I 5 Migliori Tracciatori GPS del 2022

Ultimo aggiornamento: 05.12.22

 

Tracciatore GPS – Consigli d’acquisto, Classifica e Recensioni

 

Se vi steste chiedendo come scegliere un buon tracciatore GPS, siete nel posto giusto. Tutti i consumatori vogliono naturalmente proteggere il proprio veicolo da eventuali furti e il modo migliore per farlo è installare un ricevitore satellitare della migliore marca, in grado di comunicarvi la posizione in qualsiasi momento. Per chi non avesse tempo di leggere la nostra guida per intero, che offre una recensione dettagliata per ogni prodotto in classifica, consigliamo di dare una rapida occhiata alla tabella comparativa dove i prodotti che spiccano di più risultano essere: Zeerker GPS Tracker,150 Giorni in Standby Impermeabile, un prodotto conveniente e che funge non solo da GPS ma anche da antifurto. Facile da installare, grazie alla calamita, è di piccole dimensioni e non crea quindi ingombro. Valido anche Tractive TRATR1, localizzatore GPS pensato per ritrovare il proprio animale domestico.

 

 

Tabella comparativa

 

Pregio
Difetto
Conclusione
Offerte

 

 

Guida all’acquisto – Come scegliere il miglior tracciatore GPS?

 

Il tracciatore GPS è un dispositivo che permette la localizzazione del proprio veicolo al fine di evitare furti. Sul mercato sono disponibili diversi modelli e la nostra guida ha lo scopo di aiutarvi a navigare tra le offerte e confrontare prezzi, per scegliere quello più adatto alle vostre esigenze. Vi invitiamo quindi a leggere attentamente i nostri consigli d’acquisto, scoprirete così quale tracciatore GPS acquistare.

 

 

Funzione primaria

Un tracciatore GPS è fondamentalmente un piccolo apparecchio che va installato all’interno del veicolo. In quanto elemento da nascondere non ha particolari fronzoli e non deve necessariamente avere un design curato o ricercato. Ciò che conta maggiormente è la sua capacità di sfruttare la triangolazione satellitare in modo da fornirvi in qualsiasi momento la sua posizione.

È indubbiamente la scelta più popolare per proteggere il proprio veicolo da malintenzionati anche se non è un chiaro deterrente poiché si tratta di un dispositivo nascosto, quindi chi si accinge a rubare l’automobile se ne accorgerà troppo tardi.

La sua funzione può essere anche più utile nel quotidiano. Capita spesso infatti di dimenticare dove si è parcheggiato il veicolo, soprattutto se frequentate centri commerciali o supermercati che offrono numerosi posti auto. Utilizzando un’apposita applicazione per smartphone e dispositivi mobili non dovrete più cercare di ricordare la zona in cui avete parcheggiato ma vi basterà controllare la posizione del veicolo.

 

Funzioni accessorie

Sebbene la maggior parte degli utenti utilizzi questi prodotti per auto, esistono anche varianti appositamente pensate per animali e persone. Dotare il proprio cane di un dispositivo GPS potrebbe sembrare una spesa inutile, tuttavia, tenendo conto del numero di animali dati per dispersi, risulta facile capire come in realtà perdere il proprio amico a quattro zampe sia più semplice di quanto si creda. Anche in questo caso, tramite un’applicazione, è possibile stabilire un raggio d’azione del vostro cane, superato il quale riceverete una notifica su smartphone con la posizione dell’animale.

Per quanto riguarda la localizzazione di persone, sebbene possa sembrare una violazione della privacy, bisogna prendere in considerazione la salvaguardia dei propri figli che magari si recano a scuola da soli. Conoscere la loro posizione permette anche ai genitori più ansiosi di tranquillizzarsi e vivere serenamente i momenti di stress come per esempio i primi giorni di scuola.

 

 

Durata

La maggior parte dei tracciatori GPS è dotata di batteria autonoma che va ricaricata per permetterne il corretto funzionamento. In base all’utilizzo che ne farete vi invitiamo a tenere in considerazione questo fattore, optando per un dispositivo più o meno duraturo. I tracciatori per persone e animali dovrebbero avere una batteria adeguata per un’autonomia di almeno 24 ore, mentre per quanto riguarda i dispositivi per i veicoli, dovrebbero durare almeno 30 giorni, per essere sottoposti a ricariche mensili senza doverli rimuovere dall’automobile continuamente.

Tramite attenta comparazione vedremo ora non solo i prodotti più venduti ma anche quelli che maggiormente hanno convinto gli acquirenti.

 

I 5 Migliori Tracciatori GPS – Classifica 2022

 

La scelta dei migliori tracciatori GPS del 2022 è stata effettuata considerando i prodotti venduti online che hanno soddisfatto l’utenza. Concentrandoci su pro e contro abbiamo stilato una classifica per aiutarvi a capire meglio le caratteristiche fondamentali di ogni dispositivo, permettendovi di effettuare una scelta consapevole senza sperperare il vostro denaro.

