per scoprire quali sono i dispositivi e i relativi pro e contro, non vi resta che continuare a leggere il nostro dettagliato articolo.

 

 

Interruttore crepuscolare da esterno

 

1. Steinel interruttore crepuscolare NightMatic 2000 sensore da esterno

 

Il dispositivo Steinel è un interruttore crepuscolare da esterno, ovvero un prodotto in grado di attivare autonomamente le luci del giardino, per esempio, al calar del sole. Analizzandone le caratteristiche principali possiamo notare che è ben protetto da un una scatola in plastica che permette di posizionarlo anche a parete all’esterno, qualsiasi siano le temperature e anche se esposto a fenomeni atmosferici come pioggia e neve grazie al grado di protezione IP54.

Nella confezione sono inclusi tutti gli strumenti necessari per il montaggio, non avrete quindi bisogno di acquistare separatamente viti o tasselli. Per venire incontro ai consumatori, inoltre, è possibile scegliere tra due colorazioni differenti: bianco o nero. In questo modo potrete installare il dispositivo mimetizzandolo al meglio.

Gli utenti che preferiscono renderlo temporizzato possono anche acquistare un timer separato da collegare al prodotto principale, ampliando dunque le possibilità di utilizzo. Si tratta di un interruttore solido, ben costruito e duraturo.

 

Pro

IP54: Questo livello di protezione tiene al sicuro l’interruttore da schizzi d’acqua e polvere, permettendo quindi l’installazione all’aperto senza dover necessariamente posizionarlo sotto una tettoia.

Qualità costruttiva: L’interruttore è solido e protetto da materiale plastico dall’elevata resistenza. Non dovrete dunque temere alcuna rottura accidentale.

Installazione: Per il montaggio non è necessario acquistare materiale aggiuntivo poiché è tutto presente all’interno della confezione del prodotto stesso.

 

Contro

Timer: Non è temporizzato. Questo significa che per renderlo tale avrete bisogno di acquistare un timer a parte e, successivamente, collegarlo all’interruttore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Interruttore crepuscolare Finder

 

2. Finder 104182300000PAS interruttore crepuscolare monoblocco a 230V

 

In seconda posizione abbiamo l’interruttore crepuscolare Finder, azienda italiana leader nel settore, che, sebbene non sia il più elegante dal punto di vista del design è estremamente efficiente secondo i pareri riportati dai consumatori. Tra i vantaggi riscontrati abbiamo una soglia di accensione regolabile molto buona, limitando dunque gli sprechi di energia elettrica e riducendo l’attivazione solo ai momenti essenziali, ovvero quando il sole cala completamente.

Per effettuare il cablaggio necessario al funzionamento, tuttavia, è richiesta una minima conoscenza nel settore elettrico, dettaglio che potrebbe scoraggiare alcuni utenti che dovrebbero quindi richiedere un intervento specializzato con una spesa aggiuntiva da non sottovalutare.

Se escludiamo però questo piccolo dettaglio, possiamo notare come il monoblocco Finder sia, con ottime ragioni, uno tra gli interruttori crepuscolari più venduti online e pertanto potrebbe rivelarsi la scelta ideale per i consumatori che vogliono un prodotto efficiente e duraturo più che bello a vedersi.

 

Pro

Regolabile: La soglia di accensione può essere stabilita dall’installatore con un buon margine, dettaglio non scontato che molti altri interruttori crepuscolari non consentono.

Resistente: Installare uno di questi prodotti all’esterno richiede necessariamente una qualità costruttiva di base notevole e l’interruttore Finder non delude da questo punto di vista.

Prodotto italiano: Alcuni utenti hanno molto a cuore il Made in Italy, per questo la possibilità di acquistare un dispositivo realizzato nel nostro Paese può essere considerato un vantaggio a tutti gli effetti.

 

Contro

Installazione: Effettuare il cablaggio potrebbe rivelarsi un po’ complicato se non avete qualche rudimento nel campo dei circuiti elettrici. Ciò comporta una spesa aggiuntiva per un intervento specializzato.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

 

Interruttore crepuscolare BTicino

 

3. BTicino S3625GA interruttore crepuscolare manuale funzione automatica 250V

 

L’interruttore crepuscolare BTicino è una luce da interno automatica con funzione di cortesia a intensità regolabile. La funzione crepuscolare prevede l’accensione e lo spegnimento automatici nel momento in cui è presente o meno luce artificiale o solare. Al primo inserimento il prodotto sarà impostato sulla modalità “funzione crepuscolare automatica”, quindi un LED a luce calda si accenderà e si spegnerà da solo in funzione della quantità di luce presente nell’ambiente.

