TKSTAR TK901 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 06.12.22

 

Principale vantaggio

Le dimensioni del localizzatore proposto da TKSTAR rappresentano il vantaggio più evidente del prodotto: può essere infilato in borse, zaini, cartelle portadocumenti e persino portafogli per poter sapere sempre dove si trovano, anche nel caso in cui siate vittima di furto o scippo.

 

Principale svantaggio

Nonostante la compattezza non si rivela un prodotto adatto per monitorare i movimenti di animali. Non è dotato infatti di un aggancio che permetta di posizionarlo su una pettorina o un collare, costringendo quindi a ricorrere a mezzi di fortuna che potrebbero portare a risultati insoddisfacenti.

 

Verdetto: 9.6/10

Il rapporto qualità/prezzo è interessante e chi non ha esigenze particolari, come per esempio monitorare un’automobile 24 ore su 24 o sapere sempre dove si trova il proprio gatto durante le sue uscite quotidiane, sarà soddisfatto dalle prestazioni del localizzatore TKSTAR.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Compatto

La versatilità del dispositivo proposto da TKSTAR è uno dei fattori che riesce a convincere di più i consumatori. Parliamo infatti di un localizzatore GPS (ecco la nostra lista dei migliori modelli) dalle dimensioni estremamente contenute pari a 47 x 24 x 18 millimetri. Grazie a questa sua caratteristica può essere inserito nel portafogli, in borsa, nello zaino dei propri figli e così via, per avere la certezza di sapere sempre dove questi si trovino. 

Immaginate per esempio di essere vittime di un furto o uno scippo, finché il malintenzionato non si accorgerà del localizzatore potrebbero passare momenti vitali per rintracciarlo e recuperare la refurtiva. Un’altra applicazione può essere il posizionamento su vetture come automobili, moto, camion, furgoni e così via dal momento che ha un potente magnete integrato che ne facilita l’utilizzo su qualsiasi superficie metallica.

Nella parte frontale il tracker ha una porta USB che serve a ricaricare la batteria da 600 mAh, non una delle più capienti o autonome sul mercato ma bisogna comunque considerare le dimensioni del prodotto che rendono quasi impossibile l’utilizzo di batterie più durature. 

Aprendo il vano superiore, invece, si espone lo slot per la SIM, necessaria per la ricezione e l’invio di dati su smartphone. Ricordate dunque che oltre al costo del dispositivo, sufficientemente contenuto, dovrete calcolare un minimo mensile da avere sulla scheda per assicurarvi il corretto funzionamento del prodotto.

Compatibilità

Per ricevere i dati sul posizionamento avrete tre diverse opzioni: tramite messaggio SMS, tramite applicazione dedicata o tramite browser web. Il prodotto è quindi compatibile sia con smartphone con sistema operativo iOS o Android, sia con notebook e computer collegati a internet sia con cellulari d’annata che supportano solo i canonici messaggi di testo.

L’invio della notifica sulla posizione avviene nel momento in cui il localizzatore esce dalla zona circoscritta che bisogna creare preventivamente, chiamata Geo-Fence. Se per esempio il localizzatore resta in un raggio di 500 metri da voi non riceverete alcun messaggio ma superata la recenzioni virtuale preimpostata inizierà ad avvertirvi, facendovi capire che l’oggetto da localizzare si sta allontanando da voi e bisogna recuperarlo.

Vi invitiamo a prestare attenzione a utilizzi poco canonici, come per esempio la decisione di localizzare una persona a voi cara nascondendo il dispositivo in borse, zaini, marsupi o altri contenitori. Si tratta infatti di una chiara violazione della privacy che potrebbe portare a grane legali non indifferenti. Assicuratevi dunque di avvertire sempre soggetti terzi se avete intenzione di localizzarli per la loro sicurezza.

 

Animali

Sebbene il produttore affermi che il dispositivo sia utilizzabile anche per localizzare animali come cani e gatti, in realtà gli utenti hanno riscontrato qualche problema per utilizzi di questo tipo. Il localizzatore è sì compatto e piccolo ma non esiste alcun tipo di aggancio per collari o pettorine, rendendo quindi molto difficile far sì che resti a lungo sul vostro amico a quattro zampe. Se avete intenzione di utilizzarlo in questo modo potreste dover acquistare una sorta di guscio con un moschettone ma non si tratta di soluzioni ufficiali e potrebbe quindi rivelarsi una scelta inadeguata.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DEJA UN COMENTARIO

2 COMENTARIOS

paolo

April 8, 2022 at 3:51 pm

ho bisogno di aiuto per l attivazione non ci sono riuscito ed oltre . penso di aver fatto un pasticcio con le password
qualcuno che ha già fatto l accesso del tkstar 901 grazie a chi riesce ad aiutarmi

Répondre
ProjectManager

April 13, 2022 at 10:34 am

Salve Paolo,

questi sono alcuni comandi che potrebbero esserti utili per resettare il dispositivo ed effettuare una nuova attivazione:
Riavvia il dispositivo: begin123456
Formatta il dispositivo: format

Saluti
Team F

Répondre