 

Tracciatore GPS per auto

 

1. Zeerker GPS Tracker,150 Giorni in Standby Impermeabile

Principale vantaggio

Quello di Zeerker è un tracciatore GPS molto compatto, che si collega all’app inclusa nel pacchetto, per farvi sapere sempre la strada giusta. Supporta Android e iOS, ma potrete usarlo anche connettendovi a un browser. Grazie al magnete incorporato, potrete installarlo velocemente nella vostra auto ma anche su altri mezzi, visto che resiste agli schizzi d’acqua e quindi può restare anche esposto all’aria. Tra le sue funzioni ci sono la memorizzazione dei percorsi e anche l’antifurto, indispensabile se volete mettere al sicuro il vostro mezzo, per controllare tutto ciò che avviene in vostra assenza. In questo caso dovrete acquistare una SIM, in quanto gli avvisi arriveranno tramite SMS. 

 

Principale svantaggio

La batteria al litio è valida perché ricaricabile, ma non ha una durata molto ampia o, per lo meno, non pari ai 150 giorni garantiti dall’azienda.

 

Verdetto: 9.8/10

Un modello facile da posizionare, che non crea ingombro e che ha un costo decisamente accessibile, specialmente se consideriamo che è dotato di molte funzioni, quindi è un prodotto versatile. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Compatto

Se siete alla ricerca di un tracciatore GPS particolarmente efficiente, potete dare un’occhiata a questo di Zeerkeer, un modello che soddisfa sotto diversi punti di vista. Spicca specialmente per la sua versatilità, in quanto può essere utilizzato su vari mezzi, quindi non solo sulla classica automobile.

Potrete infatti collocarlo su di un camper, una valigia (vedremo tra poco perché) o anche una barca, se pensiamo che si tratta di un prodotto impermeabile e che regge bene agli schizzi d’acqua. Ma non è solo questo il vantaggio di questo tracciatore GPS, infatti è anche molto compatto.

Grazie alle sue funzioni può quindi trovare spazio ovunque, senza costringervi a sacrificare il posto di qualcosa di diverso. Nonostante questo, non comporta una spesa importante, infatti possiamo considerarlo un buon tracciatore GPS in offerta tra quelli del web.

Versatile

Se questo GPS ha suscitato pareri favorevoli in molti utenti è perché mette a disposizione molte funzioni interessanti per tutte le esigenze. In primo luogo è senza dubbio un valido tracciatore, per cui potrete sapere sempre dove vi trovate e dove andare, ma memorizza tutti i percorsi effettuati, così da non dover cercare di nuovo una strada.

Funziona con l’app inclusa nella confezione, che permette di collegarlo facilmente a ogni smartphone, che sia Android o iOS, ma sarà possibile installarla anche sul computer, per accedere alla gestione del GPS tramite il web.

Una volta installato grazie alla calamita incorporata, potrete usarlo da diversi account, per avere sott’occhio tutto, con l’aiuto della vostra famiglia. Inoltre è molto interessante la possibilità di impostare un allarme, che vi avviserà quando qualche malintenzionato prova a rubare l’auto o se c’è un eccesso di velocità o ancora se l’auto si muove senza che lo vogliate.

Per fare tutto questo, però, c’è la necessità di acquistare una SIM e di installarla sul dispositivo, in quanto gli avvisi arrivano tutti tramite SMS.

 

Posizionamento 

Questo modello è caratterizzato da un raggio che copre ben 5 m, per cui potrete contare su una buona copertura. La sua versatilità ne fa una scelta spesso desiderata da chi lo vuole sfruttare soprattutto per le altre funzioni e non per il semplice GPS, perché risponde bene ai comandi e si rivela perciò un oggetto affidabile. 

Convince anche per l’app intuitiva e semplice da gestire, oltre che per la presenza del manuale in italiano, che aiuta chi avesse bisogno di qualche suggerimento in più. Se non volete lasciarlo sempre sull’auto, potrete conservarlo nell’apposito sacchettino, incluso nella confezione.

Se avete intenzione di sfruttarlo con una certa frequenza, potrete verificare che si tratta di un prodotto che conta su una batteria ricaricabile ma che questa, se impiegata per molti giorni di seguito, tende a esaurirsi con una certa facilità, a differenza di ciò che sostiene l’azienda.

Dalla sua ha però un costo decisamente accessibile, anche per le funzioni integrate, che piace un po’ a tutti gli utenti.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tracciatore GPS per animali

 

2. Tractive Localizzatore GPS per Cani

 

TRATR1 di Tractive è un localizzatore GPS per animali domestici, pensato appositamente per tutti coloro che lasciano girare il proprio animale senza guinzaglio in spazi controllati. Ricordiamo infatti che liberare il cane in spazi liberi, oltre che vietato dalla legge e passibile di multa, è anche pericoloso per l’animale stesso. Le aree cani sono dotate di barriere per la sicurezza di tutti ma, ciononostante, potrebbe capitare che qualcuno spalanchi inavvertitamente il cancello facendo uscire il vostro cane che potrebbe divenire così difficile da recuperare.