Da questa modalità si può selezionare l’intensità di luce che preferite tenendo semplicemente premuta la lente. La modalità manuale, invece, si attiva tenendo premuta la lente mentre inserite il prodotto nella presa. Per capire che è entrata in funzione tale modalità dovrete vedere una serie di lampeggiamenti che segnaleranno il cambio. 

Da questa funzione potrete quindi premere la lente per regolare l’intensità della luce calda mentre una ulteriore pressione farà sì che la luce si spenga. Ottimo il prezzo sebbene qualche utente avrebbe preferito fosse inferiore del 20% circa.

 

Pro

Due funzioni: La luce di cortesia da interno prodotta da BTicino può essere attivata sia in modalità automatica sia manuale, per far fronte a qualsiasi esigenza.

Prezzo: Il costo è contenuto, soprattutto se consideriamo che non parliamo di un vero e proprio interruttore crepuscolare da esterno ma piuttosto di una piccola luce da interno con funzione di attivazione in base alla luminosità percepita.

Compatibilità: Può essere installata senza problemi su qualsiasi tipo di presa, 10A, 16A, Schuko, ciabatte, adattatori e simili.

 

Contro

Sensibile: Il sensore è molto suscettibile e basta anche una minima assenza di luce per attivare l’interruttore qualora fosse in modalità automatica.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Interruttore crepuscolare astronomico

 

4. Vemer VE707600 interruttore crepuscolare astronomico Simply AST 230V

 

L’interruttore crepuscolare astronomico di Vemer è una vera e propria evoluzione rispetto ai classici dispositivi venduti sul mercato. La differenza sta nel software interno che permette di calcolare il momento preciso in cui il sole sorge e tramonta piuttosto che affidarsi a una fotocellula per capire se c’è o meno luce solare.

La precisione, di conseguenza, è estremamente superiore ma bisogna considerare anche il prezzo, che è leggermente più elevato rispetto alla media. Il dispositivo presenta un display LCD retroilluminato che mostra l’orario attuale, con cambio tra ora legale e solare in automatico. Per far sì che l’interruttore abbia tutte le informazioni necessarie è importante impostare l’area geografica in cui si trova. 

Se potrebbe sembrare inizialmente troppo complicato, gli utenti assicurano invece che il procedimento è molto semplice e tutto ciò che dovrete fare è inserire il prefisso telefonico della vostra area per far sì che il prodotto richiami automaticamente tutte le impostazioni. Leggermente più complicata è invece la fase di collegamento elettrico che dovrebbe quindi essere effettuata da chi ha un minimo di conoscenza in materia.

 

Pro

Precisione: Un interruttore crepuscolare astronomico avrà sempre una precisione maggiore rispetto a quelli con fotocellula, motivo per cui il costo è superiore.

Configurazione: Impostare la propria area geografica è semplice e immediato, non bisogna inserire longitudine e latitudine ma basterà usare il proprio prefisso telefonico.

Ritardo: Qualora lo desideriate è possibile inserirne uno tra accensione e spegnimento fino a 180 minuti, per far fronte anche alle esigenze di eventuali esercizi commerciali.

 

Contro

Installazione: Come per la maggior parte degli interruttori crepuscolari, il montaggio che prevede l’utilizzo di cavi elettrici può essere un problema per chi non ha mai effettuato il procedimento.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Interruttore crepuscolare 12V

 

5. Sodial AC interruttore automatico crepuscolare 12V 10A

 

L’interruttore crepuscolare 12V di Sodial ha il vantaggio di essere il prodotto più economico della nostra classifica. Se effettuiamo una rapida comparazione con gli altri dispositivi che abbiamo avuto modo di analizzare, però, notiamo che al tempo stesso è anche il più spartano e quello che richiede dunque maggiori conoscenze nel campo.

