Cos’è una chiave bulgara e come difendersi

Ultimo aggiornamento: 26.09.22

 

I furti in casa in Italia sono abbastanza diffusi, per questo molti preferiscono correre subito ai ripari e difendersi dai tentativi di effrazione. Vediamo come si può fare.

 

Sebbene il nome chiave bulgara potrebbe rievocare il divertente numero del trio comico Aldo, Giovanni & Giacomo, in realtà si tratta di uno strumento molto usato dai ladri per aprire le serrature. A quanto pare infatti i ‘professionisti del furto’ amano particolarmente l’utensile, in quanto permette di scassinare qualsiasi serratura, quasi come se fosse una chiave passepartout. Se da una parte però la chiave bulgara può fare la gioia dei ladri, dall’altra arreca non pochi danni e dolori a chi subisce un furto in casa. 

Tornare nella propria abitazione e trovare la porta aperta non è mai piacevole. Lo shock di trovare tutta la casa rivoltata da cima a fondo non è cosa da poco, senza contare il furto stesso dei propri affetti personali. Purtroppo, nonostante le Forze dell’Ordine svolgano un buon lavoro e le varie bande di ladri vengano prima o poi acciuffate, la denuncia per furto domestico difficilmente permette di ritrovare il ‘malloppo’. Come fare quindi a prevenire i furti con chiave bulgara? Prima di tutto vediamo di capire com’è strutturato questo utensile e perché effettivamente risulta così efficace. 

Il metodo bulgaro

Questa chiave conosciuta anche come grimaldello bulgaro o chiavistello bulgaro prende il nome da una sorta di ‘leggenda’ che lo vede come utensile principale usato dalle spie bulgare durante la guerra fredda per entrare nelle case o negli uffici dei nemici. Fondamentalmente, invece di ‘scassinare’ la serratura, la chiave bulgare riesce ad aprirla duplicando la chiave originale. Inserendo la chiave nella serratura questa ne ‘leggerà’ i codici grazie ad un supporto morbido dove assumerà la forma esatta della serratura.  

Questo poi viene duplicato su un tornio, ottenendo una copia della chiave originale che verrà poi usata per aprire la porta. In pratica si tratta di un metodo ‘illegale’ per ottenere chiavi legittime da parte dei ladri che faranno prima un sopralluogo per ottenere il duplicato sulla chiave bulgara e in un secondo tempo torneranno con la chiave duplicata per aprire definitivamente la porta e commettere il furto. In alcuni casi, i ladri possono anche avvalersi di microtelecamere posizionate sulla chiave o sul tensore, in modo da vedere esattamente la forma della serratura, per ottenere copie fedeli al cento per cento. Questo sistema viene utilizzato anche per aprire porte blindate  

Sapere che questo oggetto è in circolazione non è proprio rassicurante, per questo molti si sono interessati nell’acquisto di grimaldelli al fine di poter studiare i diversi metodi e trovare nuovi sistemi di sicurezza per contrastare quelli usati dai ladri. Chiaramente il possesso di questi oggetti va giustificato alle Forze dell’Ordine qualora si venga fermati, in quanto è legale avere dei grimaldelli per uso personale. Sul mercato potrete trovare anche modelli di chiave bulgara ad un prezzo che si aggira intorno ai 250 €, solitamente acquistati dagli appassionati di serrature, ma che possono tornare molto utili per capire bene come funziona questa chiave universale per serrature.

Come difendersi dalla chiave bulgara

Aprire una porta senza chiave sembra quasi più facile che prevenirne lo scasso. E in effetti il mondo dei ladri si aggiorna alla stessa velocità con la quale le varie ditte produttrici di serrature provano ad inventare nuovi metodi per impedire l’apertura delle porte. Partiamo però dal presupposto che nessuna serratura sarà mai invincibile, neanche in un futuro prossimo dove magari le apriremo grazie ad uno scan della retina o alle impronte digitali. Per questo non vale la pena angosciarsi e affannarsi alla ricerca della serratura ‘perfetta’, molto meglio cercare di trovare soluzioni alternative. 

Uno dei metodi più efficaci è quello di contrastare la chiave bulgare con un cilindro europeo. Queste particolari serrature create appositamente per difendersi da questo sistema, dispongono di perni anti-sondaggio che rendono l’utilizzo del grimaldello decisamente difficile. Proprio per questo duplicare la serratura risulterà un’impresa ardua per i ladri che, con molta probabilità, desistiranno. Ovviamente se questi sono molto, ma molto determinati, potrebbero comunque trovare un sistema per aprire la porta, sebbene i cilindri europei dispongono anche di protezioni anti trapano, quindi molto difficili da scassinare con metodi più grossolani. 

Bisogna ovviamente considerare che cambiare serratura può avere un costo consistente, per questo potete ricorrere a delle alternative. Se ad esempio la vostra porta è a doppia mappa ed è stata montata prima del 2011, potrete acquistare dei particolari kit blocca serratura, nei vari negozi online o dal vostro ferramenta. Questi prodotti da installare nella vostra porta, possono impedire al grimaldello bulgaro di ‘duplicare’ la serratura. In Italia le serrature con cilindro europeo sono ancora poche, per questo il grimaldello bulgaro è ancora molto temuto. 

Sistema di telecamere e allarme

Oltre al cilindro europeo e ai kit blocca serratura, per avere ancora più sicurezza, potete installare in casa un sistema di telecamere. Questi kit si possono acquistare online a prezzi abbastanza convenienti e grazie al collegamento wireless è possibile allestire le videocamere in casa senza dover necessariamente organizzare cavi ingombranti. Le telecamere trasmetteranno le immagini a una centralina dove verranno registrate, inoltre potrete controllare la situazione dal vostro PC, smartphone o tablet grazie a software e app. 

Per quanto riguarda il sistema di allarme, questo risulta decisamente più costoso, ma in alternativa potrete usare i sensori dei kit di videocamere, in modo da ricevere avvisi ogni qual volta queste riprendono una figura o un oggetto in movimento. Non tutti i kit dispongono di questa funzione, ma si rivela una buona soluzione che vi permette di chiamare subito le Forze dell’Ordine per intervenire tempestivamente e cogliere i ladri sul fatto. Chiaro che se questi sono molto esperti, potranno eludere facilmente i sistemi di sicurezza ‘entry level’, ma sono comunque un’arma in più che potrà scoraggiare i ladruncoli alle prime armi. 

 

 

DEJA UN COMENTARIO

0 COMENTARIOS