In caso si allontani troppo e sparisca dalla vostra vista non avrete di che temere, posizionando infatti il localizzatore al collare, conoscerete il punto esatto in cui si trova, dandovi la possibilità di raggiungerlo agilmente con l’automobile e recuperarlo senza troppe difficoltà.

Tali prodotti offrono dei sistemi di controllo particolarmente interessanti come la delimitazione di un’area all’interno della quale l’animale può liberamente girare ma, una volta superato il confine impostato, riceverete subito un avviso su smartphone che vi informerà della cosa.

Come abbiamo visto le caratteristiche valide di questo modello sono tante, inoltre il prezzo conveniente fa molta gola. Concludiamo la recensione del prodotto con la consueta rassegna dei suoi vantaggi e svantaggi. Qui di seguito potrete trovare il link della pagina di negozio dove acquistare questo ottimo localizzatore GPS a prezzi bassi.

 

Pro

Cani e gatti: Questo tracciatore è stato progettato appositamente per tenere sotto controllo i propri amici a quattro zampe quando si portano fuori o semplicemente per vedere cosa stanno combinando in casa.

Materiali: Sono leggeri e consentono di legarlo al collare del proprio animale senza che questo avverta peso o fastidio. È impermeabile, quindi adatto anche a giornate di pioggia o ai classici tuffi del cane nelle pozzanghere al parco.

Batteria ricaricabile: Dura dai due ai cinque giorni e può essere ricaricata velocemente in meno di due ore per avere il tracciatore pronto all’uso in poco tempo.

Localizzazione: Permette di creare un recinto virtuale ed impostare un eventuale allarme sul proprio smartphone nel caso il cane o il gatto superino i limiti preimpostati.

 

Contro

Abbonamento: Come molti tracciatori GPS per animali, anche questo modello ha un costo per l’abbonamento da aggiungere alla spesa del prodotto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tracciatore GPS per bici

 

3. Invoxia, Bike Tracker Catarifrangente Connesso per Bici

 

Quello di Invoxia è un tracciatore GPS per bici, che spesso sono soggette ai furti: questo prodotto è caratterizzato da una superficie catarifrangente e può essere applicato alla sella. Si collega alla rete Sigfox Europe e copre zone come l’Italia del Nord e del Sud Est, per farvi stare sempre tranquilli.

L’app inclusa permette di ricevere direttamente sullo smartphone una notifica quando la bici si muove o cambia inclinazione e, in caso di furto, si mette direttamente in contatto con la Polizia. Tra le funzioni disponibili ci sono la delimitazione di una zona di allerta e una cronologia illimitata degli spostamenti.

Adatto anche ai monopattini, ha un fattore di protezione IP67 e un costo accessibile, ma non soddisfa tutti per le plastiche non proprio solide.

 

Pro

Catarifrangente: La sua superficie lo confondo con un normale fanalino, per cui i ladri non si accorgeranno della sua presenza.

App: Quella inclusa permette di ricevere le notifiche di movimento o di cambiamento di inclinazione del mezzo e vige in tutta Italia, oltre a collegarsi alla rete Sigfox Europe.

Fattore di protezione: Quello qui presente è l’IP67, per cui il prodotto può venire a contatto anche con l’acqua.

 

Contro

Plastiche: Quelle usate per la costruzione di questo prodotto non brillano per solidità quindi è meglio fare attenzione a non farlo cadere.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tracciatore GPS con Sim

 

4. Trackting Smart Alarm – Antifurto GPS per Auto e Moto

 

Quello di Trackting è un tracciatore GPS con Sim senza abbonamento, utile quindi a chi non vuole doverne sottoscrivere uno per assicurarsi un buon antifurto. Si compone di due elementi, uno da 44 mm e uno da 40 mm, facili da installare e dotati di fascette per la collocazione, ma questa può essere eseguita anche con il biadesivo.

Arriva con la Sim inclusa, che garantisce il tracciamento in tempo reale e anche una chiamata telefonica in caso di furto. Utile per auto o moto, ha un fattore di protezione pari a IP56, quindi resistente non solo all’acqua ma anche al fango, alla polvere e alle alte temperature.

La batteria è ricaricabile tramite cavo USB e ha una durata consistente; non si tratta tuttavia del modello più economico in circolazione, per cui dovrete avere a disposizione un buon budget. 

 

Pro

Senza abbonamento: Grazie alla Sim integrata, ma non legata a un abbonamento, potrete sempre essere avvisati degli spostamenti del vostro mezzo.

Fattore di protezione: Si tratta dell’IP56, che resiste non solo all’acqua ma anche ad altri elementi, come il fango o la polvere.

Batteria: Ricaricabile tramite cavo USB, ha una durata consistente quindi non richiede troppi interventi.