Nella confezione è incluso inoltre il solo interruttore, dovrete quindi procurarvi accessori aggiuntivi per fissarlo alla parete, per esempio, o cavi elettrici aggiuntivi per effettuare il collegamento. Essendo assenti le istruzioni potrete affidarvi a video tutorial visionabili sul web tenendo conto che l’interruttore è dotato di tre fili diversi: quello rosso va collegato al polo positivo della lampada da accendere, quello bianco deve essere collegato al polo negativo della batteria o della sorgente a 12 volt mentre il cavo nero del sensore deve essere collegato al polo positivo della batteria.

Il rapporto qualità/prezzo è soddisfacente anche se chi vuole qualcosa dal design più curato farebbe bene a optare per una spesa leggermente superiore.

 

Pro

Prezzi bassi: Il costo del dispositivo è ridotto all’osso poiché nella confezione è presente solo l’interruttore. Dovrete quindi procurarvi tutto il resto del materiale necessario al montaggio.

Per veicoli: Gli utenti riferiscono che il prodotto può essere installato con soddisfazione su veicoli che richiedono illuminazione automatica al calar del sole come camper e barche.

 

Contro

Istruzioni: Non è presente un manuale nella confezione che possa guidare gli acquirenti meno esperti che dovranno quindi ripiegare su video online o chiedere un intervento specializzato.

Luminosità: Il dispositivo Sodial è molto basilare e non presenta quindi la possibilità di regolare impostazioni di vario tipo. La luminosità, dunque, potrebbe essere inferiore alle aspettative.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Interruttore crepuscolare Perry

 

6. Perry 1IC7053N interruttore crepuscolare sonda esterna 230V 50/60Hz

 

L’interruttore crepuscolare Perry è un dispositivo che richiede un po’ di attenzione durante la fase di installazione ma che, se effettuiamo una rapida comparazione con altre offerte disponibili online, presenta un vantaggio notevole: un chiaro manuale di istruzioni. 

Oltre all’interruttore stesso, è presente anche un sensore esterno che può essere posto fino a 50 metri di distanza dal relè, possibilmente in una zona al riparo da fonti luminose in modo da rendere più efficiente il sistema di accensione e spegnimento automatici.

Qualora non siate esperti del settore e non abbiate tempo o pazienza di dedicarvi all’installazione fai-da-te, dovrete considerare l’intervento di un tecnico che possa aiutarvi, tuttavia il settaggio delle impostazioni è reso semplice da due piccole viti che possono essere regolate con un cacciavite. 

La prima dall’alto serve a scegliere la sensibilità alla luce mentre la seconda l’intensità. Alcuni utenti riportano che la prima vite deve essere posizionata sul valore 10, poiché a 0 non sortisce l’effetto sperato.

 

Pro

Prezzo: Il costo, pur non essendo basso, è comunque accettabile e rientra nella media dei dispositivi con una qualità costruttiva superiore alla media.

Sensore: Il sensore è slegato dall’interruttore e può essere installato fino a 50 metri di distanza da questo. Potrete così posizionare il relè in una cassetta al riparo dagli agenti atmosferici.

Regolabile: I settaggi possono essere modificati molto semplicemente con un cacciavite, non dovrete quindi effettuare operazioni particolarmente complesse.

 

Contro

Sensibilità: Qualora vogliate che le luci si accendano solo quando è completamente buio, la sensibilità dovrebbe essere tarata su 0, tuttavia alcuni consumatori riferiscono problemi con tale settaggio, costringendo a posizionarla su 10.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Interruttore crepuscolare di movimento

 

7. Electraline 58412 sensore di presenza interruttore crepuscolare timer IP44

 

Se non sapete ancora quale interruttore crepuscolare acquistare, potete dare un’occhiata al modello 58412 di Electraline. Il prezzo è infatti contenuto rispetto ad altri dispositivi ed è anche sufficientemente minimal da poter essere installato a vista senza troppi problemi. Tra i vantaggi troviamo un timer, la protezione IP44 e impostazioni facilmente regolabili tramite due piccole manopole poste sotto il rilevatore.

Per gli utenti che se lo stessero chiedendo, si tratta di un interruttore crepuscolare di movimento, riesce quindi a rilevare la presenza di persone e animali, facendo così accendere una luce su cui è stato dirottato il segnale. L’installazione è leggermente più semplice rispetto a quella di altri interruttori, tuttavia necessita comunque di un minimo di competenza nel riconoscere i cavi elettrici. 