 

Contro

Falsi allarmi: La sensibilità di questo tracciatore fa sì che spesso ci siano molti allarmi senza un reale pericolo. 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Tracciatore GPS per bambini

 

5. GPS per bambini – Weenect | Senza limiti di distanza

 

Il tracciatore GPS per bambini di Weenect assicura una localizzazione precisa a qualsiasi distanza, semplicemente collegando il proprio smartphone tramite l’app e la Sim inclusa nella confezione.

Va bene con iOS e Android e funziona in tutta Europa; la presenza del tasto centrale, inoltre, consente al bambino di sentirsi ancora più sicuro, visto che lo può premere quando è necessario per chiedere aiuto, trasformando il tracciatore in un telefono.

Potrete delimitare delle zone sicure, oltre le quali il bambino non dovrà andare; in caso contrario verrete avvisati dal GPS. La batteria, con un uso pari a due ore al giorno, può durare anche una settimana e si ricarica in altrettante due ore.

Il costo è basso ma è necessario sottoscrivere un abbonamento, a partire da 3,75 euro al mese. 

 

Pro

Tasto centrale: Se il bambino si sente in pericolo potrà premere il tasto al centro, trasformando così il GPS in un cellulare e comunicando con i genitori.

Delimitare aree: Questa funzione consente di creare dei recinti ideali, oltre ai quali il bambino non può muoversi, per cui potrete essere avvisati se questo accade.

Costo: La spesa da affrontare è esigua, per garantire la sicurezza dei vostri figli.

 

Contro

Abbonamento: Anche se costa soli 3,75 euro al mese, sarà necessario sottoscriverne uno per permettere il funzionamento del prodotto.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Lekemi Tracciatore di Posizione GPS per Auto 5000mAh

 

Il primo prodotto della nostra lista è quello con il miglior rapporto qualità prezzo. Si presenta con un design aggressivo e dalle linee intriganti, pensato per tutti coloro che ritengono che anche l’occhio voglia la sua parte. La batteria integrata è da 5.000 mAh e secondo il produttore permette il funzionamento del tracker per 60 giorni circa prima di dover procedere a una ricarica completa. Molto più realisticamente, gli utenti che hanno avuto modo di effettuare delle prove estensive, sostengono che la durata media sia di circa 30 giorni.

La semplicità di installazione è estrema, non è infatti dotato di alcun cavo ma ha al suo interno una potente calamita che vi permette di posizionarlo in modo agevole in qualsiasi punto dell’automobile per nasconderlo al meglio.

L’applicazione per il controllo del segnale emesso dal tracciatore è scaricabile gratuitamente dai negozi virtuali sia per sistemi operativi Android che iOS.

Per il funzionamento è necessario l’acquisto di una SIM con piano tariffario mensile per poter tracciare la posizione e ricevere SMS di avviso sul proprio smartphone, prima di procedere all’acquisto, quindi, tenete in conto questa seppur esigua spesa mensile.

Si tratta quindi di un prodotto davvero valido e funzionale che non per niente è stato apprezzato da moltissimi utenti, anche per il suo prezzo davvero conveniente. Per non farsi scappare questa offerta cliccate sul link della pagina di negozio che troverete dopo il riassunto dei pro e contro del tracciatore di Lekemi.

 

Pro

Installazione: Il dispositivo si rivela semplicissimo da installare e configurare grazie alla comoda calamita che permette di posizionarlo all’interno del veicolo senza alcuno sforzo.

App: Lekemi fornisce un app gratuita scaricabile su dispositivi Android e iOS per il controllo in tempo reale della posizione.

 

Contro

SIM: Richiede l’acquisto di una scheda telefonica e relativo tariffario mensile per poter attivare il sistema di tracciamento.

Prezzo: Leggermente più costoso rispetto ad altri prodotti della stessa fascia di prezzo.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

 

Come utilizzare il tracciatore GPS

 

Sono sempre più gli automobilisti che installano sulla loro auto un localizzatore GPS, così da essere in grado di ritrovare l’auto in caso di furto. In vero il tracciatore GPS ha anche altre funzioni, per esempio, può essere usato per sapere dove si trova una persona, può essere applicato al collare di un cane così da trovarlo immediatamente nel caso in cui dovesse perdersi. Insomma, i campi di applicazione sono svariati.

 

 

GPS: di cosa si tratta

Prima di parlare del tracciatore ci sembra opportuno illustrare a chi non ne fosse a conoscenza, cos’è un GPS, acronimo di Global Position System. In sostanza si tratta di un sistema di posizionamento terrestre che, in origine, doveva avere solo fini militari, tanto è vero che è stato sviluppato dal dipartimento della difesa degli Stati Uniti.

Gli usi civili, come detto in apertura, sono molteplici e chiunque può acquistare un ricevitore GPS e sapere dove si trova grazie agli oltre 20 satelliti situati nell’orbita terrestre.

 

Come funziona il GPS

 

Questo dispositivo permette di rivelare la posizione di oggetti e persone, ma come funziona e come può essere installato efficientemente in auto?

 

Il termine GPS è un acronimo che proviene dall’inglese “Global Positioning System”, ovvero “sistema di posizionamento globale”. Come si può intuire dal nome stesso, si tratta di una tecnologia che permette di triangolare con una notevole precisione qualsiasi dispositivo sia dotato di capacità di collegarsi ai numerosi satelliti statunitensi che rendono possibile il sistema.

Tale tecnologia nacque negli anni ’70 in seno al Dipartimento di Difesa degli USA con ventiquattro satelliti a disposizione per l’uso in ambito militare. Solo venti anni dopo, precisamente nel 1994, divenne ampiamente operativo.

Qualche anno prima, nel 1991, gli USA diffusero il progetto per uso civile con il nome di SPS, ovvero Standard Positioning System, realizzato appositamente in modo da dare una posizione approssimativa e creare così una differenza sostanziale rispetto al progetto per uso militare. Questo limite fu poi disattivato negli anni 2000 con l’implementazione di sistemi più sofisticati per rendere impossibile l’utilizzo del sistema su armi da parte dei civili.

 

Localizzatore GPS

Il localizzatore è un dispositivo che funge unicamente da intermediario con il segnale dei satelliti. Ne troviamo all’interno di smartphone, tablet e in generale la maggior parte dei dispositivi che sfruttano reti internet, grazie ai quali possiamo condividere la nostra posizione con amici e parenti, inserirla all’interno di fotografie scattate in luoghi specifici o anche cercare la strada più veloce per raggiungere luoghi di interesse tramite mappe online. Il localizzatore GPS ha cambiato la vita degli esseri umani su tutto il pianeta, dando a tutti un senso dello spazio e delle distanze che prima solo pochi avevano.

Come usarli

Sul mercato sono dunque apparsi localizzatori GPS standalone, ovvero dispositivi che svolgono unicamente la funzione di tracciabilità, dando dunque la possibilità di tenere sotto controllo persone e beni come automobili, moto e biciclette.

Se vi state chiedendo per quale motivo bisogna controllare una persona, probabilmente state osservando la questione da un punto di vista errato. Non parliamo infatti di ingerenze nella vita di adulti, con controlli ossessivi e morbosi riguardo la posizione della propria dolce metà in qualsiasi momento della sua giornata ma piuttosto della possibilità di vedere sempre dove si trovino i propri figli, soprattutto se per motivi lavorativi non vi è possibile andare a recuperarli all’uscita da scuola ma sono costretti a rincasare da soli.

La tecnologia riesce ad aiutare anche le persone anziane, soprattutto quelle che soffrono di Alzheimer. Se un vostro genitore dovesse perdersi per strada, riuscireste, tramite un localizzatore indossato da quest’ultimo, a recuperarlo e riportarlo a casa.

Oltre a misure precauzionali nei confronti dei familiari, uno degli utilizzi più gettonati è quello del controllo della propria automobile, motocicletta o bici, soprattutto se si è costretti a lasciarle fuori dal garage per lunghi periodi di tempo. Il localizzatore GPS permette di sapere sempre dove si trova la propria automobile, in modo tale da permettere un pronto intervento qualora il veicolo dovesse essere sottratto da malintenzionati.

Se volete scegliere un buon localizzatore GPS dovreste quindi prendere in considerazione l’utilizzo che avete intenzione di farne. Per essere indossato dagli utenti deve essere piccolo e poco ingombrante mentre qualora vada installato in auto sarebbe meglio optare per prodotti appositamente sagomati che possano essere nascosti in luoghi poco accessibili. Non spenderete così il vostro denaro inutilmente in un prodotto che poco si addice alle vostre esigenze.

Come installare un localizzatore GPS

Per il montaggio del localizzatore nella propria automobile non è detto che sia necessario rivolgersi al proprio meccanico di fiducia. Alcuni prodotti, infatti, si prestano molto bene alle installazioni fai-da-te, permettendovi di risparmiare dunque sul costo finale del dispositivo.

Innanzitutto, dunque, assicuratevi che il localizzatore sia funzionante. È consigliato verificare che sia carico e in grado di inviare il segnale a smartphone o altri dispositivi senza problemi. Molti localizzatori sfruttano schede SIM con appositi piani tariffari, dal costo di pochi euro mensili, provvedete dunque alla sottoscrizione a uno di questi ed effettuate il test prima dell’installazione.

I luoghi in cui posizionarlo sono molteplici ma molto dipende anche dal tipo di alimentazione dello stesso. Qualora si tratti di un localizzatore ricaricabile, dovrete di tanto in tanto rimuoverlo dalla propria posizione e ricaricarlo con l’apposito alimentatore o tramite cavo USB.

In caso possa essere agganciato all’impianto elettrico dell’auto, per ricaricarsi quando l’automobile è in funzione, allora potreste preferire una posizione quanto più vicina al cofano, per rendere più semplice il collegamento. Sarà inoltre necessario trovare corrente continua che provenga direttamente dalla batteria, senza passare dalla centralina, poiché il dispositivo potrebbe essere considerato una vera e propria anomalia da parte del sistema di bordo. Conseguentemente avrete sempre le spie del cruscotto accese.