Una volta effettuato il setup, gli acquirenti riportano la precisione del sensore, in grado di riconoscere anche cani molto piccoli. Per scoprire dove acquistare il prodotto Electraline non dovete far altro che cliccare sul link in basso, che vi reindirizzerà alla pagina dove potrete scegliere tra due diverse colorazioni: bianco o nero.

 

Pro

Sensore: Riesce a rivelare la presenza di persone e animali, anche qualora questi ultimi fossero molto piccoli, come per esempio cani di razza chihuahua o simili.

Installazione: Basterà collegare i cavi elettrici alla luce da far illuminare e il gioco è fatto. Può essere installato sia all’esterno sia all’interno dell’appartamento.

Costo: Rientra tra i prodotti più competitivi della nostra lista, inoltre è disponibile in due diverse colorazioni che permettono di mimetizzare al meglio il dispositivo.

 

Contro

Pioggia: La protezione IP44 non prevede gli schizzi d’acqua, attenzione dunque a posizionarlo in luoghi eccessivamente aperti dove fenomeni atmosferici potrebbero avere la meglio sull’interruttore.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Interruttore crepuscolare temporizzato

 

8. Electraline 58064 interruttore crepuscolare temporizzato per uso esterno IP44

 

Infine, per concludere la nostra classifica, troviamo un interruttore crepuscolare temporizzato con alimentazione 220V, proposto ancora una volta dalla compagnia Electraline. Si tratta di un dispositivo pensato per uso esterno, come è possibile desumere dal design a scatola al cui interno troviamo i comandi per la regolazione delle impostazioni. 

Vi sono infatti due indicatori: uno denominato Lux e l’altro Timer. Il primo consente di scegliere la sensibilità del sensore, da 3 a 500 Lux, mentre il secondo temporizza l’accensione con un ritardo da una a nove ore.

Gli utenti sconsigliano di posizionarlo in luoghi dove la pioggia potrebbe raggiungerlo facilmente poiché la protezione IP44 non è sufficiente in caso di fenomeni atmosferici intensi. Qualora gli troviate un posto riparato, inoltre, è possibile anche installarlo in orizzontale. Per la scelta dei cavi, dal momento che lo schema dei collegamenti è un po’ stretto, sarebbe preferibile puntare su quelli con diametro pari a 0,75 mmq.

 

Pro

Regolazioni: Sebbene non sia il miglior interruttore crepuscolare sul mercato, permette comunque di impostare un timer con un range di 9 ore, un’aggiunta non disponibile su altri prodotti e quindi da non sottovalutare.

Prezzo: Rientra nella fascia di prezzo medio-bassa, quindi ottimo per gli utenti che vogliono spendere poco e hanno esigenza di installare l’interruttore all’esterno.

Lux: La regolazione della sensibilità può essere scelta accuratamente tra 3 e 500 Lux. Una finestra ampia che consente di sfruttare al meglio l’interruttore.

 

Contro

Durata: Le plastiche di cui è costituito e i vari elementi elettrici sono, secondo gli esperti, difficili da riparare in caso di rottura.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Guida per comprare un interruttore crepuscolare

 

Se avete bisogno di un nuovo dispositivo ma non sapete come scegliere un buon interruttore crepuscolare, la nostra guida vi potrà dare spunti interessanti per selezionare il miglior apparecchio per le vostre esigenze.

Prima di fiondarvi ad acquistare il prodotto che trovate in cima alla nostra lista, però, è bene informarsi un po’ su tali dispositivi, per capire le differenze costruttive e funzionali dei singoli prodotti.

Esistono infatti diverse tipologie di interruttori crepuscolari, non troverete dunque solo prodotti difficili da installare e che richiedono complessi collegamenti di cavi elettrici, ma anche luci di cortesia da interno che riescono a rilevare la quantità di luce presente in una stanza.

Gli utenti che hanno bisogno, per esempio, di illuminare la stanza dei propri figli quando si fa buio o vogliono avere una luce di cortesia nel corridoio poiché non vogliono accendere luci e disturbare tutta la famiglia se si svegliano nel cuore della notte, potrebbero optare per un economico interruttore crepuscolare da interno. Il loro collegamento è molto semplice e basta inserirli all’interno di una presa per attivare la funzione automatica.