Posizionare il localizzatore in un luogo troppo scontato, come sotto i sedili o nel vano portaoggetti, potrebbe far sì che i malintenzionati lo rimuovano senza troppe difficoltà prima di rubare l’automobile, pertanto consigliamo di essere più creativi e puntare a luoghi un po’ più nascosti come per esempio dietro i fari, dietro le luci di stop o delle frecce, all’interno del paraurti, nella fodera dei sedili o persino dentro le casse dell’impianto stereo.

Alcuni consumatori puntano anche all’installazione tramite magneti al di sotto dell’automobile, un luogo di difficile identificazione anche se è una scelta non sempre consigliata poiché guidare su un fondo stradale sconnesso potrebbe far sì che il localizzatore perda l’aggancio.

 

Ritrovare l’auto

Vediamo uno dei casi in cui torna utile il tracciatore GPS. Avete una bella auto, nuova e soprattutto costosa. Roba da far gola ai ladri, per intenderci. Montando un tracciatore GPS saprete sempre dove si trova la vostra vettura. Il dispositivo fa una cosa molto semplice (almeno a parole): determina la posizione dell’automobile attraverso i satelliti e trasmette i dati, servendosi di server, sfruttando la rete GSM/UMTS, dunque serve una scheda SIM. È anche possibile sfruttare la connessione dati e ricevere un SMS che vi avvisa nel caso l’auto venga messa in moto.

 

 

Per lo sport

Chi pratica sport quali running, ciclismo e tutte le altre discipline che si svolgono su un percorso, sovente si affida a un tracciatore GPS. In questo caso il dispositivo può servire per calcolare la distanza percorsa, avere traccia del percorso fatto. Non tutti hanno la cartografia, caratteristica che secondo noi è molto importante, anche per non perdersi e dunque suggeriamo di prediligere i tracciatori che ne sono dotati.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

Ma come funziona un GPS? Come rileva la nostra posizione o quella dell’auto? Il funzionamento si basa su una struttura a due moduli: c’è un ricevitore satellitare che è in grado di acquisire la posizione sfruttando la localizzazione di minimo quattro satelliti e, attraverso una serie di calcoli circa la distanza tra i satelliti stessi, sfruttando il cosiddetto metodo della trilaterazione dei dati ottenuti, esegue un calcolo per fornire un punto esatto.

Il secondo modulo è il trasmettitore che invia, per l’appunto, le coordinate di dove si trova.

 

 

Localizzatore GPS Spia

 

Punto 1 TKR1 Evo Mini GPS Tracker Localizzatore

 

 

Estremamente versatile, il localizzatore di Punto 1 è uno dei prodotti più economici, infatti facendo una comparazione tra le offerte è difficile trovarne altri venduti agli stessi prezzi bassi. Il suo vantaggio principale sta nelle dimensioni davvero compatte che consentono di applicarlo anche al collare di animali domestici o farlo portare in giro da bambini e persone anziane in modo da tenerli sempre sotto controllo. Si può utilizzare anche con veicoli e bagagli, molto utile quando si viaggia.

Come tutti gli altri localizzatori GPS spia, anche questo necessita di una Micro-SIM GSM che si dovrà acquistare separatamente. Il modulo GPS è abbastanza preciso, inoltre dispone di funzione SOS per le chiamate di emergenza e il Geo-Fence. La configurazione del dispositivo è abbastanza complessa, infatti consigliamo di seguire con attenzione i video-tutorial messi a disposizione dal produttore. Se non sapete dove acquistare questo prodotto nuovo, cliccate sul link della pagina del negozio qui di seguito.

 

Pro

Dimensioni: Le misure ridotte del prodotto vi consentono di applicarlo sul collare del vostro amico a quattro zampe per controllare i suoi spostamenti. Potete anche darlo a persone anziane e bambini per tenerli d’occhio, oppure inserirlo in valigia quando viaggiate.

Funzioni: Dispone di diverse funzionalità come il Geo-Fence e le chiamate di emergenza, entrambi molto utili per intervenire tempestivamente in caso di furto del veicolo o di smarrimento di animali e persone.

GPS: Il modulo è molto ricettivo grazie all’antenna in ceramica installata sul localizzatore.

 

Contro

Installazione: Configurare il prodotto richiede un bel po’ di pazienza, quindi preparatevi a sedervi al PC e seguire dei comprensivi video-tutorial ideati dalla ditta produttrice.

Batteria: Considerate le dimensioni del prodotto non ci si può aspettare una grande durata dalla carica della batteria.

 

 

Weenect Kids Il Localizzatore GPS per Bambini

 

 

La sicurezza non è mai troppa specialmente quando si tratta dei bambini, per questo un localizzatore GPS può tornare molto utile per farvi stare più sereni. Il design pratico con astuccio consente di applicare il tracciatore di posizione agli zaini o alle borsette in modo da non dare troppo nell’occhio, inoltre il design colorato risulterà accattivante per i bimbi che non si vergogneranno a portare con loro il dispositivo.

La posizione del localizzatore GPS per bambini si potrà monitorare in tempo reale tramite smartphone iPhone o Android senza alcun limite di distanza e in più di 100 Paesi. Questo vuol dire che se i bambini vanno in gita scolastica all’estero potrete tenere d’occhio la loro posizione e dormire sonni tranquilli. Tra le funzioni principali troviamo il pulsante SOS che il bimbo può premere in caso di emergenza per inviarvi immediatamente un avviso o chiamarvi direttamente. Per poter accedere al servizio di localizzazione dovrete pagare un abbonamento mensile.

 

Pro

Pratico: Si può applicare allo zaino o alla borsetta dei bambini tramite un comodo astuccio dal design piacevole.

GPS esteso: Il localizzatore può funzionare senza limiti di distanza, infatti sarà possibile rilevare la posizione corretta del bimbo in più di 100 Paesi. Ideale per le gite scolastiche all’estero.

Funzioni: Il pulsante SOS consente al bambino di inviarvi immediatamente un avviso in caso di emergenza oppure di chiamarvi direttamente.

Batteria: A differenza di altri sistemi GPS, questo prodotto ha una buona autonomia, con una carica che può durare fino a 5 giorni di seguito.

 

Contro

Abbonamento: Oltre al prezzo di vendita dovrete aggiungere alla spesa l’abbonamento mensile richiesto per attivare le funzioni del localizzatore.

 

 

Localizzatore GPS per Moto

 

Likorlove Tracker GPS per Auto Mini GSM

 

 

Se non sapete quale localizzatore GPS per moto scegliere, allora potete puntare su questo Likorlove. Il dispositivo si rivela davvero molto semplice da utilizzare, infatti basterà posizionarlo in un punto sicuro del veicolo per poter immediatamente avviare il tracciamento tramite GPS tramite smartphone iOS, Android o usando un web browser.

Necessita di una SIM (acquistabile separatamente) e può funzionare anche senza l’app semplicemente chiamando il numero corrispondente alla scheda telefonica inserita. Una volta ricevuta la chiamata vi verrà inviato un messaggio con la posizione esatta visualizzabile tramite Google Maps.

Uno dei vantaggi principali di questo prodotto è la possibilità di collegarlo all’automobile per poter sfruttare la carica continua, sebbene per l’installazione è consigliabile recarsi da un elettrauto. Il neo del prodotto sta nella mancanza di alcune funzioni presenti in altri localizzatori che possono tornare utili.

 

Pro

Pratico: Si può posizionare facilmente nel veicolo senza ingombrare troppo spazio e soprattutto senza dare nell’occhio.

Resistente: Gli utenti che hanno acquistato il dispositivo sono rimasti molto soddisfatti dalla qualità dei materiali che risultano solidi e duraturi.

SIM: Se non avete voglia di usare l’app per smartphone potrete chiamare il numero della scheda del localizzatore e ricevere immediatamente la posizione corretta tramite un SMS.

Carica: Installandolo nell’automobile sarà possibile sfruttare la carica della batteria per tenere il localizzatore sempre attivo.

 

Contro

Poche funzioni: Manca il Geo-Fence e la modalità SOS per le emergenze, due funzioni che si possono trovare in altri localizzatori.

 

 

Micro Localizzatore GPS

 

TKSTAR Mini GPS Tracker, GPS/GSM

 

 

Le dimensioni contano, ma nel caso del localizzatore TK Star sono quelle ridotte a fare la differenza. Il dispositivo si presenta con misure davvero contenute che permettono di sistemarlo ovunque, anche nel portafoglio, così potrete ritrovare immediatamente la sua posizione se lo perdete o se venite derubati. Nulla vieta di usare il dispositivo anche per rintracciare veicoli grazie al potente magnete che consente di posizionarlo facilmente in macchina o sulla moto.

Il posizionamento in tempo reale si può monitorare tramite app compatibile con smartphone iOS e Android. Tra le funzioni più utili troviamo la possibilità di impostare un Geo-Fence per delimitare una zona entro la quale il localizzatore può aggirarsi, con avvisi automatici che vi verranno inviati ogni volta superato il confine impostato.

Sebbene la scheda del prodotto affermi che il dispositivo si possa usare anche con gatti e cani, in realtà gli utenti affermano che applicarlo a un collare è abbastanza difficile. Altro difetto sta nella breve durata della carica, pecca che alcuni hanno aggirato installandolo direttamente collegato alla batteria del veicolo.

 

Pro

Dimensioni: Probabilmente in termini di misure questo è il miglior localizzatore GPS in circolazione. Si può sistemare anche in un portafoglio in modo da intervenire in caso di smarrimento o furto.

Calamita: Il potente magnete consente di installarlo facilmente in qualsiasi veicolo e di occultarlo senza che dia troppo nell’occhio.