Se invece il vostro scopo è quello di illuminare il giardino dopo il tramonto senza però dover intervenire manualmente ogni giorno sugli interruttori, allora potreste considerare l’acquisto di un dispositivo da esterno.

 

Qualità costruttiva

Se scegliete l’ultima soluzione, allora dovrete procurarvi un interruttore che possa resistere alle intemperie, soprattutto se non avete intenzione di proteggerlo all’interno di un’apposita cassetta. Sul mercato potrete trovarne dunque con certificazioni di vario tipo come IP44 o IP54 ma non affidatevi solo a queste ultime e cercate piuttosto di capire se il prodotto è realizzato con tutte le attenzioni del caso prima di spendere il vostro denaro.

 

Temporizzato o meno

Un ulteriore dettaglio da valutare è la presenza di un timer. Gli interruttori crepuscolari, solitamente, presentano un’impostazione standard che è quella regolabile tramite la manopola con su scritto “Lux”. Modificando il valore verso il basso, l’interruttore invierà il segnale di accensione solo quando la luce è totalmente assente. Maggiore sarà il valore è minore sarà la sensibilità, con una soglia di tolleranza della luce ambientale molto più alta.

In aggiunta potete valutare la temporizzazione, in alcuni casi presente con una seconda manopola mentre in altri da aggiungere con un timer da acquistare separatamente. Con questo potrete modificare ulteriormente il tempo di accensione, ritardandolo o anticipandolo a piacimento.

Interruttore crepuscolare astronomico

Infine, troverete tra i prodotti venduti online anche un’ultima tipologia di interruttore, quello astronomico. Come è facile intuire dal nome, l’accensione in questo caso non è regolata dalla presenza o assenza di luce, né da eventuali movimenti di persone o animali ma semplicemente dall’area geografica in cui vi trovate. 

Il software del dispositivo può essere regolato inserendo latitudine e longitudine per far sì che attivi le luci in base al fuso orario della zona in cui risiedete. Tale opzione è scelta soprattutto dagli esercizi commerciali poiché permette delle regolazioni aggiuntive che un semplice interruttore crepuscolare non consente.

 

 

 

Domande frequenti

 

Cos’è un interruttore crepuscolare?

Se non avete mai sentito parlare di interruttori crepuscolari è normale chiedersi che cosa siano. Si tratta di dispositivi pensati appositamente per l’accensione e lo spegnimento automatico di luci da esterno o da interno. 

Generalmente questi prodotti non hanno una gran quantità di impostazioni e non possono essere regolati autonomamente, tuttavia sono disponibili anche interruttori più complessi, come quelli astronomici, che regolano la propria attività non in base alla presenza di luce solare ma in relazione alla posizione geografica. Questi ultimi permettono un certo grado di personalizzazione, superiore a quelli classici, tuttavia hanno anche un costo più elevato e sono solitamente utilizzati da esercizi commerciali.

 

Quanto costa un interruttore crepuscolare?

In base al modello che avete esigenza di acquistare, il prezzo potrà essere di pochi euro fino a svariate decine. Naturalmente minore sarà il costo e più essenziale sarà il prodotto. Nel caso di quelli più economici, per esempio, è richiesta una elevata conoscenza di sistemi elettrici poiché dovrete effettuare i collegamenti in modo autonomo, spesso senza nemmeno un manuale di istruzioni allegato. 

Maggiore sarà il costo e migliore sarà la dotazione dell’interruttore, tuttavia bisogna sempre tener presente che è necessario un minimo di praticità con i cavi elettrici. In caso non abbiate tali conoscenze va preso in considerazione anche il costo dell’intervento di un elettricista.

 

Come funziona un interruttore crepuscolare?

Il funzionamento non è estremamente complicato. Per quanto riguarda gli interruttori crepuscolari classici, è presente una fotocellula che rileva la quantità di luce nell’ambiente. Nel momento in cui tale intensità scende sotto una determinata soglia, impostata dal produttore o dall’utente in base al modello, l’interruttore invia il segnale di accensione alle luci a cui è collegato. Non appena il valore sale nuovamente oltre la soglia impostata, le luci vengono spente.