Funzioni: Dispone della comodissima funzione Geo-Fence che permette di delimitare un’area virtuale nella quale il localizzatore si può aggirare, superata la quale verrete avvisati tramite l’app su smartphone.

 

Contro

Non per animali: Sebbene la scheda affermi il contrario, questo prodotto mal si adatta ai collari di cani e gatti.

Batteria: La carica di breve durata potrebbe costringervi a montare il localizzatore sulla batteria del vostro veicolo.

 

 

Localizzatore GPS Per Anziani

 

Weenect Silver Localizzatore GPS per Anziani

 

 

Magari non è il miglior localizzatore GPS in commercio ma se volete tenere d’occhio delle persone anziane allora potrebbe essere una buona scelta. Come il modello per bambini creato dalla stessa ditta, anche questo si presenta con un pratico astuccio e portachiavi che consentono di attaccarlo alla cintura o alla borsa. Il segnale GPS invierà la posizione dei vostri cari ogni minuto quando sono in movimento e ogni 5 minuti se sono fermi.

Potrete controllare la localizzazione grazie a una pratica app per smartphone iOS e Android, inoltre grazie al pulsante di emergenza gli anziani potranno avvisarvi o chiamarvi direttamente nel caso ci siano problemi. Nel prezzo di questo localizzatore GPS per anziani è inclusa una SIM, ma per attivare la localizzazione dovrete pagare un abbonamento mensile che si andrà ad aggiungere al costo di vendita del prodotto.

 

Pro

Comodo: Il pratico astuccio con portachiavi permette ai vostri cari di legarlo alla cintura o alla borsa in modo da tenerlo sempre a portata di mano.

Segnale GPS: Utilizzando smartphone iOS o Android potrete ricevere informazioni sulla posizione del localizzatore ogni minuto se è in movimento, mentre ogni 5 minuti se è fermo.

SOS: Con questo pulsante sarà possibile inviare un segnale di emergenza o effettuare una chiamata sul vostro telefono.

Batteria: Ha una buona autonomia, infatti può durare fino a 5 giorni di utilizzo quotidiano.

 

Contro

Abbonamento: Sebbene la SIM sia inclusa nel prezzo, dovrete tenere conto della spesa per l’abbonamento mensile necessario per usare il localizzatore.

 

 

Localizzatore Portachiavi

 

Aoguerbe Key Finder Trova Chiavi senza Fili

 

 

Avete troppe chiavi da dividere tra i familiari, la vostra casa e la vostra attività? Il rischio di perderle è abbastanza alto, per questo potrebbe tornarvi molto utile un localizzatore portachiavi, come questo prodotto di AOGUERBE.

Venduto a un prezzo molto conveniente mette a vostra disposizione quattro portachiavi colorati e un ricevitore che vi permette di trovarle immediatamente tramite segnali visivi e acustici.

Se perdete le chiavi al buio, potete attivare la torcia LED dal ricevitore, mentre i tasti molto grandi si rivelano ideali anche per le persone anziane.

I localizzatori si possono usare anche per trovare facilmente altri oggetti come portafoglio, telecomando e occhiali. Se vivete nel disordine questo dispositivo potrebbe essere una vera e propria manna dal cielo, sebbene alcuni utenti si siano lamentati della scarsa portata del ricevitore.

 

Pro

Utile: Il localizzatore si può usare per trovare le chiavi e altri oggetti persi in casa, ideale se siete persone particolarmente disordinate.

Per anziani: I tasti grandi del display ne permettono l’utilizzo anche da parte di persone con una certa età.

Segnale: Troverete più facilmente l’oggetto che state cercando grazie a segnali visivi e acustici inviati direttamente dal ricevitore.

 

Contro

Portata: Alcuni utenti non sono rimasti soddisfatti dalla portata del dispositivo che a quanto pare è abbastanza limitata.

Materiali: A questo prezzo non si può pretendere una grande qualità di materiali né una lunga durata nel tempo.

 

 

» Controlla gli articoli degli anni passati

 

 

DEJA UN COMENTARIO

4 COMENTARIOS

Roberto

March 19, 2022 at 9:56 am

Vorrei sapere se il rilevatore gps Likemi tracker 10000 mah ha bisogno dell’ aggiunta di una scheda sim al suo interno.
Grazie.

Répondre
ProjectManager

March 21, 2022 at 4:27 pm

Salve Roberto,

Sì assolutamente, il dispositivo ha bisogno di una scheda SIM che deve supportare la banda GSM (dunque una qualunque di quelle attualmente in vendita) e che gli permette di comunicare con l’app da installre sullo smartphone.

Saluti
Team F

Répondre
roberto

March 29, 2021 at 1:33 pm

esiste un manuale di funzionamento online? costi di mantenimento ricambio della batteria etc..etc

Répondre
ProjectManager

March 30, 2021 at 11:26 am

Salve Roberto,

ti riferisci a un modello in particolare?

Saluti

Team F

Répondre