Gli interruttori crepuscolari astronomici, invece, attivano le luci e le spengono in base a un orologio interno regolato sulla posizione geografica. Questa può essere impostata in modo accurato inserendo latitudine e longitudine o in modo più blando con il prefisso telefonico. Bisogna comunque considerare che modelli differenti avranno diverse impostazioni e range di regolazione.

 

Come regolare un interruttore crepuscolare?

La regolazione di un interruttore crepuscolare varia di modello in modello, pertanto non esiste una guida che possa trattare in modo generico tutti i dispositivi sul mercato. In linea di massima, però, è presente una sorta di manopola o vite con due indicazioni: + e -, una da un lato e una dall’altro. Quando l’interruttore accende le luci potrete dunque cercare di spostare la manopola da un lato per capire se l’intensità delle luci aumenta o diminuisce, riuscendo quindi a modificare a piacimento questo valore.

Nel caso in cui vogliate invece ritardare l’accensione, è importante ricordare che non tutti i dispositivi lo permettono e in alcuni casi è necessario acquistare un timer da collegare successivamente. Qualora la regolazione fosse possibile, però, dovreste identificare una manopola simile a quella per l’intensità. 

Per capire di quanto potete ritardare o anticipare l’accensione e lo spegnimento, però, dovrete far riferimento al manuale del prodotto poiché il valore cambia notevolmente di dispositivo in dispositivo. Alcuni interruttori crepuscolari astronomici, per esempio, possono ritardare o anticipare il funzionamento fino a 180 minuti mentre quelli classici possono arrivare spesso solo a pochi minuti.

 

 

 

Come usare un interruttore crepuscolare

 

Gli interruttori crepuscolari, a meno che non siano prodotti standard da inserire in una presa, potrebbero essere leggermente complicati da montare, soprattutto se non avete alcun tipo di conoscenza in ambito elettrico. Tuttavia, se proprio non volete spendere di più richiedendo l’intervento di un tecnico specializzato e avete fiducia nelle vostre abilità fai-da-te, allora potrete seguire la nostra guida che vi illustrerà tutti i passaggi chiave.

Chi è completamente a digiuno di componenti elettrici ma vuole capire come collegare un interruttore crepuscolare, deve procurarsi tutto l’occorrente prima di iniziare l’impresa. Dotatevi dunque di forbici, un cacciavite con punta a stella e uno con punta a taglio, un cavetto per l’alimentazione e una lampada di prova per testarne il funzionamento.

Il primo passaggio è quello di aprire l’interruttore utilizzando il cacciavite apposito. Qualora non fosse un dispositivo chiuso, invece, potrete passare subito alla fase successiva. Rimuovete dunque il prodotto per permettere un più semplice collegamento dei cavi.

 

Contatti

Generalmente saranno presenti tre morsetti: N, L e L1. Sul primo, ovvero N, andrà collegato il cavo neutro, su L invece la fasa mentre su L1 dovrete inserire i ritorni di lampada. Procuratevi dunque il cavo dell’alimentazione e individuate i vari cavi, rimuovendo parte della guaina protettiva ed esponendo i contatti in rame. Inseriteli negli alloggiamenti dell’interruttore e bloccateli utilizzando il cacciavite. 

Collegati i cavi N e L, vi resterà L1 che dovrete collegare invece al cavo della lampada che riceverà il comando di illuminazione da parte dell’interruttore. Terminato questo passaggio potrete effettuare la prova vera e propria. Collegate l’alimentazione in una zona ben illuminata e la lampada non dovrebbe accendersi poiché in presenza di luce diurna l’interruttore non invierà il segnale.

Se volete verificarne il funzionamento, inserite il relè all’interno di una scatola chiusa, in modo da ricreare l’assenza di luce solare. Trascorsi circa 15 secondi la lampadina dovrebbe accendersi automaticamente. Per lo spegnimento, invece, il ritardo dovrebbe essere di circa 30 secondi ma può variare in base al modello di interruttore e soprattutto in base alla presenza di un timer regolabile.

Chiusura

Se l’interruttore funziona, non vi resta che richiuderlo all’interno della propria custodia, laddove sia presente, e posizionarlo all’interno o all’esterno dell’appartamento in base alle vostre esigenze. Ricordate che per lavorare su impianti più grandi avrete bisogno di una gran quantità di cavi, non dimenticate dunque di analizzare attentamente la distanza tra l’interruttore e le luci per scegliere la giusta metratura.

 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS